• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-POLONIA

PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-POLONIA

Milik sciupa troppo. I difensori Boateng e Pazdan migliori in campo


Germania_Polonia©Getty Images
Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

16/06/2016 23:04

ECCO LE PAGELLE DI GERMANIA-POLONIA:

 

GERMANIA

Neuer 6 – Spettatore non pagante, sia perchè la sua difesa è un muro ma anche perché Milik non impatta mai il pallone quando potrebbe creargli grossi pericoli.

Howedes 6 – Più difensore che terzino, risulta impeccabile sulle diagonali defensive, ma meno brillante nelle avanzate palla al piede sull’out di destra.

Boateng 7 – Sempre in posizione, fisicamente insuperabile. Determinante ai fini del risultato la scivolata su Lewandowski nel secondo tempo.

Hummels 6 – Ad inizio gara Lewandowski lo beffa sul tempo e si invola verso la porta tedesca. Col trascorrere dei minuti, però, il nuovo acquisto del Bayern cresce e non si fa più superare.

Hector 5,5 – Sgroppa con frequenza importante sulla fascia sinistra, ma arrivato sul fondo non sempre riesce a mettere in mezzo palloni velenosi. Manca l’ultimo spunto.

Khedira 6 – Buona la sua prestazione in fase di contenimento, ma oggi gli inserimenti senza palla non vanno a buon fine, anche perché le maglie rosse della Polonia riescono a fare un ottimo catenaccio.

Kroos 6 – Orchestra il gioco a centrocampo apportando geometrie pulite ai teutonici, forse anche troppo. Quello che manca, infatti, è la verticalizzazione rapida e fuori dagli schemi per sorprendere i polacchi.

Muller 6 – Non inizia da prima punta, e appare un po’ perso. Cambia la posizione spesso con Gotze, ma sotto porta non riesce comunque a rendersi pericoloso. Imbecca benissimo Howedes all’85’ ma il terzino spreca.

Ozil 6 – Prova a rendere imprevedibile la manovra sulla trequarti, ma spesso dosa male l’ultimo passaggio. Conclude in porta pericolosamente al 70’ ma poco altro.

Draxler 5,5 – Ci si aspettava qualcosa in più dal talento del Wolfsburg. Specie nel primo tempo gode anche delle sovrapposizioni di Hector quando opera sul fronte sinistro della trequarti. Impreciso a difesa schierata della Polonia. Dal 70’ Gomez 5,5 – Entra fornendo un punto di riferimento più che altro per i difensori avversari, anziché per i compagni.

Gotze 5 – Svaria su tutto il fronte d’attacco alla ricerca della posizione migliore, tuttavia senza ottenere grandi risultati. Quello che è certo è che non può giocare spalle alla porta, perché non difende un pallone. Dal 65’ Schurrle 6 – Più deciso di Gotze palla al piede, prova a penetrare dall’esterno in area polacca ma spesso i centrali avversari chiuduno bene gli spazi.

All. Low 5 – Si rivela errata la mossa di schierare Gotze al centro dell’attacco, sebbene nelle vesti di falso nueve. Corre ai ripari a metà ripresa inserendo Gomez ma la piega della partita è oramai chiara e praticamente immutabile. La Germania è troppo lenta e ad un certo punto si accontenta del pari, rinunciando ad essere pericolosa.

 

POLONIA

Fabianski 6,5 – Vola sulla botta di Ozil da fuori area a metà ripresa, per il resto, udite udite, ordinaria amministrazione con la Germania.

Piszczek 6,5 – Contiene molto bene Ozil e Draxler che spesso si scambiano le posizioni. Stringe verso i centrali in un movimento a fisarmonica che crea densità in mezzo alla difesa.

Glik 6,5 – Sempre attento, puntuale e preciso. Non perde mai la calma con i tedeschi che provano spesso a sfondare centralmente palla al piede. Il capitano del Torino è un muro in coppia con Pazdan.

Pazdan 7 – Un muro insuperabile per i tedeschi. In coppia con Glik chiude ogni spazio e anticipa sempre l’avversario sia sui palloni alti che su quelli bassi. Contro di lui soffrono tutte le punte della Germania.

Jedrzejczyk 6,5 – Come il collega di fascia opposta, costituisce un muro di quattro uomini barricato a respingere con ordine le sortite offensive teutoniche. In avanti si affaccia poco, perché la Polonia riparte in contropiede.

Blaszczykowski 6,5 – Partita di grande sacrificio la sua. Aiuta molto in fase di ripiego, inseguendo i portatori di palla avversari e alimentando l’azione di contropiede. Esce sfinito. Dall’80’ Kapustka s.v.

Krychowiak 6,5 – Bene in fase di interdizione, ed anche nel primo appoggio quando la Polonia prova a sorprendere i tedeschi. Contribuisce a rendere impenetrabile la difesa schiacciandosi sul terzetto offensivo tedesco.

Maczynski 6 – Modesta la sua gara, ma quello che serviva era fungere da schermo per rendere impenetrabile la difesa. Si limita a questo e va bene cosi. Dal 77’ Jodlowiec s.v.

Grosicki 7 – Ci mette qualità nelle ripartenze, e alla prima azione del secondo tempo prova ad imbeccare Milik che non aggancia il pallone del possibile vantaggio polacco. Ci riprova servendo ancora al numero 7 un ghiottissimo pallone da calciare a rete da centro area, ma il compagno spreca di nuovo. Spina nel fianco. Dall’87’ Peszko s.v.

Milik 4,5 – Sciupa due grosse opportunità mancando l’impatto col pallone. Clamorosa soprattutto la seconda da centro area. La Polonia avrebbe anche potuto fare il colpaccio.

Lewandowski 6 – Gioca di sponda, ma detta anche i passaggi in profondità ai compagni. Non facile contro i centrali tedeschi che peraltro conosce bene.

All. Nawalka 7 – La sua difesa offre una prova commovente, annullando letteralmente l’attacco tedesco. I polacchi giocano e difendono con ordine, e non appena possono ripartono risultando pericolosi. Ottima preparazione di gara.

 

Arbitro: Kuipers 6,5 – Gara tutto sommato tranquilla, e praticamente priva di occasioni dubbie o al limite. La dirige con personalità e sicurezza. Bene.

 

TABELLINO

Germania-Polonia 0-0

Germania (4-2-3-1): Neuer; Howedes, Boateng, Hummels, Hector; Khedira, Kroos; Ozil, Draxler (dal 70’ Gomez), Muller; Gotze (dal 65’ Schurrle). A disp.: Kimmich, ter Stegen, Mustafi, Tah, Leno, Podolski, Weigl, Can, Schweinsteiger, Sanè. All. Low.

Polonia (4-4-2): Fabianski; Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk; Blaszczykowski (dall’80’ Kapustka), Krychowiak, Maczynski (dal 77’ Jodlowiec), Grosicki (dall’87’ Peszko), Milik, Lewandowski. A disp.: Szczesny, Linetty, Wawrzyniak, Boruc, Cionek, Zielinski, Stepinski, Salamon, Starzynski . All. Nawalka.

Marcatori:

Arbitro: Björn Kuipers (NED)

Ammoniti: 3’ Khedira (G), 34’ Ozil (G), 45’ Maczynski (P), 55’ Grosicki (P), 67’ Boateng (G), 93’ Peszko (P)

Espulsi: 




Commenta con Facebook