• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Zaza: "Rappresento tanti ragazzi qui. Juventus? Vorrei giocare di più"

Italia, Zaza: "Rappresento tanti ragazzi qui. Juventus? Vorrei giocare di più"

L'attaccante azzurro possibile titolare contro l'Irlanda: "Lavoriamo duramente ma volentieri"


Simone Zaza ©Getty Images

20/06/2016 15:40

ITALIA IRLANDA ZAZA CONFERENZA / MONTPELLIER (Francia) - A due giorni da Italia-Irlanda, uno dei possibili protagonisti del match, Simone Zaza, ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. "Delle elezioni abbiamo parlato tra di noi negli spogliatoi, l'unica cosa che posso fare è l'in bocca al lupo ai nuovi sindaci. Non mi pesa fare il 'salvatore della patria' anche se spesso in questa stagione ho fatto il subentrante e a volte ho fatto buone cose: sono contento di dare il mio contributo che siano 90 minuti oppure 5, poi è ovvio che come ogni calciatore vorrei giocare sempre e che sudo ad ogni allenamento per farmi trovare pronto. Però nella rete contro la Svezia c'è da dire che io ho fatto sì il colpo di testa, ma grande merito va a Eder che ha fatto un gran gol. Spero di giocare titolare contro l'Irlanda per fare una buona prestazione per me e per la squadra, sperando di mettere in difficoltà il ct. Mi sono iscritto su Twitter e ho fatto l'hashtag 'la follia rende sani di mente' perché è una frase che mi rispecchia. Il prossimo anno vorrei giocare di più, ma sono consapevole di essere al primo anno alla Juventus e quindi ci può stare. Il mio obiettivo è restare a Torino la prossima stagione. La Basilicata non è una regione famosa, quindi è più difficile emergere: bisogna fare tanti provini e tanti spostamenti, i miei genitori hanno fatto sacrifici per non farmi avere rimpianti. Penso che in molti potrebbero stare al mio posto se ne avessero avuto l'occasione, io sono orgoglioso di rappresentare quei ragazzi in Nazionale. Conte ci fa allenare tanto, ma oltre a ciò ci ha dato altro: fame e grinta di non mollare mai. Lavoriamo duramente, ma con tanta voglia: è la strada per fare bene".

M.R.




Commenta con Facebook