• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS EURO 2016 - 'Grandeur' Pogba. Khedira fra crack

ITALIANS EURO 2016 - 'Grandeur' Pogba. Khedira fra crack

Le pagelle degli stranieri di Serie A impegnati ad Euro 2016


Paul Pogba ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

05/07/2016 15:06

ITALIANS NAZIONALI EURO 2016 / ROMA - L'estate 2016 è all'insegna del calcio spettacolo. La Coppa America Centenario è andata in archivio con la vittoria del Cile mentre in Francia si stanno ancora disputando gli Europei. Calciomercato.it vi offre Italians Euro 2016: le pagelle degli stranieri attualmente in Serie A impegnati ad Euro 2016.


ITALIANS - LE PAGELLE DEGLI STRANIERI DELLA SERIE A AD EURO 2016

 

QUARTI DI FINALE

POLONIA-PORTOGALLO 0-0, 3-5 d.c.r.

WOJCIECH SZCZESNY (Polonia, Roma): in panchina nella partita contro il Portogallo. 

THIAGO CIONEK (Polonia, Palermo): in panchina nella partita contro il Portogallo. 

KAMIL GLIK (Polonia, Torino): 6,5 - Piccola premessa: il difensore si è trasferito dal Torino al Monaco ma durante la sfida con il Portogallo era ancora un giocatore granata. Voto alto per una prestazione maiuscola da vero leader difensivo contro due attaccanti sguscianti e di livello come Ronaldo e Nani. Caparbio, segna anche il proprio rigore, suggellando un grande torneo. 

JAKUB BLASZCZYKOWSKI (Polonia, Fiorentina): 5,5 - Meriterebbe almeno un voto in più per quanto visto durante i 120' della sfida con il Portogallo. Motorino inesauribile, dotato di qualità e quantità, una costante spina nel fianco della difesa lusitana. Il calcio di rigore fallito, però, è decisivo: la 'lotteria' la vince il Portogallo e per la squadra di Nawalka ci sono solamente rimpianti. 

PIOTR ZIELINSKI (Polonia, Empoli): in panchina nella partita contro il Portogallo. 


GALLES-BELGIO 3-1

RADJA NAINGGOLAN (Belgio, Roma): 6,5 - Wilmots si è accorto di lui forse con colpevole ritardo. Cuore e anima pulsante dei 'Diavoli Rossi', spacca in due la partita con una rete davvero magnifica. Poi si divide tra lotta e governo, perdendo però in lucidità per l'enorme sforzo profuso. A centrocampo predica nel deserto, ma se c'è un giocatore che non ha deluso affatto questi è proprio Nainggolan, migliore dei suoi per distacco. 

DRIES MERTENS (Belgio, Napoli): 5 - Non è stato il suo Europeo, d'altronde non è neanche facile essere incisivi senza aver chiaro il proprio posto in squadra. Questa volta parte dalla panchina ed entra ad un quarto d'ora dalla fine nella speranza di una rimonta. Fa troppo poco considerando il grande talento di cui dispone. Da lui ci si aspettava di più. FLOP

 

GERMANIA-ITALIA 1-1, 6-5 d.c.r.

SAMI KHEDIRA (Germania, Juventus): s.v. - Sfortunato, esce al 16' per lasciar spazio a Schweinsteiger. Dopo un buon torneo deve abbandonare il campo per un infortunio muscolare, giunto dopo un paio di contrasti ad inizio partita con l'Italia. Un peccato per Joachim Löw che su di lui ha sempre puntato ad occhi chiusi e che dovrà farne a meno in semifinale e forse anche per l'eventuale partita conclusiva.

 

FRANCIA-ISLANDA 5-2


PATRICE EVRA (Francia, Juventus): 6,5 - Ecco un assaggio del vero Evra. L'Islanda parte troppo timidamente e lui ne approfitta per far vedere sortite offensive degne di nota, con qualche bella discesa e qualche cross interessante. Sempre lucido e concentrato, si concede qualche licenza a risultato ampiamente acquisito. Male in occasione della rete di Bjarnason, che arriva però nei minuti finali sul punteggio di 5-1. 

PAUL POGBA (Francia, Juventus): 7 - Quello che i francesi volevano da lui: gol e giocate decisive. Il centrocampista della Juventus accontenta i tifosi dei 'Bleus' segnando di testa il 2-0 al 20' che, di fatto, chiude già la partita. Per il resto il numero 15 ricama con giocate di alta scuola ma anche tanta concretezza, senza mollare di un centimetro anche quando la partita sembra in ghiaccio per la Francia. TOP

LUCAS DIGNE (Francia, Juventus): in panchina nella partita contro l'Islanda. 

EMIL HALLFREDSSON (Islanda, Udinese): in panchina nella partita contro la Francia. 




Commenta con Facebook