• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Thiago Motta: "Capisco le critiche, ma non bisogna mancare di rispetto"

Italia, Thiago Motta: "Capisco le critiche, ma non bisogna mancare di rispetto"

Il numero dieci della Nazionale racconta le sue sensazioni


Thiago Motta © Getty Images

19/06/2016 09:45

ITALIA THIAGO MOTTA NUMERO DIECI / MONTPELLIER (Francia) - Dal ritiro dell'Italia a Montpellier Thiago Motta parla di Euro 2016 e delle critiche piovute sul suo campo dopo l'assegnazione del numero 10. Al 'Corriere dello Sport', il centrocampista del Psg spiega: "Le mie sensazioni sono buone, come quelle dei miei compagni. A 33 anni capisco tutto, anche le critiche sportive: le capisco e le accetto perché così deve essere. Come tutti talvolta sto bene, altre male, come una squadra qualche volta si esprime bene ed altre male. L'unica cosa che chiedo è parlare di calcio e non mancare di rispetto. Più facile criticare gli oriundi? Non lo so, però la mia e quella di Eder sono state scelte meditate non di interesse". 

RANIERI E MOURINHO - "Nel calcio conta vincere. L'esempio è Ranieri: l'ho sempre visto come un grande allenatore ma fino a quest'anno era considerato al massimo un buon tecnico. Ora ha vinto ed è considerato un grandissimo. Mourinho invece ha vinto tanto ma magari non era allo stesso livello di Ranieri per dire una cosa assurda e paradossale". 

B.D.S.




Commenta con Facebook