• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-UCRAINA

PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-UCRAINA

Zieliński irriconoscibile. Rotan e Khacheridi abboccano alla finta di Błaszczykowsky


Krychowiak © Getty Images
Antonio Papa (@antoniopapapapa)

21/06/2016 19:57

ECCO LE PAGELLE DI UCRAINA-POLONIA

UCRAINA

Pyatov 6,5 - Subito chiamato in causa da Milik risponde presente. Copre bene lo specchio a Kaputska.

Fedetskiy 6 - Buon apporto alla fase offensiva. Soffoca quasi tutte le iniziative di Kapustka anche se a volte lascia necessariamente scoperto il fianco.

Kucher 6 - Inizio da incubo in tandem con Khacheridi. Milik e Lewa si mangiano due palle gol in 4’. Si stabilizza con l’andare del tempo.

Khacheridi 5,5 - Błaszczykowsky lo trova impreparato dopo un primo tempo partito male ma finito in crescendo. E' un errore minimo, ma decisivo nel computo del match.

Butko 6 - Nei primi 45’ minuti si alternano di fronte a lui Milik, Zielinski e Kaputska. Rendimento buono e costante per tutti i 90’.

Stepanenko 6 - Porta l’acqua agli esterni ma commette qualche errore di misura.

Rotan 5,5 - Primo ammonito della gara, corre molto ma Błaszczykowsky lo manda al bar con la finta con cui prepara il vantaggio polacco. Tentativo dal limite deviato da Fabianski, nel secondo tempo cala molto, ma a 34 anni c’è pure da capirlo.

Yarmolenko 6 -  Sprazzi di vero Yarmolenko, ma la palla gol sciupata al 18 ha dell’incredibile e Fabianski ringrazia.

Zinchenko 6,5 - Molto attivo nel primo tempo quando lo sgangherato centrocampo polacco non lo prende quasi mai tra le linee. Due timide occasioni nella ripresa: non prende la porta. Dal 73’ Kovalenko 6 - Titolare nelle prime due partite del torneo, non sfigura pur non pungendo come Zinchenko

Konoplyanka 6 - Irriconoscibile contro l’Irlanda del Nord, oggi fa vedere finalmente qualcuna delle sue accelerazioni. Dopo l’ingresso di Błaszczykowsky soffre un po’ di più nell’uno contro uno ma non perde comunque vivacità.

Zozulya 6 - Ammirevole per l’impegno che ci mette, ma Glik e Pazdan sono duri da sterzare con il suo fisico. Infatti non lascia il segno anche se ci sarebbero due rigori su di lui. Dal 92’ Tymoshchuk s.v.

All. Fomenko 6 – Zero punti e zero gol segnati ad Euro 2016, ma oggi la sua Ucraina meritava qualcosina in più. Ci sarà tanto lavoro da fare per Shevchenko, suo successore dopo il torneo.

POLONIA

Fabianski 6 - Allunga la conclusione di Rotan intorno all’ 80’ e si fa trovare pronto nelle uscite.

Cionek 6 - Falloso e irruento nel primo tempo, Konoplyanka lo mette in difficoltà quando lo punta. Nella ripresa è più efficace grazie alla copertura del buon Błaszczykowsky.

Glik 7 - Dal centro non si passa, né di testa né di piede. Il centrale del Toro è uno dei segreti della difesa polacca che non ha ancora incassato un solo gol.

Pazdan 6 - Stoppa in rapida successione le prime due palle gol dell’Ucraina, ma commette un mezzo rigore nella ripresa.

Jędrzejczyk 5,5 - Forse l’anello debole della catena difensiva polacca. E’ da rigore un suo intervento su Zozulya nel primo tempo. Fatica a star dietro a Yarmolenko.

Zieliński 4,5 – Il suo esordio a EURO 2016 dura appena 45 minuti. Parte esterno destro ma viene dirottato quasi subito dietro a Lewandowski e a fianco di Milik. Anche li, comunque non rende al meglio. Tocca pochi palloni e non fa nessun tipo di pressing sui portatori di palla ucraini. Nessuna delle due posizioni in campo di oggi sono le sue preferite, ma l’impegno sembra comunque poco. Dal 46’ Błaszczykowsky 7 - Ci mette 9’ a cambiare la partita segnando il gol del vantaggio dopo una bella combinazione con Milik. Il suo ingresso riequilibra l’intera squadra e anche Cionek ne giova. Due gol e due assist fin’ora per lui all’europeo.

Krychowiak 6,5 - Concesse le attenuanti generiche nel primo tempo, quando nessuno dei suoi compagni di squadra gioca sui propri livelli. Tante le battaglie nella ripresa, ne perde poche.

Jodłowiec 6 - Confuso prima, pimpante poi.

Kapustka 5,5 - Un pò mezz’ala e un pò esterno, sembra un pesce fuor d’acqua nei primi 45 minuti. Buona occasione poco dopo il vantaggio di Błaszczykowsky. Pyatov copre bene il primo palo. Ingenuo a beccarsi il giallo che gli fa saltare gli ottavi. Dal 71’ Grosicki 5,5 - Sarà lui a sostituire Kapustka negli ottavi di finale. Oggi non impressione per brillantezza.

Milik 6,5 - Nei primi quattro minuti un gol sbagliato davanti al portiere e un assist al bacio per Lewandowski. Completa il primo tempo sballottato qua e là dai cambiamenti tattici del mister ma dopo l’intervallo serve a Błaszczykowsky la palla dell’1-0. Dal 93’ Starziński s.v.

Lewandowski 5,5 - A secco nelle ultime cinque partite in nazionale, inizia con un errore non da lui al 4’. Lotta su ogni pallone ma non graffia. Quando inizierà a farlo ci sarà da preoccuparsi.

All. Nawałka 6 - Il 4-4-2 di partenza viene trasformato quasi subito in un 4-3-2-1 con Zielinski e Milik dietro a Lewandowski; Kapustka, Krychowiak e Jodłowiec in mediana. Cambia tutto nel secondo tempo togliendo Zielinski e mettendo dentro Błaszczykowsky che gli dà ragione dopo meno di 10’. Rischia a togliere Kapustka per mettere Grosicki, anche lui diffidato e quindi a rischio squalifica. La Polonia si qualifica per la prima volta agli ottavi di un europeo. Hanno gli stessi punti della Germania ma passano secondi per differenza reti.

Arbitro: Svein Oddvar Moen 5 - Al 16’ è da rigore il contatto Jędrzejczyk-Yarmolenko in area polacca. E’ rigore anche l’intervento di Pazdan, sempre su Zozulya, nella ripresa. Gestione dei cartellini non sempre coerente.

TABELLINO
UCRAINA-POLONIA 0-1

UCRAINA (4-2-3-1): Pyatov; Fedetskiy, Kucher, Khacheridi, Butko; Stepanenko, Rotan; Yarmolenko, Zinchenko (dal 73’ Kovalenko), Konoplyanka; Zozulya (dal 92’ Tymoshchuk). A disp.: Boyko, Shevchenko; Rakitskiy, Schevchuk, Garmash, Karavayev, Rybalka, Sydorchuk, Budkivskiy, Seleznyov. All.: Fomenko
POLONIA (4-4-2): Fabianski; Cionek, Glik, Pazdan, Jędrzejczyk; Zieliński (dal 45’ Błaszczykowsky), Krychowiak, Jodłowiec, Kapustka (dal 71’ Grosicki); Milik (dal 93’ Starziński), Lewandowski. A disp.: Boruc; Piszczek, Salamon, Wawrzyniak, Linetty, Mączyński, Peszko, Stępiński. All.: Nawałka
Arbitro: Svein Oddvar Moen (NOR)
Marcatori: 54’ Błaszczykowsky (P)
Ammoniti: 25’ Rotan (U), 38’ Kucher (U), 60’ Kapustka (P)
Espulsi:




Commenta con Facebook