• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Euro 2016, Germania-Italia: precedenti, probabili formazioni, dove vederla in Tv e calciomercato

Euro 2016, Germania-Italia: precedenti, probabili formazioni, dove vederla in Tv e calciomercato

Il 'Classico' per eccellenza vale l'accesso alle semifinali degli Europei francesi


Italia ©Getty Images
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

01/07/2016 12:30

EURO 2016 GERMANIA ITALIA PRECEDENTI DIRETTA TV PROBABILI FORMAZIONI CALCIOMERCATO / BORDEAUX (Francia) - Dal 'Partido del Siglo', alla doppia fiammata di Balotelli: Germania-Italia è il 'Classico' per eccellenza, che da sempre evoca dolci ricordi alla nostra Nazionale. L'armata del sergente Conte ci riprova dopo la Spagna, a caccia di una nuova impresa che le consentirebbe di volare tra le migliori quattro degli Europei francesi. Di contro, lo scoglio rappresentato dai Campioni del Mondo in carica, vittoriosi negli ottavi grazie ad un agile 3-0 sulla Slovacchia e con capitan Neuer ancora imbattuto nel torneo. Germania-Italia si sfidano sabato per il quarto di finale più atteso di Euro 2016: precedenti storici, probabili formazioni, dove vederla in Tv e incroci di calciomercato del match del 'Nouveau Stade de Bordeaux'.

 

PRECEDENTI GERMANIA-ITALIA: GLI 'AZZURRI' CALANO IL POKER

Italia immacolata negli otto precedenti contro la Germania: quattro successi, con altrettanti pareggi. Nei grandi appuntamenti, finora, non c'è stato scampo per i 'Panzer' tedeschi. Tra Mondiali ed Europei, i teutonici si beccano un bel 4-0: sfide storiche, che hanno segnato il romanzo calcistico delle due Nazionali. Non servono più aggettivi per descrivere la 'Partita del Secolo' del 17 giugno 1970, quando all''Azteca' di Città del Messico gli azzurri di Valcareggi piegarono per 4-3 (quattro a tre!) dopo 120' da infarto Gerd Müller e compagni grazie al decisivo guizzo di Rivera. Quel match epico segnò l'inizio della rivalità. Dodici anni più tardi è ancora l'Italia a gioire: l''Urlo' di Tardelli è l'immagine copertina del travolgente 3-1 con cui la selezione allenata da Bearzot mise al tappeto gli avversari alzando nel cielo del 'Santiago 'Bernabeu' la terza Coppa del Mondo. Nel 2006, i teutonici piansero addirittura davanti al proprio pubblico nel Mondiale di casa: i supplementari del 'Westfalenstadion' sorrisero nuovamente alla nostra Nazionale (0-2), con le magie di Grosso e Del Piero che lanciano la squadra di Lippi verso il titolo, poi strappato nella finale di Berlino alla Francia. Infine, la prestazione da leccarsi i baffi dell'Italia di Prandelli in quel di Varsavia nella semifinale di Euro 2012 (2-1), con un incontenibile Balotelli a trascinare gli 'Azzurri'.

 

ULTIME SULLE FORMAZIONI: C'E STURARO, CONFERMATO GOMEZ

Antonio Conte non sorride dopo gli ultimi aggiornamenti dall'infermeria: Candreva potrebbe restare out per tutta la durata del torneo, mentre De Rossi difficilmente recupererà in tempo per la sfida di domani a Bordeaux. In preallarme per le news Italia c'è Sturaro, con Parolo che occuperà la casella di 'volante' davanti la difesa. Il centrocampista della Juventus sarebbe favorito su Darmian: nel caso in cui la scelta ricadesse su quest'ultimo, Florenzi agirebbe da interno. Tutto confermato per quanto riguarda il resto dello scacchiere azzurro, con Eder e Pellè di punta.
Anche Löw sembra orientato a riproporre l'undici che domenica ha liquidato per 3-0 la Slovacchia, dando nuovamente fiducia al redivivo Gomez al centro dell'attacco. Terza esclusione di fila quindi per Götze, con l'ex centravanti della Fiorentina che sarà supportato alle spalle dal trio composto da Draxler, Özil e Müller, con l'asso del Bayern Monaco a sorpresa ancora a secco in questo Europeo. Nelle retrovie, davanti alla saracinesca Neuer, Löw conferma il 'jolly' Kimmich sulla fascia destra, con Hector (recuperato dopo gli acciacchi post-Slovacchia) a sinistra e la coppia Boateng-Hummels in mezzo.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Hummels, Hector; Kroos, Khedira; Müller, Özil, Draxler; Gomez. CT: Löw.

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Florenzi, Sturaro, Parolo, Giaccherini, De Sciglio; Eder, Pellè. CT: Conte.

Arbitro: Kassai (Ungheria).

 

GERMANIA-ITALIA: DOVE VEDERLA IN TV

Germania-Italia sarà trasmessa in chiaro su 'Rai 1', con telecronaca di Alberto Rimedio e commento tecnico di Walter Zenga, e su 'Sky Sport 1' con il duo Caressa-Bergomi al microfono. Sulla TV di Stato le trasmissioni pre-partita inizieranno alle 19 su 'Rai Sport', mentre sull'emittente satellitare l'antipasto del match è fissato alle 20 con 'Vive l'Euro'. 

 

UOMINI MERCATO, DA GÖTZE A PELLÈ: ECCO CHI POTREBBE CAMBIARE MAGLIA

Germania-Italia vale un posto per le semifinali di Euro 2016, ma sarà anche una vetrina importante per tanti giocatori per mettersi in mostra in chiave calciomercato. Nelle fila tedesche gli ultimi rumors vogliono Götze lontano dal nuovo Bayern Monaco di Ancelotti, con l'ex obiettivo della Juventus che stuzzicherebbe la fantasia soprattutto del Liverpool di Klopp, quest'ultimo suo mentore ai tempi del Borussia Dortmund. Il 24enne attaccante partirà presumibilmente dalla panchina nella sfida di Bordeaux, al pari di Mustafi, di recente accostato in Italia a Napoli e soprattutto Juventus: l'ex Sampdoria, però, ha allontanato le voci giurando fedeltà al Valencia. Gli Europei francesi hanno rilanciato le quotazioni di Mario Gomez, 'fantasma' in quel di Firenze e capocannoniere nell'ultima stagione in Turchia con il Beşiktaş, che potrebbe ritrovare una maglia prestigiosa in questa finestra estiva. Nelle ultime settimane, con il Real Madrid in pressing su Pogba, si era parlato anche di un possibile sbarco a Torino di Toni Kroos: scenario difficilmente ipotizzabile, vista anche la volontà di Zidane di non privarsi del metronomo tedesco.
In casa Italia, De Sciglio e Pellè sono al centro dei rumors di radiomercato: il milanista piacerebbe a Juventus, Napoli e Roma, mentre per il bomber del Southampton ci sarebbe l'interessamento sempre dei bianconeri (in caso di un possibile divorzio da Zaza), dell'Everton e della Lazio. Giaccherini, oltre alla Juventus, sarebbe anche in orbita Torino, Fiorentina e Bologna, con il 'jolly' di proprietà del Sunderland che deciderà il suo futuro soltanto al termine di Euro 2016. Infine, uno dei grandi assenti del match di sabato, Antonio Candreva, resterebbe nei radar dell'Inter con il Chelsea in agguato.




Commenta con Facebook