• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Baldissoni chiarisce: "Non volevo minacciare cause"

Roma, Baldissoni chiarisce: "Non volevo minacciare cause"

Il direttore generale giallorosso ha diffuso una nota ufficiale


Pallotta e Baldissoni ©Getty Images

15/06/2016 11:30

ROMA BALDISSONI CHIARISCE LA POSIZIONE SUL NUOVO STADIO / ROMA - Sul sito ufficiale della Roma è comparsa una nota del direttore generale Mauro Baldissoni per chiarire ulteriormente la posizione sul nuovo stadio giallorosso. Di seguito il testo completo:

"Con riferimento a quanto riportato da alcuni giornali circa un incontro in cui in più di due ore abbiamo illustrato diffusamente il progetto dello stadio, tengo a precisare che, proprio al fine di rimarcare il fatto che lo stadio non è per noi argomento di campagna elettorale, ho usato anche un gioco di parole - probabilmente infelice - per dire che l'iter autorizzativo politico è  esaurito, come lo sarebbe il candidato che volesse riaprirlo perché correrebbe il rischio di esporre il Comune ad azioni risarcitorie.

Non intendevo dire, come non ho detto, che è Virginia Raggi ad essere esaurita, né minacciare cause, ma appunto ribadire che siamo giunti ad una fase autorizzatoria amministrativa e non più politica e spiegare le conseguenze tecniche e giuridiche di un eventuale annullamento del progetto.

Ed è proprio per questa ragione, come già evidenziato nell’incontro, che non abbiamo ritenuto di dover incontrare i candidati alla poltrona di Sindaco, ma che saremo felici di spiegare il progetto a chiunque di loro verrà eletto, certi che abbraccerà un'iniziativa così qualificata e importante per l'intera città.

Non sono mai entrato nel dibattito politico e mi dispiace se le mie parole vengono strumentalizzate a pochi giorni dal voto. Come privato cittadino e manager della Roma partecipo alla vita sociale della città con la passione di chi si impegna e crede in un grande progetto e nel massimo rispetto delle istituzioni.

Il nostro è un impegno non solo sportivo ma di riqualificazione di un'area della città e un'occasione per creare sviluppo e lavoro nel rispetto dell'ambiente e potenziando i sistemi di trasporto cittadini.

Come ho già avuto modo di sottolineare durante l’incontro, è legittimo e normale che in questa fase i due candidati Sindaco possano non conoscere a fondo un progetto così complesso, ma sono sicuro che una volta saliti in Campidoglio faranno di tutto per impegnarsi, anche con il nostro contributo, al rilancio della città".

 

S.D.




Commenta con Facebook