• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Euro 2016 > Euro 2016, Italia-Svezia: probabili formazioni, precedenti storici e dove vederla in tv

Euro 2016, Italia-Svezia: probabili formazioni, precedenti storici e dove vederla in tv

Pochi cambi per Conte che conferma il blocco vincente della gara col Belgio. Terzo incontro in una fase finale


Antonio Conte ©Getty Images
Jonathan Terreni

17/06/2016 11:00

EURO 2016 ITALIA SVEZIA PROBABILI PRECEDENTI TV / ROMA - Italia, atto secondo. Dopo aver battuto il Belgio all'esordio in Euro 2016, è di nuovo ora per gli azzurri di scendere in campo: oggi alle 15 infatti, gli uomini di Conte incontreranno la Svezia di Zlatan Ibrahimovic che alla prima uscita ha pareggiato contro l'Irlanda. Il Ct darà fiducia al blocco che ha battuto i 'Diavoli Rossi' e opterà per uno, massimo due cambi. Con una vittoria gli azzurri si garantirebbero il passaggio del turno. Ma occhio alle insidie. Calciomercato.it vi porta alla scoperta della seconda sfida del Girone E di Euro 2016, Italia-Svezia, con le probabili formazioni di Conte e Hamren, i precedenti storici e dove vederla in tv.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-SVEZIA. POCHI DUBBI PER CONTE

Il Ct dell'Italia, Antonio Conte, ripartirà da quanto di buon la squadra ha fatto vedere contro il Belgio. E prima ancora dello schieramento tattico conterà mettere in campo quelle qualità che possono rendere gli azzurri una corazzata: grinta, intensità e solidità. il tutto condito da uno spirito di squadra che in poche altre selezioni si è visto dopo le prime uscite. Le news Italia dicono che Conte ha piena fiducia in chiunque scenda in campo ma non per questo intende stravolgere la squadra. Si ripartirà dunque dal blocco che ha schiantato il Belgio. Davanti a Buffon la solita difesa di stampo juventino con Bonucci perno centrale e libero di verticalizzare da dietro, Chiellini e Barzagli ai lati. Sarà proprio il 'Chiello' a prendersi Ibra quando arriverà dalla sua parte (e non solo). Nel mezzo conferma per De Rossi che è sembrato più in palla di Thiago Motta. Gli scudieri saranno ancora il brillantissimo Giaccherini e il solido Parolo. A sinistra Florenzi (nella ripresa El Shaarawy?) prenderà il posto di Darmian, il più in ombra alla prima ma non per questo bocciato. A destra la corsa di Candreva, obiettivo di calciomercato dell'Inter, è una garanzia. Pellè ha recuperato dalla botta al piede e sarà ancora lui la boa centrale con Eder a svariare, creare spazi e mandare in profondità i compagni pronti all'inserimento. Dall'altra parte il Ct della SveziaHamrek, deve fare ancora a meno di Lustig e, davanti a Isaksson, schiera la linea a 4 con Lindelöf, l'ex genoano Granqvist, Johansson e Olsson. Contro l'Irlanda a centrocampo il più in palla è sembrato Larsson che agirà a destra, con Lewicki e Kallstrom nel mezzo e Forsberg a sinistra. Quest'ultimo è in ballottaggio col palermitano Hiljemark; Hamren scioglierà il dubbio solo all'ultimo. Chi ovviamente non si discute è Ibrahimovic faro dell'attacco. Al suo fianco stavolta potrebbe esserci Guidetti dal primo minuto, convincente alla prima, con Berg rilegato, almeno all'inizio, in panchina.

I PRECEDENTI STORICI: DALLE OLIMPIADI DEL 1912 AL 'BISCOTTO' DEL 2004

Italia e Svezia si sono affrontate 22 volte nella loro storia e il bilancio è favorevole agli azzurri con 10 vittorie, 6 pareggi e 6 successi scandinavi. Era il 1912 e le due formazioni si affrontano per la prima volta nelle Olimpiadi di Stoccolma. Agli azzurri basta una rete di Bontadini per strappare la vittoria a domicilio. Nel 1950 è la volta dell'esordio nel Mondiale brasiliano. La Svezia si impone per 3-2 grazie alle reti di Andersson e alla doppietta di Jeppson. Inutili le marcature azzurre di Carapellese e Muccinelli. A Messico 1970 la rivincita con la vittoria azzurra di misura, decide Domenghini. Quella Nazionale sarebbe arrivata poi in finale, sconfitta per 4-1 dal Brasile di Pelè. La prima sfida del nuovo millennio è quella di Palermo decisa da un rete su rigore di Del Piero . Ad Euro 2000 e Euro 2004 è sfida nel girone eliminatorio: nella prima occasione è ancora Del Piero a regalare la vittoria azzurra nel finale. Quattro anni dopo però finisce 1-1: alla rete di Cassano risponde il tacco di Ibrahimovic con la Svezia che, grazie al famoso 'biscotto' nell'ultima giornata con la Danimarca, accederà alla fase finale eliminando l'Italia di Trapattoni. L'ultima sfida è datata 2009. Nell'amichevole di Cesena un gol di Chiellini regala il successo agli azzurri.


LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-SVEZIA

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, Florenzi; Eder, Pellè. Ct: Conte

SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Lindelof, E. Johansson, Granqvist, M. Olsson; S. Larsson, Kallstrom, Ekdal, Forsberg; Guidetti, Ibrahimovic. Ct: Hamren

Arbitro: Kassai (Ung)

DA HILJEMARK AL SOGNO IBRA: CALCIOMERCATO SULL'ASSE ITALIA-SVEZIA

Italia-Svezia potrebbe regalare anche diversi incroci di calciomercato. Sognare il ritorno di Zlatan Ibrahimovic nel nostro campionato non è vietato. Certo è quasi impossibile visto che 'Ibra' sembra ormai promesso sposo di Mourinho al Manchester United. Milano, sponda rossonera, sarebbe l'idea più affascinante ma è stato lui stesso a mettere il veto: 'non torno dove già ho fatto la storia'. Nome interessante è quello di Hiljemark che a Palermo ha fatto una bella stagione. Occhio anche a Guidetti che in passato è stato accostato dalle italiane in particolare alla Sampdoria. Ekdal, dal 2008 al 2015 in Italia con le maglie di Juventus, Bologna, Siena e Cagliari e ora all'Amburgo, è un nome sulle agende di molti Ds della Serie A, così come l'ex genoano Granqvist (Krasnodar).

EURO 2016, ITALIA-SVEZIA: DOVE VEDERLA IN TV

Italia-Svezia sarà trasmessa in chiaro su Rai 1, con telecronaca di Alberto Rimedio e commento tecnico di Walter Zenga e su Sky Sport 1 con il duo Caressa-Bergomi al microfono. La tv di stato propone, con inizio alle 13.30, 'Il Caffè degli Europei', rubriche e approfondimenti su Rai 2. Sull'emittente satellitare l'antipasto del match è alle 14: appuntamento con 'Vive l'Euro' .




Commenta con Facebook