• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, priorità difesa: oltre a Nacho, un altro innesto low cost. Le alternative

Calciomercato Roma, priorità difesa: oltre a Nacho, un altro innesto low cost. Le alternative

Oltre all'infortunato Rüdiger la dirigenza giallorossa dovrà rimpiazzare Castan, cercato dal Genoa


Walter Sabatini ©Getty Images

16/06/2016 12:30

CALCIOMERCATO ROMA NOMI DIFESA OBIETTIVI / ROMA - "Priorità alla difesa, dove già nell'ultima stagione abbiamo avuto problemi". La conferma è giunta direttamente per bocca di Luciano Spalletti: la Roma dovrà operare almeno due innesti low cost per il reparto arretrato, vista la lunga degenza alla quale va incontro Rüdiger ed il probabile addio di Castan corteggiatissimo dal Genoa

Il primo colpo, con ogni probabilità, sarà Nacho del Real Madrid con l'annuncio che potrebbe arrivare la prossima settimana. Lo spagnolo dovrebbe sbarcare nella Capitale in prestito annuale e gratuito. Anche il secondo centrale dovrà avere un impatto a costo zero sul bilancio giallorosso. E qui le alternative sono molteplici: qualche giorno fa Mexes ha lanciato la sua candidatura ("Se Spalletti ha bisogno di me ci sono"). Il francese, che si libera dal Milan il prossimo 30 giugno, ha già militato alla Roma dal 2004 al 2011 anche se l'addio è stato burrascoso. La presenza del tecnico toscano in panchina però potrebbe favorire un suo ritorno. Sempre in uscita a parametro zero dai rossoneri c'è Alex. La pista che porta a Caceres, invece, sembra essersi raffredata molto ma la lista dei centrali in scadenza è lunghissima e variegata: da Roncaglia a Spolli (anche qui si tratterebbe di un ritorno), fino agli esperti Moras, Dainelli e Gamberini. Trovare un buon rimpiazzo gratuito non dovrebbe essere un problema per Sabatini.

D.G.




Commenta con Facebook