• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ISLANDA-UNGHERIA

PAGELLE E TABELLINO DI ISLANDA-UNGHERIA

Király sbaglia, Nikolic cambia il match. Sævarsson rovina tutto sul più bello, Sigurdsson è quasi insuperabile


Nikolic © Getty Images

18/06/2016 19:58

ECCO LE PAGELLE DI ISLANDA-UNGHERIA

ISLANDA

Halldorsson 5,5 - Non azzecca nemmeno un’uscita ma i suoi compagni sono sempre molto ben piazzati, per fortuna l’Ungheria non calcia moltissimo nonostante abbia quasi sempre la palla.

Sævarsson 5 – Kleinheisler è una spina nel fianco e lui ne soffre le accelerazioni. Ammonito nella ripresa, si fa pure autogol tentando di anticipare Bode che stava arrivando alle sue spalle.

R. Sigurdsson 7 - Difensore vecchio stampo. Leader della retroguardia Islandese è sempre pulito sul pallone e sbaglia pochissimi interventi. Non entra in nessun highlights, ma è certamente tra i migliori.

Árnason 6,5 - Accanto a Sigurdsson gli viene tutto facile anche quando l’Ungheria pigia forte sull’acceleratore.

Skúlason 6 - Terzino bloccato, raramente supera la metà campo. Soffre Nikolic.

Gudmundsson 6 - Strappa con forza la prima la prima palla gol alla difesa dell’Ungheria, ma trova di fronte a sé il piedone di Kiraly. Si applica.

Sigurdsson 6,5 - Porta in vantaggio l’Islanda per la prima volta nella sua storia in una fase finale dell’europeo. E’ di fatto il regista della squadra anche se il baricentro dell’Islanda resta sempre bassissimo e nella ripresa non riparte mai.

Gunnarsson 6,5 - Medianone tutto muscoli, è lui a guadagnarsi il rigore del vantaggio, ma quando i suoi iniziano a schiacciarsi è il primo ad essere sostituito. Dal 66’ Hallfredsson 5,5 – Non dà quell’apposto fisico e tecnico che ci si aspetterebbe.

Bjarnason 6 – Si occupa quasi esclusivamente di difendere.

Sigthórsson 5 - Si mangia un gol assurdo al 61’, poteva chiudere clamorosamente i giochi con mezz’ora ancora da giocare. Dall’ 84’ Gudjohnsen s.v.

Bödvarsson 5,5 – Nessuna palla gol a sfruttare, pochissimi palloni toccati.  Dal 69’ Finnbogason 5,5 - Si prende un giallo che gli fa saltare l’ultima gara, ma ferma un contropiede dell’Ungheria. Simula per un mezzo contatto a centrocampo con Kadar che viene ingiustamente ammonito. Sarebbe stata l’espulsione più stupida della storia del calcio.

All. Lagerback 6 - Il guru Svedese gioca con 4-4-2 vecchio stampo, linee molto vicine e ripartenze che però non sempre funzionano. Anzi nel secondo tempo l’Islanda non supera mai la metà campo anche se rischia di vincerla alla fine con Gudjohnsen.

UNGHERIA

Király 5 - Salva il risultato alla mezz’ora su Gudmundsson, ma sbaglia a reclamare per un fallo su di lui in occasione del rigore per l’Islanda. La palla gli scivola di mano ben prima del contatto con l’avversario. Fino all’ 88’ era un errore che poteva pesare come un macigno.

Lang 5,5 – Avrebbe spazio per spingere, lo sfrutta poco e nel finale rischia di causare il secondo penalty della giornata.

Guzmics 6 - Soltanto una disattenzione che poteva costare il 2-0 ai suoi.

Juhász 6 - Anche lui generalmente attento contro un’Islanda che attacca pochissimo. Sacrificato nel finale quando Stork cerca il tutto per tutto. Dall’ 84’ Szalai s.v.

Kádár 5,5 - Rischia grosso alla mezz’ora quando Gudmundsson gli sradica il pallone in piena area ma lo calcia addosso a Kiraly. Fa di peggio meno di dieci minuti dopo causando il rigore che l’Islanda traduce nell’1-0. Ammonito ingiustamente. Non gioca nemmeno male ma il suo fallo è decisivo nel computo del risultato.

Kleinheisler 6,5 - Qualche errore di misura ma è tra i più vivaci dell’Ungheria. Punta costantemente l’avversario e gioca sempre in velocità. Ammonito per proteste plateali.

Gera 6 - Uno dei veterani della squadra, dà ordine in mediana ma davanti non tirano.

Nagy 6 - Fa girare bene la palla e toglie ogni possibile ripartenza all’Islanda nella ripresa.

Stieber 5 – Si vede poco, è il primo a lasciare il campo. Dal 67’ Nikolic 7 – Il suo ingresso cambia un po’ la partita. E’ suo ‘l’assist’ per l’autogol di Sævarsson.

Priskin 5 – Non pervenuto. Dal 67’ Bode 6,5 – Una botta qui e una botta là si fa spazio tra i giganti islandesi che per anticiparlo nel finale si buttano il pallone in rete.

Dzsudzsák 7 – Taglia dentro perché Kleinheisler gioca spesso sul suo esterno. Come Kleinheisler è attivissimo anche se si fa preferire lui per precisione nei passaggi e qualità di gioco.

All. Storck 6,5 - Un punto che ne vale quasi tre. L’Ungheria, infatti, ne ha quattro in classifica ed aspettando il Portogallo guida il suo girone. Merita il pari perché gioca una ripresa in costante proiezione offensiva anche se i suoi calciano poco. Qualificazione a un passo.

Arbitro: Sergei Karasev 6,5 – Un solo errore: non vede la simulazione a centrocampo di Finnbogason (già ammonito) e sventola in giallo a Kadar. Vede bene invece in occasione del rigore e nel finale per il fallo di Lang che è al limite dell’area per una questione di centimetri.

TABELLINO
ISLANDA-UNGHERIA 1-1

ISLANDA (4-4-2 ): Halldorsson; Sævarsson, R. Sigurdsson, Árnason, Skúlason; Gudmundsson (66’ Hallfredsson), Sigurdsson, Gunnarsson, Bjarnason; Sigthórsson (dall’ 84’ Gudjohnsen), Bödvarsson (dal 69’ Finnbogason) . A disp.: Jónsson, Kristinsson, Hauksson, Hermannsson, Ingason, E. Bjarnason, Magnússon, Traustason, Sigurjónsson. All.: Lagerbäck
UNGHERIA (4-3-3 ): Király; Lang, Guzmics, Juhász (dall’ 84 Szalai), Kádár; Kleinheisler, Gera, Nagy; Stieber (dal 67’ Nikolic), Priskin (dal 67’ Bode), Dzsudzsák. A disp.: Dibusz, Gulácsi, Bese, Korhut, Pintér, Fiola, Elek, Lovrencsics, Németh. All.: Storck
Arbitro: Karasev (Russia)
Marcatori: 39’ rig. Sigurdsson (I), 88’ a.g. Sævarsson (U)
Ammoniti: 41’ Gudmundsson (I), 75’ Finnbogason (I), 76’ Sævarsson (I), 81’ Kádár (U), 83’ Kleinheisler (U), 91’ Nagy (U)
Espulsi:




Commenta con Facebook