• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > VIDEO E FOTO CM.IT - Lazio, controlli per Candreva dopo l'infortunio ad Euro 2016

VIDEO E FOTO CM.IT - Lazio, controlli per Candreva dopo l'infortunio ad Euro 2016

Il centrocampista aveva saltato le ultime tre sfide con l'Italia


Antonio Candreva (Calciomercato.it)
Dall'inviato Valerio Cassetta

04/07/2016 10:10

LAZIO INFORTUNIO CANDREVA / ROMA - Domenica tornato in Italia dopo l'eliminazione della Nazionale di Conte da Euro 2016 per mano della Germania, Antonio Candreva si è presentato questa mattina per sottoporsi ad ulteriori controlli strumentali alla clinica Paideia dopo l'infortunio rimediato nella rassegna francese. Il centrocampista della Lazio, che ha saltato le partite contro Irlanda, Spagna e appunto con i tedeschi, soffre di una lesione di primo/secondo grado all'adduttore lungo della coscia come rimarcato nei giorni scorsi dal medico azzurro Castellacci. 

LAZIO, VIA ALLA NUOVA STAGIONE - Vacanze finite, si torna a lavorare. Questa mattina presso la clinica Paideia sono iniziate le visite mediche di idoneità sportiva per i calciatori della Lazio. I primi ad arrivare sono stati i membri dello staff: i fisioterapisti, Valerio Caroli, Christian Marsella, Vittorio Raieta e Romano Papola, e i preparatori, Adriano Bianchini e Alessio Fonte. Poi è toccato ai calciatori Danilo Cataldi, Alessandro Murgia, Luca Germoni, Guido Guerrieri e Stefan Radu. La squadra si radunerà domani mattina a Formello, mentre i test clinici (spirometria, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, cicloergometro ed impedenziometria), guidati dal professor Pulcini, proseguiranno fino a giovedì. Domenica 10 luglio nel pomeriggio l'intera rosa partirà alla volta di Auronzo di Cadore.


G.M.




Commenta con Facebook