• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, da Batistuta a Vidal: i campioni lanciati da Marcelo Bielsa

Lazio, da Batistuta a Vidal: i campioni lanciati da Marcelo Bielsa

'El Loco' maestro di calcio: con lui esploderanno anche i giovani biancocelesti?


Marcelo Bielsa ©Getty Images

21/06/2016 12:46

LAZIO BATISTUTA VIDAL BIELSA FELIPE ANDERSON KEITA/ ROMA - Marcelo Bielsa è praticamente il nuovo allenatore della Lazio: i dirigenti biancocelesti hanno raggiunto l'accordo con il tecnico argentino e manca solo la firma sul contratto (annuale) per l'annuncio ufficiale. Con 'El Loco', arriva in Italia un tecnico capace di scoprire e lanciare tanti campioni durante la sua lunga carriera. Il primo è Gabriel Omar Batistuta, bomber che Bielsa ha forgiato al Newell's Old Boys: dieta ferrea e allenamenti massacranti per un ragazzino ancora lontano da quel centravanti che avrebbe terrorizzato le difese di mezzo mondo. Sempre al Newell's, Bielsa scoprì Mauricio Pochettino, andando a disturbare i genitori nel cuore della notte pur di sincerarsi delle sue condizioni fisiche. Nella sua fugace esperienza in Messico, all'Atlas, 'El Loco' ebbe modo di conoscere per primo le doti da leader di un certo Rafa Marquez, difensore che da lì a qualche anno conquistò la Champions League con il Barcellona. Al Cile, poi, fu subito amore: gente come Vidal, Medel, Alexis Sanchez e Mati Fernandez deve tanto, se non tutti, al tecnico rosarino che ha guidato la 'Roja' fino al Mondiale del 2010. In Spagna, tanta riconoscenza anche da parte di Fernando Llorente, capace di sfiorare quota 20 gol all'Athletic Bilbao. Tanti giocatori cresciuti nel segno del 'Loco'. A Roma, Bielsa ne troverà altrettanti bisognosi di compiere il salto di qualità. Felipe Anderson, Keita, Cataldi e Milinkovic-Savic sono talenti ancora inespressi: a lui il compito di farli maturare tatticamente e umanamente per spiccare il volo. I tifosi biancocelesti già iniziano a sognare: in fondo, i sogni non costano nulla.

S.F.




Commenta con Facebook