• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMANIA-ALBANIA

PAGELLE E TABELLINO DI ROMANIA-ALBANIA

Tătărușanu sbaglia tutto, Memushaj gioca a tutto campo. Lenjani impreciso, bene Sânmărtean


Sadiku © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

19/06/2016 23:01

ECCO LE PAGELLE DI ROMANIA-ALBANIA

ROMANIA

Tătărușanu 4,5 - La balbettante uscita a metà primo tempo è il preludio all’arrosto del 43’ quando spalanca la porta alla rete di Sadiku. Insicuro ancora nel secondo tempo su conclusione di Memushaj. Pessima prestazione nel giorno in cui la Fiorentina ha praticamente chiuso per il giovane portiere polacco Dragowski.

Săpunaru 6 - Attento in fase difensiva, potrebbe spingere di più.

Chiricheș 5 -  Si perde Sadiku in occasione del vantaggio albanese, ma la zavorra del gol è tutta sul groppone del ‘Tata’. A tratti è distratto, in quella zona del campo non può permetterselo.

Grigore 5,5 - Tre occasioni clamorose concesse all’Albania nel primo tempo, ne becca poche di testa.

Mățel 5 - Il suo è l’esterno più tartassato. L’Albania sfonda quasi sempre da quella parte, dove lui attacca male e difende peggio. Ammonito nella ripresa .

Hoban 5,5 - Parecchia legna e poca qualità. A proposito, si prende anche un calcione sotto la scapola nel primo tempo che lo lascia stordito per qualche minuto.

Prepeliță 5 – La partenza è buona, ma col passare del tempo cala in qualità e intensità e il suo match finisce al termine del primo tempo. Dal 46’ Sânmărtean 6,5 - Più dinamico di Prepeliță, la mediana della Romania è rivitalizzata dal suo ingresso in campo. Le migliori cose nascono dalle sue iniziative.

Stancu 6 - Miglior marcatore sia della squadra che dell’Europeo con due gol in due partite (entrambi su rigore). Un po’ più in ombra rispetto alla prime due uscite.

Stanciu 6 - Nascosto nel primo tempo, si sveglia nella ripresa. Salta l’uomo, si, ma al momento del tiro è spesso impreciso.

Popa 5,5 – Qualche buono spunto alternato a diversi errori di misura. Dal 68’ Andone 6,5 - Al terzo pallone toccato scheggia la traversa con un bel mancino. La prepara bene ma è sfortunato.

Alibec 6 - Ha poche occasioni per calciare, ma almeno è vivace e non molla un pallone. Peccato, però, che dopo nemmeno un’ora venga messo KO da un contrasto con Basha. Le immagini non fanno pensare a niente di buono. Dal 57’ Torje 6 – Attivo, gioca con la testa ma è sterile al momento della conclusione.

All. Iordanescu 5,5 – Il primo tempo è quasi tutto regalato all’Albania, tranne i primi 10’. Nel secondo tempo i suoi si svegliano, lui azzecca i cambi ma manca chi graffia in avanti. Non a caso la Romania ha segnato soltanto su rigore in questo Europeo. Ultimi dopo tre partite, escono dal torneo.

ROMANIA

Berisha 6 – Praticamente inoperoso, ma ha i brividi quando Andone scheggia la traversa.

Hysaj 6,5 - Sicurezza e personalità sull’out di destra. Attacca quando deve e difende sempre in maniera attenta. In queste tre partite ha mostrato perché su di lui ci sono top club tipo l’Arsenal.

Ajeti 7 - A 15’ dalla fine è miracolosa la chiusura su Stancu, sporca leggermente anche la conclusione di Andone che si stampa sulla parte esterna della traversa. Ripresa giocata ad altissimi livelli.

Mavraj 6,5 – Costruisce un muro difensivo con Ajeti. A 5’ dalla fine il suo colpo di testa dà l’illusione del gol.

Agolli 6 - Non tira mai indietro la gamba, per vincere un contrasto con lui c’è da fare la guerra anche se c’è poca qualità nei suoi scarpini.

Lila 6 - L’ex Parma si incrocia con Matel e spesso è lui ad uscire vincitore dall’uno contro uno. Nel secondo tempo è più terzino che esterno.

Abrashi 6 - A centrocampo c’è una battaglia e lui non si tira indietro.

Basha 5,5 - Passaggi semplici e tanta corsa. Non fa prigionieri, ma è troppo falloso e non prende la porta da ottima posizione dopo la mezz’ora. Al 66’ rischia di lasciare il campo per doppia ammonizione. Esce acciaccato. Dall’ 83’ Cana s.v.

Memushaj 7 - Si muove molto a centrocampo con inserimenti tipici della mezz’ala. E’ suo uno di questi movimenti che mette sulla testa di Sadiku la palla dell’1-0. Ha un’occasione dal limite ad inizio ripresa e non molla un pallone in nessuna zona del campo. Il migliore.

Lenjani 5 - L’errore del 23’ fa riaffiorare i fantasmi delle prime due partite, quando l’Albania aveva sbagliato l’impossibile contro Svizzera e Francia. Spesso impreciso, raramente salta l’uomo o tiene la palla per far rifiatare la squadra. Negativo. Dal 77’ Roshi 6 – Dà fiato e un po’ più di qualità all’out di sinistra.

Sadiku 7 - E’ lui il marcatore del primo gol in assoluto dell’Albania in una fase finale dell’Europeo. Battezza bene il cross di Memushaj e batte Tatarusanu in uscita. E’ anche il primo giocatore a portare pressing sul portatore rumeno. Per questo esce presto. Dal 58’ Balaj 5,5 – Tiene su pochi palloni, potrebbe fare di più.

All. De Biasi 7,5 – Con le unghie e con i denti. L’Albania trova la prima vittoria all’Europeo e adesso spera di essere ripescata tra le quattro migliori terze. Gran parte del merito va a lui che ha disciplinato la squadra dal punto di vista tattico.

Arbitro: Pavel Kralovec 5,5 - Grazia Basha che, già ammonito, stende Sânmărtean dal limite. Poteva starci il secondo giallo. Ferma un contropiede dell’Albania invece di concedere il vantaggio nel finale. Una volta fischiato il fallo non ammonisce per la seconda volta Sapunaru. I suoi assistenti sbagliano un paio di fuorigioco. Malino.  

TABELLINO
ROMANIA-ALBANIA 0-1

ROMANIA (4-2-3-1): Tătărușanu; Săpunaru, Chiricheș, Grigore, Mățel; Hoban, Prepeliță (dal 46’ Sânmărtean); Stancu, Stanciu, Popa (dal 68’ Andone); Alibec (dal 57’ Torje). A disp.: Pantilimon, Lung, Filip, Găman, Raț, Moți, Chipciu, Pintili, Keșerü. All. Iordănescu.
ALBANIA (4-5-1): Berisha; Hysaj, Ajeti, Mavraj, Agolli; Lila, Abrashi, Basha (dall’ 83’ Cana), Memushaj, Lenjani (dal 77’ Roshi); Sadiku (dal 58’ Balaj). A disp.: Shehi, Hoxha, Kaçe, Çikalleshi, Veseli, Gashi, Xhaka, Alij. All. De Biasi.
Arbitro: Královec (Repubblica Ceca)
Marcatori: 43’ Sadiku (A)
Ammoniti: 6’ Basha (A), 53’ Matel (R), 89’ Memushaj (A), 89’ Sapunaru (R), 93’ Torje (R), 94’ Hysaj (A)
Espulsi:




Commenta con Facebook