• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Gattuso: "Un sogno, ma prima devo diventare bravo"

Calciomercato Milan, Gattuso: "Un sogno, ma prima devo diventare bravo"

Il tecnico del Pisa: "Spero di avere una opportunità"


Rino Gattuso ©Getty Images

14/06/2016 16:32

CALCIOMERCATO MILAN GATTUSO PISA / MILANO - Reduce dalla vittoria dei playoff che sono valsi la promozione in Serie B con il Pisa, Gennaro Gattuso guarda al futuro prossimo, nella speranza un giorno di sedersi sulla panchina rossonera, tema che insieme al cambio di società sta di fatto bloccando il calciomercato Milan. "E' il mio sogno, come è stato un sogno indossare la fascia di capitano con quella maglia che avevo cucita addosso. Se diventerò un bravo allenatore spero di avere questa opportunità - ha detto ai microfoni di 'Milan Channel' - Sto facendo da tecnico lo stesso percorso che ho fatto da calciatore essendo andato presto all'estero. Mi piace che nessuno mi regali nulla. Ovviamente devo migliorarmi ancora in tantissimi aspetti per diventare un buon allenatore: ho ancora tanto da lavorare per imparare a fare questo mestiere. Non basta essere stato un giocatore per saperlo fare, ma il fuoco dentro e la passione non mi mancano...".

Gattuso ha poi commentato i problemi del Milan, che da troppo tempo è lontano dalle posizioni che contano: "Oggi la cosa migliore è avere una programmazione, perché negli ultimi 4-5 anni ho sentito che si doveva puntare sui giovani e poi i giovani venivano messi da parte - la critica di 'Ringhio' al calciomercato rossonero delle scorse stagioni - Bisogna parlare chiaro: si può soffrire, perché per tanto tempo è stata una macchina perfetta invidiata in tutto il mondo. Un periodo di transizione ci può stare, basta guardare la Juventus... Come si risolvono i problemi? Quando c'ero io tra società e squadra si ragionava con una testa sola e secondo me il segreto dei successi è stato questo. E' anche vero che il carisma di tanti campioni permetteva che le cose si sistemassero in pochissimo tempo". Infine una battuta su Berlusconi: "Il presidente è uno dei più vincenti al mondo e sono 30 anni che ha portato il Milan sul tetto del mondo dopo averlo preso in un'aula di tribunale. Stiamo attraversando un momento negativo, ma la storia non bisogna dimenticarla e speriamo in una sua pronta guarigione".

M.R.




Commenta con Facebook