• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Roma, Witsel: il centrocampista tuttofare

TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Roma, Witsel: il centrocampista tuttofare

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul mediano dello Zenit


Axel Witsel ©Getty Images
Maurizio Russo

22/06/2016 13:15

TATTICA DEL MERCATO JUVENTUS ROMA WITSEL ZENIT SAN PIETROBURGO / TORINO - Non c'è dubbio che la regina italiana di questi primi giorni di mercato estivo sia la Juventus. I campioni d'Italia hanno già messo a segno il colpo Pjanic, ma non si accontentano e sulla mediana - in attesa di capire se riusciranno a tenere Pogba - cercano un altro grande rinforzo: Axel Witsel. Ma in questo caso i piani del calciomercato Juventus vanno a cozzare con quelli della Roma, parimenti in corsa per il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo anche se, come anticipato da Calciomercato.it, ad oggi l'unica offerta ufficiale per Witsel è arrivata dallo Stoke City. Conosciamo meglio la stella della Nazionale belga attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI WITSEL, OBIETTIVO PER IL CENTROCAMPO DI JUVENTUS E ROMA

Axel Witsel nasce a Liegi, in Belgio, il 12 gennaio 1989 da genitori di origini martinicane. A quindici anni entra nel settore giovanile dello Standard, squadra della sua città natale e uno dei club più importanti del Paese. Debutta a 17 anni sotto la gestione di Michel Preud'homme. Dalla stagione successiva diventa una pedina fondamentale per il club belga con cui vince due campionati, una coppa nazionale ed una supercoppa maturando buona esperienza internazionale tra Champions League ed Europa League. Nel 2011 viene acquistato dal Benfica, con Jorge Jesus che ne fa un titolare inamovibile nella conquista del campionato lusitano. Le ottime prestazioni gli valgono la chiamata di Luciano Spalletti che lo acquista per il suo Zenit. Anche in Russia Witsel conferma le proprie qualità, diventando uno dei centrocampisti più interessanti a livello europeo e contribuendo a vincere un campionato russo, una Coppa ed una Supercoppa di Russia con 21 gol in 156 presenze.

Witsel ha svolto tutta la trafila delle nazionali giovanili, disputando anche l'Europeo under-21 del 2007. Debutta con la maglia del Belgio nel 2008 sotto la gestione di René Vandereycken, diventando presto un punto fermo per i 'Diavoli Rossi'. Ha preso parte al Mondiale del 2014 terminato ai quarti di finale e sta attualmente disputando l'Europeo in Francia, dove ha già segnato una rete che porta il suo totale a 6 in 70 partite.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI WITSEL

Alto 1,86 per 81 kg, fisico potente e normolineo, destro naturale. Witsel può essere considerato uno dei centrocampisti più interessanti nel panorama europeo ed è sicuramente un interprete moderno del ruolo. Tatticamente è molto duttile. Può  giostrare come centrale davanti alla difesa oppure come mezzala, in una mediana a due oppure a tre. In un rombo può ricoprire tutte le posizioni, giocando anche da trequartista. E' dotato di una tecnica individuale notevole e di un fisico importante. Bravo nello spezzare l'azione avversaria è anche abile a far ripartire quella della sua squadra grazie ad una visione di gioco importante, che fanno di lui il classico centrocampista 'box to box'. La sua specialità sono i tempi di inserimento grazie ai quali segna con una certa regolarità, sia di piede che di testa. Molto disciplinato dal punto di vista tattico è dotato di grande esperienza internazionale.


WITSEL E' UN GIOCATORE ADATTO A JUVENTUS E ROMA?

Una squadra che punta a vincere tutto deve avere una difesa solida e, soprattutto, non può prescindere da una linea mediana che abbini quantità e qualità. La Juventus ha dimostrato nell'ultimo quinquennio di successi di avere una retroguardia più che affidabile e ora sta costruendo un centrocampo che, con l'arrivo di Pjanic, le conferme di Khedira, Marchisio e Pogba e l'eventuale acquisto di Witsel si candiderebbe senza dubbi ad essere tra i più forti al mondo. Witsel può ricoprire tutti i ruoli della linea mediana, sia che Allegri decida di giocare col 3-5-2 sia che opti per il 4-2-3-1 o il 4-3-3. Anche alla Roma il belga farebbe davvero molto comodo: forse non ha la classe di Pjanic e il 'piede caldo' sui calci piazzati, ma può garantire corsa, inserimento e palloni recuperati a Spalletti che lo conosce bene avendoci già lavorato in Russia.




Commenta con Facebook