• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Di Francesco: "Berardi? Mai dire mai, ma la società mi ha ribadito che resta"

Calciomercato Inter, Di Francesco: "Berardi? Mai dire mai, ma la società mi ha ribadito che resta"

Il tecnico neroverde conferma che l'attaccante classe '94 resterà in Emilia


Eusebio Di Francesco ©Getty Images

30/06/2016 17:45

CALCIOMERCATO INTER DI FRANCESCO BERARDI / SASSUOLO - Una nuova puntata della telenovela Berardi che non sembra destinata a finire in tempi brevi. Ai microfoni di 'Sky' interviene il tecnico del Sassuolo, Eusebio Di Francesco, che parla anche dell'attaccante classe '94 al centro di un duello serrato tra Inter e Juventus: "Ora dobbiamo puntare alla Champions? Il patron a volte scherza pure, non sempre dice seriamente. La voglia di migliorarsi c'è sempre stata ed anche questa crescita del Sassuolo si deve a questa sua voglia. Ed ovviamente al gruppo di lavoro. Berardi è integrato in questo gruppo alla grande. Sono felice di vederlo, abbiamo fatto pochissimi discorsi. Non sono ancora riuscito a dire niente alla squadra, siamo all'inizio. Sono felice di avere Berardi con me, ma nel calcio mai dire mai, anche se la società mi ha ribadito che rimarrà con noi. L'offerta dell'Inter? Io faccio l'allenatore, non il ds. A me non hanno rivolto alcuna richiesta, casomai l'avranno fatta alla società.  A me piace vedere giocatori che stanno qui con voglia e senso di apparteneneza. Se siamo riusciti ad avere certi risultati lo si deve per il concetto di squadra, non grazie ad un singolo. Ora Domenico c'è e va bene così, dovesse andar via un domani lavoreremo comunque da squadra e sono convinto che faremo ugualmente bene. Mi sarei aspettato il suo salto di qualità quest'anno? Sono contento di poterlo allenare un altro anno anche se ritengo che sia già pronto per una grande squadra. Chi sarà l'erede di Vrsaljko? Se oggi faccio un nome si alza il prezzo. Ogni volta che ho detto il nome di un attaccante poi è sfumato. Dobbiamo andare a trovare l'alternativa ad un giocatore importante che è andato via",

L.P.




Commenta con Facebook