• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia-Svezia, Conte: "Ibrahimovic può giocare ovunque. Niente turnover"

Italia-Svezia, Conte: "Ibrahimovic può giocare ovunque. Niente turnover"

Le parole di ct alla vigilia della seconda partita di Euro 2016


Antonio Conte ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

16/06/2016 17:45

ITALIA SVEZIA CONFERENZA CONTE BUFFON / TOLOSA (Francia) - Dopo il successo contro il Belgio, l'Italia va a caccia del bis contro la Svezia. Alla vigilia del secondo match di Euro 2016, in programma venerdì alle ore 15, il commissario tecnico Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa: Calciomercato.it vi offre in diretta le dichiarazioni del ct azzurro che si sofferma sulle news Italia

Gruppo - "Ho ragazzi determinati e vogliosi di fare bene. Una partita non cambia il loro atteggiamento: contro il Belgio abbiamo fatto bene, ma non abbiamo fatto ancora nulla. Piedi per terra". 

Partite Euro 2016 - "Ci sono partite molto equilibrate, in bilico fino alla fine. C'è grande preparazione da parte di tutti: bisogna fare grandi cose ed essere preparati. Bisogna concentrarsi su quello che facciamo noi, sulle squadre che andiamo ad affrontare e dare il meglio di noi per provare a raggiungere il nostro primo obiettivo che è quello di arrivare agli ottavi". 

Pellé - "Ha una storia particolare perché è dovuto emigrare all'estero per giocare. In Italia ultima squadra è stata il PArma dove non giocava. Confrontarsi con altre realtà gli ha dato maggior sicurezza, ha lavorato tanto: è un buonissimo attaccante, con mezzi fisici notevoli. E' strano che sia dovuto emigrare all'estero per affermarsi, di solito chi va fuori ha più difficoltà a trovare spazio. Sono contento per lui perché dimostra che chi ha la voglia di affermarsi non conosce ostacoli. Affronta una grande sfida e credo che la stia vincendo". 

Ibrahimovic in Premier - "Può giocare ovunque, può spostare gli equilibri di una squadra. La Svezia è una squadra quadrata con una stella come Ibra: per me è talmente forte che può giocare in qualsiasi squadra e in qualsiasi paese". 

Gioco - "Bisogna attaccare la squadra in toto. Poi ci sono diverse situazioni che vanno analizzate come Ibrahimovic, Guidetti, i calci da fermo. Valutiamo le situazioni da squadra e poi estrapoliamo i singoli elementi per limitare i loro pregi e far risaltare i loro difetti". 

Calcio italiano - "E' un periodo difficile, non si riesce a far emergere talenti ma bisogna comunque di fare del nostro meglio. Non so se siamo una squadra veterana, ho chiamato i 23 calciatori migliori per la mia idea di calcio". 

Turnover - "Abbiamo giocato solo una partita, abbiamo avuto tempo per recuperare ed allenarci. Sicuramente farò delle valutazioni fino a domani mattina utilizzando alcuni parametri. Però ripeto: abbiamo giocato solo una partita, mi sembra eccessivo parlare di gente stanca. Ci siamo preparati per disputare una partita ogni quattro giorni. Farò delle valutazioni però non penso di fare grandi cambiamenti". 




Commenta con Facebook