• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, TI RICORDI DI... Rivas? No, non era il nuovo Cordoba

Inter, TI RICORDI DI... Rivas? No, non era il nuovo Cordoba

Il colombiano, pur non rispettando le attese, ha vinto comunque due Scudetti con i nerazzurri


GettyImages-85041772.jpg
Jonathan Terreni

05/07/2016 12:13

INTER TI RICORDI DI RIVAS / MILANO - Dalla terra del caffè, arrivò a Milano nel calciomercato 2007 su indicazione di Ivan Cordoba, uno che con l'Inter ha scritto la storia. Nelson Rivas aveva le caratteristiche fisiche del difensore roccioso; forte di testa e sull'allungo. I due anni in nerazzurro non lo hanno fatto rimpiangere quando prese la strada di Livorno prima e Dnipro poi. Tuttavia nella bacheca del colombiano ci sono due Scudetti e due Supercoppe. Contro il Manchester United, con Mourinho, non ha sfruttato probabilmente la chance di una vita.

GLI ESORDI IN PATRIA - Fa il suo esordio in patria nel 2002 con il Deportivo Pasto. Passa poi al Deportivo Calì. Dopo un primo assaggio di campo con tre presenze, viene mandato in prestito al Deportes Tolima. Inizia a giocare con continuità e le sue doti emergono. Torna a Calì dove fino al 2006 collezionerà 93 presenze segnando la sua prima rete. Le ottime prestazioni attirano le attenzioni di un grande club: il River Plate. Bastano otto presenze per invogliare l'Inter a vestirlo di nerazzurro. Il suo esordio è niente meno che in Champions League contro il Fenerbahçe. Con Mancini gioca soprattutto in Coppa Italia e vince lo Scudetto alla prima stagione. L'anno seguente resta vittima di un lungo infortunio che lo tiene fuori per quattro mesi. Poi l'esperienza al Livorno (16 presenze, due reti) prima di tornare all'Inter senza quasi mai giocare. Eppure, a lui, la grande occasione capitò proprio in Europa...

LA GRANDE OCCASIONE - Champions League 2008/2009. Agli ottavi i nerazzurri trovano il Manchester United. Nella gara di andata, José Mourinho, a sorpresa manda in campo Rivas dal primo minuto al posto proprio di Cordoba. Una partita senza infamia e (decisamente) senza lode. Agli occhi di Mourinho non restò Rivas (sostituto poi con Cordoba nella ripresa) ma da un certo Davide Santon...

RITORNO A CASA - La seconda esperienza in prestito è al Dnipro. L'Inter vuole crederci ancora. Qui appena una presenza che convince allora i nerazzurri ad interrompere il rapporto contrattuale di comune accordo. A ottobre 2011 cambia di nuovo continente per approdare al Montreal Impact che milita nella NASL. In due stagioni e mezzo scende in campo 13 volte. L'addio nel 2015 coincide con il ritorno a casa. Lo aspetta il Depor, squadra di seconda divisione dove ormai, a 33 anni, si avvia alla fine della carriera. 




Commenta con Facebook