• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Belgio-Italia, De Rossi spavaldo: "Ero stranamente sicuro che sarebbe finita così"

Belgio-Italia, De Rossi spavaldo: "Ero stranamente sicuro che sarebbe finita così"

Il centrocampista azzurro esprime la sua soddisfazione nel post-partita


Daniele De Rossi © Getty Images

13/06/2016 23:58

BELGIO ITALIA PARLA DE ROSSI / LIONE (Francia) - E' un Daniele De Rossi molto contento quello che analizza la partita ai microfoni di 'Sky'. Il centrocampista della Roma è stato il vertice basso del centrocampo che ha annullato i belgi: "Ero stranamente sicuro che sarebbe potuto uscire qualcosa del genere stasera. I miei amici ad Ostia si erano giocati la casa sul Belgio! Io dicevo: ‘Attenti perché siamo una bella squadra e siamo organizzati’. Abbiamo fatto un bel lavoro, come andrà a finire non lo so ma stiamo lavorando tanto. Si è formato un bellissimo gruppo: non c’è nessuna testa che ragiona diversamente dall’obiettivo finale ed è veramente piacevole stare con loro. E’ nato il ‘Contismo’? La sua è la ricerca maniacale del dettaglio, della giocata che può mettere in difficoltà l’avversario. Ed ogni volta è qualcosa di diverso quindi è entusiasmante seguirlo per noi”.

TENIAMO ALTA LA GUARDIA - De Rossi ha poi parlato anche ai microfoni Rai, cercando di tenere alta la guardia e di non cullarsi sugli allori: "Sono stato convocato, sono uno dei 23, sono felice per questa vittoria, solo parziale. Pensiamo al Brasile dove avevamo vinto all'esordio con l'Inghilterra e invece poi abbiamo visto come è andata. Dobbiamo rimanere concentrati. Questa squadra, con questa testa, può ripetere queste prestazioni". A chi gli parla di una sua rinascita: "Non sono mai né morto né sparito. Ho avuto tanti infortuni in stagione, come tanti altri in nazionale, nel mio caso si tende a sottolinearli un po' di più. Con Nainggolan ci siamo sentiti più di una volta, prima della gara. Gli auguro di dimostrare che è una delle stelle del calcio europeo".

A.P. 




Commenta con Facebook