• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Suso e El Shaarawy 'regalano' il trequartista: il piano di Galliani

Calciomercato Milan, Suso e El Shaarawy 'regalano' il trequartista: il piano di Galliani

Il club rossonero ripartirà dal 4-3-1-2 e servirà un grande fantasista per tornare a competere per i vertici


Adriano Galliani ©Getty Images

21/06/2016 13:22

CALCIOMERCATO MILAN CESSIONI SUSO EL SHAARAWY ACQUISTO TREQUARTISTA / ROMA - Berlusconi è stato chiaro: il prossimo anno il Milan deve ripartire dal 4-3-1-2. Modulo nel quale il trequartista ricopre un ruolo fondamentale, ecco perché i prossimi sforzi di mercato da parte di Galliani saranno tutti incentrati verso l'acquisto di un grande interprete. 

Un colpo che sarà foraggiato dai soldi che verranno incassati dalla cessione di altri due fantasisti che in rossonero hanno 'floppato': El Shaarawy (entro le prossime 48 ore la Roma eserciterà il proprio diritto di riscatto) e Suso (che è rinato a Genoa e che il Sassuolo vorrebbe per sostituire Berardi). Grazie ai loro addii si punta ad ottenere una cifra che si avvicini il più possibile ai 25 milioni di euro, ossia la richiesta che ha fatto il Palermo per cedere Franco Vazquez, pupillo del patron Berlusconi. Oltre al 'Mudo' si pensa anche al possibile ritorno di Riccardo Saponara, già a Milano nel biennio 2013-2015 ma troppo acerbo per imporsi a quei tempi. Oggi il trequartista dell'Empoli sembra essere più maturo e pronto per il definitivo grande salto. 

Ma loro non sono le uniche opzioni possibili per Galliani: da Mateo Kovacic del Real Madrid, a Josip Ilicic della Fiorentina (che dalle parti di Milanello ha più di un estimatore), da Ben Arfa del Nizza a Nasri del Manchester City, la lista non è sicuramente priva di idee. Senza dimenticare il vecchio sogno Witsel che nasce regista ma che può essere adattato anche alle spalle delle punte. 

D.G.




Commenta con Facebook