• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Euro 2016 > Euro 2016, tutto sul Girone F: Ronaldo vuole sbloccarsi. Islanda mina vagante

Euro 2016, tutto sul Girone F: Ronaldo vuole sbloccarsi. Islanda mina vagante

Formazioni, tecnici e stelle: Calciomercato.it vi porta alla scoperta dei raggruppamenti dell'Europeo


Il Portogallo di Ronaldo ©Getty Images
Jonathan Terreni

14/06/2016 17:10

EURO 2016 TUTTO SUL GIRONE F / ROMA - La Francia ospita la 15a edizione dei campionati europei di calcio e cerca il terzo successo della storia dopo quelli del 1984 e del 2000. L'Italia di Conte non parte favorita ma vuole smentire le critiche. Talento in Belgio e Inghilterra. La Germania è sempre una garanzia, la Spagna sembra sottotono... e occhio alle sorprese. Calciomercato.it vi porta alla scoperta di tutti i gironi dell'Europeo. Il programma, le probabili formazioni, le stelle di ogni Nazionale e i commissari tecnici: oggi il Girone F.

GIRONE F

PORTOGALLO
AUSTRIA
UNGHERIA
ISLANDA


LE PARTITE
Austria-Ungheria (14 giugno, ore 18, Bordeaux)
Portogallo-Islanda (14 giugno, ore 21, Saint-Etienne)
Islanda-Ungheria (18 giugno, ore 18, Marsiglia)
Portogallo-Austria (18 giugno, ore 21, Parigi)
Ungheria-Portogallo (22 giugno, ore 18 Saint-Denis)
Islanda-Austria (22 giugno, ore 18, Décines-Charpieu)

PORTOGALLO FAVORITO. RONALDO A SECCO DA 12 ANNI

Il Portogallo è la favorita del Girone F che nasconde più incognite di quello che può sembrare. Il Ct Fernando Santos si affida ad una linea difensiva di esperienza con Pepe e il neo cagliaritano Bruno Alves al centro favorito su Ricardo Carvalho. Vieirinha del Wolfsburg agirà sulla corsia destra, l'ex Lazio Eliseu su quella opposta. A centrocampo non dovrebbe sulla carta trovare spazio dal primo minuto Andre Gomes, obiettivo di calciomercato della Juventus. Al fianco del cervello Moutinho più corsa e aggressività con William Carvalho e Danilo Pereira del Porto. In avanti probabile che sia proprio Cristiano Ronaldo ad agire da prima punta libero di fare ciò che vuole. Il fenomeno portoghese va a caccia di un gol che nelle manifestazioni con la propria Nazionale manca addirittura dall'Europeo del 2014 (Portogallo-Grecia 1-2). Troppo per uno come lui che vive la stessa situazione di Ibrahimovic: la squadra non supporta il suo talento. Per il Portogallo sarà un torneo molto importante per dimostrare la rinascita di un calcio che negli ultimi tempi si è un po' assopito. Manca una vera prima punta da troppo tempo. Eder soluzione a gara in corso. Assieme a 'CR7' potrebbe giocare Nani, il secondo giocatore con più classe. Occhio anche a Quaresma, rinato in Turchia, ad Adrien Silva (Sporting Lisbona) e Joao Mario.

PROBABILE FORMAZIONE
PORTOGALLO (4-3-3)
: Rui Patricio; Soares, Bruno Alves, Pepe, Eliseu; Pereira, Moutinho, William Carvalho; Nani, Ronaldo, Quaresma. Ct: Fernando Santos
OCCHI PUNTATI SU... Andre Gomes, Pereira, Ronaldo, Nani, Joao Mario

UN'AUSTRIA COSI' NON SI VEDEVA DA TANTO TEMPO

Quella che si presenta ad Euro 2016 è indubbiamente la miglior Austria degli ultimi vent'anni. Un mix di fisicità e di piedi buoni perché il parco offensivo è di tutto rispetto e il Ct Koller vorrà giocarsi tutte le sue carte senza timori, con una squadra frizzante e spregiudicata. In porta c'è Almer, 32enne dell'Austria Vienna. In difesa Klein a destra, Dragovic, interessantissimo centrale della Dinamo Kiev, Hinteregger e il capitano Fuchs del Leicester di Ranieri: 33 presenze quest'anno, 74 in Nazionale. Alaba è la grande stella e giocherà a centrocampo per alzare il livello di qualità. Accanto a lui Baumgartlinger del Mainz. Tris di diamanti sulla trequarti con uno dei pilastri Harnik, l'estroso Junuzovic e l'ex interista Arnautovic, che dopo aver vinto il 'Triplete' in nerazzurro non certo da protagonista ha trovato allo Stoke City la sua dimensione e le 12 reti di questa stagione lo dimostrano. Al centro dell'attacco il bomber Janko: 16 reti in 23 presenze al Basilea; sesto all-time nella classifica dei migliori marcatori della Nazionale austriaca. Dalla panchina Okotie, Prödl e Sabitzer ottimi ricambi.

PROBABILE FORMAZIONE
AUSTRIA (4-2-3-1)
: Almer; Klein, Dragovic, Hinteregger, Fuchs; Alaba, Baumgartlinger; Harnik, Junuzovic, Arnautovic; Janko. Ct: Koller
OCCHI PUNTATI SU... Dragovic, Alaba, Junuzovic, Arnautovic

UNGHERIA, LA CENERENTOLA CON UN PASSATO DA CORAZZATA

Sempre suggestivo trovare l'Ungheria in una grande competizione continentale. Non sarà certo la grande Ungheria di Puskas perché di talenti il movimento al momento ne sforna pochi. Il Ct Storck punterà sull'entusiasmo e sullo spirito nazionalista di un gruppo che ha riportato il Paese a disputare un Europeo dopo 44 anni, eliminando la Norvegia. Ritroveremo il 40enne Kiraly ancora in porta. Fiola, Lang, Guzmics e Kadar la linea difensiva. I primi due giocano in patria, gli altri due in Polonia. In centrocampo si schiererà a cinque in fase difensiva col capitano Dzsudzsak, forse il più conosciuto sulla destra e Nemeth (ora negli Emirati) il più talentuoso, ma ormai al tramonto, sulla sinistra. In mezzo Gera (Ferencvaros) ed Elek a fare legna. Kleinheisler potrebbe abbassarsi come centrale aggiunto per poi ripartire e supportare Szalai (favorito su Bode), unica punta a secco però nella seconda parte di stagione all'Hannover. Priskin e Lovrencsics possono essere preziosi a gara in corso.

PROBABILE FORMAZIONE
UNGHERIA (4-5-1)
: Kiraly; Fiola, Lang, Guzmics, Kadar; Dzsudzsak, Gera, Elek, Kleinheisler, Nemeth; Szalai. Ct: Storck
OCCHI PUNTATI SU... Dzsudzsak, Nemeth, Lovrencsics


PRIMA VOLTA ISLANDA: E' UNA MINA VAGANTE

Per la prima volta nella sua storia l'Islanda partecipa ad una rassegna internazionale. Un risultato clamoroso quanto meritato quello della squadra di Lagerback, che nel girone di qualificazione ha messo dietro l'Olanda. Il Ct svedese ha sicuramente l'esperienza giusta per fare grandi cose anche se la maggior parte dei giocatori sono ai più sconosciuti. Il fatto però che tutti giochino in altri campionati a giro per l'Europa testimonia la bontà della rosa. Halldorsson è il portiere di un 4-4-2 solido e schematico. Difesa con Saevarsson (Hammarby), R.Sigurdsson, Arnason e Skulason. A centrocampo è Gylfi Sigurdsson il giocatore da tener d'occio e con maggior qualità: milita nello Swansea di Guidolin. Poi ci sono Gudmundsson e il capitano Gunnarson (Cardiff) al centro. Bjarnason, ex Pescara ora al Basilea completa il reparto. Coppia d'attacco formata da Sigthorsson (Nantes) e uno tra Bodvarsson e Finnbogason, costantemente alternati. 


PROBABILE FORMAZIONE
ISLANDA (4-4-2)
: Halldorsson, Saevarsson, R.Sigurdsson, Arnason, Skulason; Gudmundsson, Gunnarson, Sigurdsson, B.Bjarnason, Finnbogason, Sigthorsson. Ct: Lagerback 
OCCHI PUNTATI SU... Sigurdsson, Finnbogason, Sigthorsson




Commenta con Facebook