• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lega PRO > Pisa, Gattuso: "Promozione che vale una Champions! Resto qui e voglio 4-5 acquisti"

Pisa, Gattuso: "Promozione che vale una Champions! Resto qui e voglio 4-5 acquisti"

Il tecnico dei toscani ha commentato la promozione in Serie B appena conquistata


Gennaro Gattuso ©Getty Images

12/06/2016 22:08

LEGA PRO PISA FOGGIA GATTUSO FUTURO / FOGGIA - Il Pisa supera il Foggia nella doppia finale e riabbraccia la Serie B dopo 9 anni. Un successo che Gennaro Gattuso, tecnico dei toscani, ha commentato in conferenza stampa: "Io se non soffro non sto bene: siccome questo mestiere non lo faccio per denaro, voglio passione, voglio lavorare e migliorare. Nel mio modo di pensare, di scontato c'è solo la morte. Mi devo sedere al tavolo con la società e, se rimarrò, questa squadra non verrà smantellata, perché ha dei grandi valori umani. Ci saranno 4-5 innesti, ma devo sistemare un po' di cose, perché un'annata come questa l'anno prossimo non capiterà più. La Serie B è più lunga e più difficile e io non voglio assumermi responsabilità che non mi competono".

Poi l'ex Milan si toglie qualche sassolino dalla scarpa: "Nel calcio nessuno mi ha regalato nulla, sia da giocatore che da allenatore. L'anno scorso in tanti mi hanno massacrato, ma ho fatto 6 mesi di ottimo livello. Conquistare 18 punti con l'Ofi Creta, una società fallita, che faceva fatica pure a dare da mangiare ai giocatori, è stato come aver vinto un campionato".

Infine Gattuso mette l'odierna impresa dietro solo ad un grande obiettivo centrato quando aveva le scarpette ai piedi: "Il mio sogno è sempre stato di vincere la Champions League con la maglia del Milan. Non a caso, infatti, ho tatuato sul braccio la data del 28 maggio 2003. La prossima data sarà quella di oggi. Da giocatore mi hanno dato dello scarpone, ma con la voglia e la passione mi sono tolto grandissime soddisfazioni. La mia carriera da allenatore è iniziata nello stesso modo, ma da oggi inizia una nuova avventura. Sicuramente sarà difficile, ma mi sento il fuoco dentro".

D.G.




Commenta con Facebook