• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UNGHERIA-PORTOGALLO

PAGELLE E TABELLINO DI UNGHERIA-PORTOGALLO

Il Portogallo è Cristiano Ronaldo, William Carvalho lentissimo. Dzsudzsák fortunato, Korhut tartassato


Cristiano Ronaldo ©Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

22/06/2016 20:00

ECCO LE PAGELLE DI UNGHERIA-PORTOGALLO

UNGHERIA

Király 5,5 - Devia la punizione di Ronaldo dopo un rimbalzo velenoso a terra della palla. Qualche responsabilità sul gol di Nani (sul suo palo) anche se il tiro è secco e ravvicinato.

Lang 6 - Meno tartassato dei suoi compagni perché Nani è  il meno attivo del Portogallo nella ripresa.

Juhász 5 - Resiste un tempo, poi Ronaldo gliela nasconde quasi sempre e lui ricorre al fallo sistematico.

Guzmics 5 - Anticipato da Nani che gli segna in faccia il gol del pari. Ronaldo gli fa vedere i draghi nei secondi 45’.

Korhut 5 - CR7 beffa pure lui, di testa. Marca il portoghese da troppo lontano e non può permetterselo con uno dei due migliori calciatori del mondo. Ripresa sulle montagne russe, specialmente dopo l’ingresso di Quaresma.

Pintér 6 - La lotta con William Carvalho non è da palati fini. Tiene botta per 45 minuti, poi esce la qualità del Portogallo.

Elek 5,5 - Ha sul destro la palla del 2-0, Rui Patricio lo ipnotizza nel momento di massimo sbandamento del Portogallo.

Lovrencsics 6 - Aiuta molto Land diventando di fatto il sesto difensore ungherese. Gli manca un po’ la fase offensiva, specialmente nel secondo tempo. Gara dispendiosa. Dall’ 82’ Stieber s.v.

Gera 7 - Venticinquesimo gol in nazionale, probabilmente il più pesante della sua lunga carriera. Parte più in avanti rispetto alla solita posizione di mediano, ma dà comunque equilibrio ai suoi. Il suo match dura un tempo. Dal 46’ Bese 5,5 - Poco mobile, non è mai un fattore.

Dzsudzsák 7,5 - Si applica nelle due fasi ed è baciato dalla fortuna. Porta due volte in vantaggio i suoi, sempre con tiri deviati. Prima su calcio di punizione, poi con un tiro da fuori da una mattonella simile.

Szalai 6 – Pur facendo poco tiene in apprensione sia Pepe che Carvalho. Dà tutto, esce a 20’ dalla fine. Dal 70’ Nemeth 6 – In assenza di palloni giocabili può solo andare a fare la guerra coi giocatori portoghesi.

All. Storck 7 – Va in vantaggio tre volte e altrettante volte viene ripreso. Col pareggio tra Islanda e Austria riesce a passare come primo della classe. Miracolo.

PORTOGALLO

Rui Patrício 6 - Vede tardi la conclusione di Gera perché ha di fronte a sé tutto il Portogallo, sfortunato sulle due conclusioni di Dzsudzsák, entrambe deviate ed entrambe finiscono alle sue spalle.

Vieirinha 6 - Si stabilizza nella seconda parte di gara, come il resto della squadra.

Pepe 5 - In apnea per un’oretta buona, si riprende quando cala la corsa ungherese.

Ricardo Carvalho 5 - Non fa meglio di Pepe, tutt’altro. Rischia anche l’autogol nel secondo tempo.

Eliseu 5 - Primo tempo di grande caos. Nel secondo tempo spinge con più testa ma è sempre impreciso al cross.

William Carvalho 5 - Il vertice basso del centrocampo dovrebbe avere qualità, cosa che a William Carvalho manca ampiamente. Può impostare la sua partita solo sul fisico e infatti la manovra del Portogallo è lenta come un pachiderma.

Joao Mario 6,5 - Primo tempo di grande sofferenza in cui fatica a trovare la giusta posizione in campo. Meglio nella ripresa, quando trova l’assist per il tacco di Cristiano e viene raramente intercettato dalla mediana ungherese.

André Gomes 5 – Occupa tutto il primo tempo cercando la giusta posizione in campo, nella ripresa non si fa notare in nessuna delle due fasi. E costerebbe 60 milioni? Dal 61’ Quaresma 7 - Il primo pallone toccato è un assist al bacio per il 3-3 firmato CR7. Fa letteralmente impazzire Korhut ed il suo impatto sulla partita è semplicemente devastante.

João Moutinho 5 - Di fatto è il trequartista della squadra anche se dovrebbe giocare vertice basso al posto di William Carvalho. Spreca pochi palloni ma è anche poco decisivo in quella posizione. Dal 46’ Renato Sanches 7 - Con lui in campo la manovra dei lusitani si sblocca. Parte dal centro e si muove tantissimo in tutte le zone del campo. Sembra un veterano ma è del ’97. Grande acquisto del Bayern.

Cristiano Ronaldo 8,5 -  La risposta del Portogallo al vantaggio ungherese si concretizza con due sue punizioni. Una viene deviata dalla barriera, l’altra è deviata in angolo da Kiraly. Suo l’assist per Nani ed il tacco che riporta i giochi sul 2-2 è semplicemente geniale. Resta in aria un’ora per segnare il 3-3, nervoso e sempre porto a rimproverare i compagni, ma i Portogallo è lui.

Nani 6,5 – Segna il gol dell’1-1 a fine primo tempo, ma un po’ di responsabilità sul vantaggio di Gera ce l’ha. Spento nei secondi 45’. Dall’ 81’ Danilo Pereira s.v.

All. Santos 5,5 – Il rischio di tornare a casa è stato alto per oltre un’ora. Mette insieme un centrocampo improponibile che cambia dopo appena 45’. L’ingresso di Quaresma dà lo scossone finale. Deve ringraziare CR7 ma la qualificazione arriva comunque da terza classificata per la rete al 94’ dall’Islanda.

Arbitro: Martin Atkinson 5,5 – Nessun episodio clamoroso, gestione di alcuni gialli discutibile.

TABELLINO
UNGHERIA-PORTOGALLO 3-3

UNGHERIA (4-2-3-1): Király; Lang, Juhász, Guzmics, Korhut; Pintér, Elek; Lovrencsics (dall’ 82’ Stieber), Gera (dal 46’ Bese), Dzsudzsák; Szalai (dal 70’ Németh). A disp.: Dibusz, Gulácsi; Fiola, Kádár, Böde, Nagy, Kleinheisler, Nikolić, Priskin. All.: Storck.
PORTOGALLO (4-3-1-2): Rui Patrício; Vieirinha, Pepe, Ricardo Carvalho, Eliseu; João Mário, William Carvalho, André Gomes (dal 61’ Quaresma); João Moutinho (dal 46’ Renato Sanches) ; Cristiano Ronaldo, Nani (dall’ 81’ Danilo Pereira). A disp.: Lopes, Eduardo; Soares, Alves, Fonte, Guerreiro, Silva, Rafa Silva, Éder. All.: Santos.
Arbitro: Martin Atkinson (ENG)
Marcatori: 19’ Gera (U), 42’ Nani (P), 47’ Dzsudzsák (U), 50’ Cristiano Ronaldo (P), 55’ Dzsudzsák (U), 62’ Cristiano Ronaldo (P)  
Ammoniti: 14’ Guzmics (U), 28’ Juhász (U), 34’ Gera (U)
Espulsi:




Commenta con Facebook