• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-PORTOGALLO

PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-PORTOGALLO

Renato Sanches risponde a Lewandowski. Male Blaszczykowski e Cédric. Quaresma ancora decisivo


Renato Sanches (© Getty images)
Marco Di Nardo

30/06/2016 23:47

Ecco le pagelle di Polonia-Portogallo:

 

POLONIA

Fabianski 6,5 – Sfiora soltanto il pallone calciato da Renato Sanches e che consente al Portogallo di agguantare il pareggio. Bravo nel bloccare il colpo di testa di José Fonte al 78’.

Piszczek 6 – Buona la sua intesa con Blaszczykowski, crea sempre superiorità numerica in attacco. Va in affanno quando Eliseu attacca sulla sua fascia.

Glik 7 – E’ l’uomo ombra di Cristiano Ronaldo. Contro il portoghese, perde a stento un paio di scontri. Bravo sia nel gioco aereo che in fase d’impostazione. Nonostante la pressione, riesce a segnare su calcio di rigore.

Pazdan 5,5 – Al 29’ commette un chiaro fallo da rigore su Cristiano Ronaldo ma l’arbitro non lo fischia. In difficoltà nell’uno contro uno con Renato Sanches e Nani.

Jedrzejczyk 5,5 – Rischia l’autogol all’80’ deviando un passaggio di Pepe. Ha grossi problemi nel contenere il duo Cédric-João Mário.

Blaszczykowski 5 – Collabora a dovere con Piszczek per sfruttare in pieno la fascia destra. Cerca perfettamente l’ampiezza e la profondità in base allo svolgimento dell’azione. Si fa parare il penalty da Rui Patrício che consente al Portogallo di accedere ai quarti di finale.

Krychowiak 6 – Lascia a Maczynski la fase di costruzione, puntando a proteggere la difesa dagli attacchi centrali dei portoghesi.

Maczynski 6,5 – Mette a disposizione della squadra grande dinamismo, facendo alla perfezione entrambe le fasi di gioco. Dal 97’ Jodlowiec 5 – Non incide sulla gara come ci si sarebbe aspettato.

Grosicki 6,5 – Da un suo cross basso arriva il gol di Lewandowski. Bravo nello scegliere i giusti tempi d’inserimento. Dall’81’ Kapustka 5 – Rispetto a Grosicki, non attacca mai il secondo palo e non arriva al cross sul fondo.  

Milik 6,5 – Si aggira spesso alla spalle di Lewandowski, per poi andare ad attaccare la profondità. Al 69’, solo un grande Rui Patrício gli nega la gioia del gol. Spiazza Rui Patrício dagli undici metri.

Lewandowski 7 – Da un assist di Grosicki, segna il suo primo gol in questo Europeo dopo neanche due minuti. Con il suo fisico riesce a protegger palla e far salire la squadra. Glaciale dal dischetto, ma non basta.

All. Nawalka 7 – La sua Polonia si dimostra ben organizzata dal punto di vista tattico ma poco cinica dagli undici metri. I rigori questa volta gli sono fatali.

 

PORTOGALLO

Rui Patrício 7,5 – Incolpevole sul gol di Lewandowski. Bravo nel parare al 49’ un colpo di testa sempre del bomber del Bayern. Compie una grande parata su Milik al 69’. Para il rigore a Blaszczykowski che regala al Portogallo l’accesso ai quarti di finale.

Cédric  5 - Da un suo errore difensivo nasce il gol di Lewandowski al 2’. Si sovrappone spesso a João Mário, creando situazioni di due contro uno sulla destra. Mantiene poche volte la posizione, sbagliando spesso la diagonale difensiva.

Pepe 7 – Rispetto al suo compagno di reparto, controlla senza grossi problemi Milik e Lewandowski, giocando spesso d’anticipo. La disattenzione iniziale viene cancellata con il passare dei minuti da una prestazione super.

José Fonte 5,5 - Soffre molto l’esuberanza e la velocità di Milik e di Lewandowski. Impreciso in fase d’impostazione. Troppo centrale il colpo di testa effettuato al 78’ per impensierire il portiere della Polonia.

Eliseu 6,5 – Così come Cédric, anche Eliseu spinge molto sulla fascia sinistra, mettendo spesso in apprensione Piszczek.

Renato Sanches 8 – Il nuovo talento del Bayern Monaco segna di sinistro al 33’, su assist di Nani, il gol dell’uno a uno. Svaria molto la sua posizione, alla ricerca costante di uno scambio veloce per poi arrivare al tiro. Dimostra grande personalità anche dagli undici metri.  

Carvalho 6 – Rispetto alle precedenti gare è sembrato meno partecipativo alla manovra offensiva del Portogallo, soffermandosi maggiormente sulla fase d’interdizione. Dal 96’ Danilo Pereira 5 – Entra al posto di uno stanco Carvalho ma si vede ben poco.

João Mário 6 – Quando entra in possesso palla, taglia spesso verso il centro, consentendo a Cédric  di attaccare sulla destra. Ripiega poche volte in difesa. Nel finale è stanco e sbaglia anche le cose più semplici. Dal 79’ Quaresma 6,5 – Prende il posto di João Mário per dare maggiore velocità in attacco ma alla fine fa ben poco per rendersi pericoloso. Decisivo come contro la Croazia, mette dentro il rigore definitivo per il pass in semifinale.

Nani 6 – Da un suo assist di tacco, arriva il gol del pareggio di Renato Sanches. Fa molto movimento senza palla. Trasforma il quarto rigore per il Portogallo.

Adrien Silva 6 – Gioca in maniera semplice, cercando di servire il compagno più libero per arrivare al cross o al tiro. Dal 73’ João Moutinho 6,5 – Entra in partita sin da subito, prendendo in mano la regia del gioco portoghese.

Cristiano Ronaldo 5,5 – Stanco, lento e nervoso. Si muove poco e quando lo fa, si ostacola spesso con i compagni di reparto. Sbaglia all’86’ il più semplice dei gol su assist di João Moutinho. Apre la serie dei calci di rigore spiazzando Fabianski.

All. Santos 6,5 – Il suo Portogallo si basa sulle individualità e sul possesso palla ed ancora una volta riesce ad accedere alla fase successiva con un pizzico di fortuna.

 

Arbitro: Brych 5 – Non concede al Portogallo, al 29’, un calcio di rigore per fallo netto di Pozdan su Cristiano Ronaldo. Sanziona con l’ammonizione anche falli che sono semplici contatti di gioco, rischiando di compromettere il cammino ad Euro2016 di alcuni calciatori, come ad esempio Jedrzejczyk.

 

 

TABELLINO

POLONIA-PORTOGALLO 1-1 (3-5 d.c.r.)

Polonia (4-4-2): Fabianski, Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk, Blaszczykowski, Krychowiak, Maczynski (97’ Jodlowiec), Grosicki (81’ Kapustka), Milik, Lewandowski. A disp.: Szczesny, Boruc, Salamon, Stepinski, Cionek, Wawrzyniak, Zielinski, Peszko, Linetty, Starzynski. All. Nawalka

Portogallo (4-1-3-2): Rui Patrício, Cédric, Pepe, José Fonte, Eliseu, Renato Sanches, Carvalho (96’ Danilo Pereira), João Mário (79’ Quaresma), Nani, Adrien Silva (73’ João Moutinho), Cristiano Ronaldo. A disp.: Anthony Lopes, Eduardo, Bruno Alves, Ricardo Carvalho, Vieirinha, Rafa, Eder. All. Santos

MARCATORI: 2’ Lewandowski (POL), 33’ Renato Sanches (POR)

ARBITRO: Brych Felix (D)

AMMONITI: 41’ Jedrzejczyk (POL), 64’ Glik (POL), 70’ Adrien Silva (POR), 88’ Kapustka (POL), 92’ Carvalho (POR)

ESPULSI: -

NOTE: Cristiano Ronaldo (G), Lewandowski (G), Renato Sanches (G), Milik (G), João Moutinho (G), Glik (G), Nani (G), Blaszczykowski (NG), Quaresma (G)




Commenta con Facebook