• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Viaggi > Viaggi, da Reykjavik a Glasgow: ecco i migliori aeroporti d'Europa 2016

Viaggi, da Reykjavik a Glasgow: ecco i migliori aeroporti d'Europa 2016

Nella categoria "5-10 million passenger" menzione speciale per Napoli Capodichino


In aeroporto (Getty Images)

28/06/2016 17:40

VIAGGI I MIGLIORI AEROPORTI D’EUROPA 2016 / ROMA - Reykjavik, Glasgow e Bruxelles, Londra Heathrow. Sono gli aeroporti premiati dai Best Airport Awards nelle rispettive categorie piccoli, medi e grandi dall’ACI (Airport Council International) Europe.

Aci Europe monitora oltre 500 in 45 paesi europei e i premi, giunti alla 12esima edizione, vengono assegnati agli aeroporti che si sono contraddistinti per le innovazioni infrastrutturali, servizi rivolti ai clienti, vendite, sicurezza, comunicazione e consapevolezza nei confronti dell’ambiente e, in generale, per tutti i fattori finalizzati al miglioramento della passenger experience.

TRA I PICCOLI - Nella categoria “5 million passenger” il premio è stato conferito all’aeroporto di Keflavik (Islanda), situato a 50 km dalla capitale Reykjavik, che lo scorso anno si è fermato a quota 4,85 milioni di passeggeri accolti. I giudici hanno valutato positivamente gli investimenti per migliorare l’operatività e rendere più confortevole l’esperienza dei passeggeri, il coinvolgimento della struttura nei confronti della comunità locale e degli stakeholders così come l’impegno e l’attenzione all’impatto ambientale. Nella stessa categoria un riconoscimento speciale è stato attribuito al London City Airport (vincitore nel 2015) per l’espansione e il miglioramento delle proprie strutture e per la qualità dei servizi al passeggero.

MEDIO-GRANDI - Il vincitore della categoria successiva “5-10 million passenger” è stato l’aeroporto di Glasgow per la sua grande attenzione all’esperienza del passeggero in tutte le fasi pre-volo, fondata sulla richiesta in tempo reale di feedback ai passeggeri e sulla loro condivisione con i clienti ogni settimana. In questa sezione c’è anche un po’ d’Italia: l’aeroporto di Napoli Capodichino è stato menzionato per il miglioramento del network di collegamenti e la strategia di promozione della città di Napoli come destinazione turistica. Nella sezione più grande “10-25 million passenger” ha trionfato l’aeroporto di Bruxelles, soprattutto per il sistema di sicurezza Connector, utilizzato per lo screening remoto del bagaglio a mano su larga scala e per il miglioramento in generale della passenger experience, valutata sulla semplicità e correttezza delle indicazioni, sulla riduzione dei tempi di attesa all’imbarco e sullo sviluppo del network di collegamenti e i miglioramenti nei trasporti pubblici e nei parcheggi. Al ceo dell'aeroporto belga, Arnaud Feist, è andato anche il premio speciale “Leader of the Year”, creato proprio quest’anno, per  il coraggio e la capacità decisionale dimostrati nella gestione della fase successiva all’attacco terroristico subito dall’aeroporto lo scorso 22 marzo. Menzione particolare del segmento è spettata all’aeroporto di Edimburgo per la crescita che ha garantito vantaggi economici alla Scozia.

MOLTO GRANDI - L’aeroporto di Londra Heathrow si conferma invece miglior aeroporto nella categoria “over 25 million passenger” che si è distinto per il miglioramento complessivo delle operazioni, per la partnership con l‘Air Traffic Control e con le compagnie aeree, per il basso impatto ambientale e per la partecipazione a cause di beneficenza. La menzione speciale in questa categoria è andata all’Aeroporto Madrid Barajas per la logistica e per l’Airport Collaborative Decision Making (A-CDM), una procedura volta a migliorare l’efficienza dello scalo.

ALTRI RICONOSCIMENTI – Durante la serata sono stati assegnati altri due premi; l’Eco-Innovation Award, conferito all’aeroporto di Oslo, e l’Accessible Airport Award, assegnato all’aeroporto di Dublino. Oslo è stato il primo scalo al mondo a istituire una fornitura regolare di bio jetfuel per tutte le compagnie aeree. Questo progetto, basato su una stretta collaborazione tra l’aeroporto, le compagnie aeree e altri partners, “deve essere un esempio da seguire per altri progetti volti a ridurre l’impatto ambientale” hanno sottolineato i giudici. Lo scalo di Dublino eccelle invece nelle strutture per passeggeri disabili o PRM (passengers reduced mobility) per la presenza di strutture all’avanguardia per i disabili, un efficiente servizio di assistenza, la presenza di cani guida e di zone di soccorso.

S.C.




Commenta con Facebook