• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI REPUBBLICA CECA-TURCHIA

PAGELLE E TABELLINO DI REPUBBLICA CECA-TURCHIA

Yilmaz regala alla Turchia il terzo posto. L'estro di Darida non basta alla Repubblica Ceca. Male Pavelka e Köybasi


Burak Yilmaz ©Getty Images
Marco Di Nardo

21/06/2016 23:03

Ecco le pagelle di Repubblica Ceca-Turchia:

 

REPUBBLICA CECA

Cech 5,5 – Non può far nulla sui due gol della Turchia. Bravo nelle uscite alte.

Kaderábek 6 – Soffre i guizzi di Mor ma in attacco il suo apporto è fondamentale per mettere apprensione ai turchi.

Sivok 5,5 – Si fa superare da Yilmaz, in occasione del gol della Turchia. Solo il palo al 16’ gli nega la gioia del gol.

Hubnik 5,5 – Così come nella partita con la Croazia, dimostra di avere grosse difficoltà nel leggere gli inserimenti dei trequartisti.

Pudil 5,5 – Così come Kaderábek, anche Pudil soffre la velocità e l’estero di Mor.

Pavelka 5 – Sceglie i tempi d’intervento sbagliati, commettendo falli evitabili e rischiando in più di un’occasione di beccarsi il secondo giallo. Inconcludente in entrambe le fasi di gioco. Dal 56’ Skoda 5,5 – Come seconda punta fa ben poco per impensierire i difensori della Turchia.  

Darida 6,5 – Si inserisce spesso per andare al cross o al tiro dal limite dell’area di rigore. Dimostra di saper tirare sia di destro che di sinistro, così come in occasione del tiro effettuato all’81’, deviato da Babacan con i pugni.

Plasil 5,5 –  La sua imprecisione nei passaggi, rallenta la costruzione di gioco della Repubblica Ceca. Al 37’ Babacan non gli consente di trovare il gol del pareggio, deviando la palla in angolo. Dal 90’ Kolár – s.v.

Dockal 6 – Ottima l’intesa che ha con Kaderàbek, creando spesso una situazione di due contro uno sulla fascia destra. Dal 71’ Sural 6 – Così come Dockal, tiene in apprensione con la sua reattività Köybasi.

Necid 5 – Lento, impacciato e poco reattivo sotto porta. E’ più un peso che un punto di riferimento in attacco.

Krejci 5,5 – Rispetto alle precedenti gare, non riesce ad incidere sulla fascia destra, complice la buona prova difensiva di Gönül.

All. Vrba 5 – La sua Repubblica Ceca è evanescente, sia in fase difensiva che in quella offensiva. Neanche l’inserimento di un’altra punta porta miglioramenti.  

 

TURCHIA

Babacan  6,5 - Bravo nel respingere il tiro ravvicinato di Kaderábek al 21’. Dice di no a Plasil al 37’, deviando la palla in angolo. Molto attento in occasione del violento tiro di Darida all’81’, deviato lateralmente.

Gönül 6,5  - Rispetto alle precedenti gare, tiene di più la posizione, lasciando poco spazio a Krejci.

Topal 6,5 – Sul suo passaggio arriva il gol del raddoppio di Tufan al 64’. Limita tranquillamente il raggio d’azione di Necid.

Balta 6,5 – Insieme a Topal, fronteggia nel miglior modo possibile le offensive della squadra di Vrba. Bravo in fase di costruzione.

Köybasi 5,5 – Sia con Dockal che con Sural e Kaderàbek, soffre la situazione di due contro uno e la loro velocità.

Tufan 6,5 – Tanta corsa e tanto sostegno alla difesa. Segna il secondo gol in 27 presenze con la maglia della Turchia al 64’.

Inan 6,5 - Ricopre bene il ruolo di regista basso della Turchia, fungendo da schermo difensivo quando serve.

Mor 6,5 – Bravissimo nel servire Yilmaz per il gol dell’uno a zero al 10’. Con la sua velocità ed il suo estro, mette in apprensione costante la difesa della Repubblica Ceca. Dal 69’ Sahan  5,5 – Non incide come ci si sarebbe aspettato.  

Turan 6,5 – Prova ad accentrarsi spesso per verticalizzare subito per Yilmaz. Indietreggia quanto basta in fase di non possesso palla, creando densità a centrocampo.

Sen 6 – Bravo nel girare attorno ad Yilmaz per creare superiorità numerica in attacco, pronto a ripiegare subito in difesa quando è la Repubblica Ceca a costruire. Dal 60’ Ozyakup 6 – Tanta corsa e tanto spirito di sacrificio nell’aiutare la squadra nel bloccare le offensive della Repubblica Ceca.  

Yilmaz 7 – Bravo nell’attaccare alle spalle Sivok, giocandogli poi d’anticipo in occasione del primo gol al 10’. Il suo continuo movimento senza palla, consente ai trequartisti di attaccare lo spazio centrale. Grazie al suo fisico, riesce a difendere palla e far salire la squadra. Dal 90’ Tosun – s.v.

All. Terim 6,5 – La sua Turchia è cinica sotto porta e attenta in fase difensiva. Soffre poco, proprio perché tutta la squadra partecipa alla fase di non possesso palla.

 

 

Arbitro: Collum 5,5 – Applica spesso la regola del vantaggio per non interrompere spesso la gara. Sbaglia nel fischiare il fuorigioco al 63’ ad Arda Turan, penalizzando l’attaccante turco che era a tu per tu con Cech. In occasione del secondo gol della Turchia, è dubbia la posizione di Topal.

 

 

TABELLINO

REPUBBLICA CECA – TURCHIA 0-2

Repubblica Ceca (4-3-3): Cech, Kaderábek, Sivok, Hubnik, Pudil, Pavelka (56’ Skoda), Darida, Plasil (90’ Kolár), Dockal (71’ Sural), Necid, Krejci. A disposizione: Koubek, Kadlec, Vaclik, Gebre Selassie, Skalak, Limbersky, Suchy, Rosicky, Lafata. All. Vrba

Turchia (4-2-3-1): Babacan, Gönül, Topal, Balta, Köybasi, Tufan, Inan, Mor (69’ Sahan), Turan, Sen (60’ Ozyakup), Yilmaz (90’ Tosun). A disposizione: Onur Kivrak, Tekin, Malli, Kaya, Ozbayrakli, Calik, Sahin, Erkin. All. Terim

MARCATORI: 10’ Yilmaz (T), 64’ Tufan (T)

ARBITRO: Collum William (SCO)

AMMONITI: 34’ Köybasi (T), 36’ Plasil (RC), 39’ Pavelka (RC), 51’ Balta (T), 87’ Sural (RC)

ESPULSI:




Commenta con Facebook