• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-IRLANDA DEL NORD

PAGELLE E TABELLINO DI POLONIA-IRLANDA DEL NORD

Milik mette in ginocchio la squadra di O'Neill a cui non basta un grande McGovern. Giornata no di Lewandowski e di McNair


Milik1.jpg
Marco Di Nardo

12/06/2016 20:00

POLONIA

Szczesny 6 – Bravo nell’uscita bassa fatta su Washington al 70’, salvando il risultato.

Piszczek 6,5 – Ottima intesa con Blaszczykowski in fase offensiva.  Con la sua velocità, mette in difficoltà Ferguson.

Glik 6 – Bene nelle chiusure, vince spesso il duello aereo con Lafferty.

Pazdan 6 – Sfrutta la sua velocità e la sua esperienza per fermare le folate offensive degli attaccanti irlandesi.

Jedrzejczy 6,5 – Bravo nell’andare all’uno contro uno con McLaughlin ed allo stesso tempo ripiegare subito in difesa quando perde palla.

Blaszczykowski 7 – Con questa gara, raggiunge a quota 80 presenze in Nazionale Boniek. Con la sua velocità ed il suo estro manda in crisi Ferguson. Da un suo assist al 51’, arriva il gol di Milik. Dal 79’ Grosicki – s.v.

Krychowiak 6,5 – Dai suoi piedi parte la costruzione di gioco della Polonia. I suoi cambi di gioco sono precisi e veloci. Fa entrambe le fasi perfettamente. Va vicino al gol del due a zero all’87’ con un tiro dai 20 metri.

Maczynski 6 – Aiuta Krychowiak nella fase offensiva, con l’unica differenza che non sempre i suoi passaggi ed i suoi lanci sono precisi come quelli del compagno di squadra. Dal 77’ Jodlowiec – s.v.

Kapustka 6 – Giovane interessante e molto reattivo, va vicino al gol con un tiro al volo al 38’. Tenta di accentrarsi per arrivare al tiro, scompare con il passar dei minuti. Dall’89 Peszko – s.v.

Milik 7 – Giova in verticale a Lewandowski, spaziando su tutto il fronte d’attacco. Dimostra di essere poco cinico sotto porta  nel primo tempo. Al 51’, su assist di Blaszczykowski, segna il gol dell’uno a zero. Cerca senza soluzioni di continuità la via del gol.

Lewandowski 5 – Un capitano caparbio che lotta e si va a scontrare contro il muro irlandese. Lento, impacciato e troppo nervoso per la doppia marcatura, non riesce mai realmente a rendersi pericoloso sotto porta.

All. Nawalka 6,5 – La sua Polonia gioca un calcio piacevole ed offensivo ma è poco cinica sotto porta.

 

IRLANDA DEL NORD

McGovern 7 – Si oppone al 28’ a Milik e poi al 38’ a Kapustka con due grandi parate che consentono alla sua squadra di terminare il primo tempo zero a zero. Non può nulla sul gol di Milik. All’87’ dice di no a Krychowiak con una buona parata.

Cathcart 5,5 – Sbaglia in qualche occasione i tempi d’intervento, facendosi scappare l’avversario o commettendo falli ingenui.

McAuley 6,5 – Mai irruento nelle entrate, utilizza il corpo per limitare Lewandowski e ci riesce senza grossi problemi.  

Evans 6,5 – Bravo nei raddoppi di marcatura, dalle sue sciabolate di sinistro si innescano le offensive dell’Irlanda del Nord.

McLaughlin 5,5– Tanto spirito di sacrificio ma anche tante difficoltà nel fermare nell’uno contro uno gli esterni della Polonia.

Baird 6 – Cerca di dare equilibrio alla squadra, scalando in difesa quando attaccano dal lato non suo. Maccinoso però nel far ripartire l’azione. Dal 76’ Ward – s.v.

McNair 5 – Lento ed impacciato in fase di costruzione, arriva sempre in ritardo nelle chiusure, consentendo alla squadra avversaria di arrivare al cross senza nessun problema. Dal 45’  Dallas 5 – Non incide sul match come ci si sarebbe aspettato, commettendo banali errori di tecnica individuale.  

Norwood 5 – Così come McNair, anche Norwood non riesce a dare la giusta copertura sulle fasce quando i polacchi effettuano dei cambi di gioco.

Ferguson 5,5 – Così come McLaughlin, anche Ferguson soffre il dinamismo degli esterni polacchi. Poco preciso nei rilanci, prova comunque ad attaccare quando gli è possibile. Dal 66’ Washington 6 – Con lui in avanti, la squadra di O’Neill diventa più pericolosa. La bravura di  Szczesny nelle uscite basse, gli nega la gioia del gol al 70’.

Davis 6 – Tenta di sfruttare le sponde di Lafferty per rendersi pericoloso in attacco. In certe occasioni arretra il suo raggio d’azione per dare più qualità alla manovra irlandese.

Lafferty 6 – Per tutti i primi 45’ è stato isolato in avanti, cercando di lottare con i due difensori della Polonia. Il suo primo tiro in porta arriva al 75’ di rovesciata.

All. O'Neill 6 – La sua Irlanda del Nord difende molto bene ma il suo canovaccio offensivo è lento, prevedibile almeno fino a quando non inserisce una seconda punta.

 

 

Arbitro: Hategan – Giusto non concedere al 38’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un rigore alla Polonia, visto che il braccio di Lafferty, al momento del tocco con la palla, era attaccato al corpo ed il tocco del tutto involontario. Il direttore di gara rumeno ha optato più per il richiamo verbale che per sanzionare il fallo con l’ammonizione. Infatti, il primo cartellino giallo è stato dato al 69’.

 

TABELLINO

POLONIA-IRLANDA DEL NORD 1-0

Polonia (4-4-2): Szczesny, Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczy, Blaszczykowski (79’ Grosicki), Krychowiak, Maczynski (77’ Jodlowiec), Kapustka (89’ Peszko), Milik, Lewandowski. A disposizione: Fabianski, Boruc, Salamon, Cionek, Wawrzyniak, Starzynski, Zielinski, Linetty, Stepinski. All. Nawalka

Irlanda del Nord (3-5-1-1): McGovern, Cathcart, McAuley, Evans, McLaughlin, Baird (76’ Ward), McNair (45’ Dallas), Norwood, Ferguson (66’ Washington), Davis, Lafferty. A disposizione: Mannus, Carroll, Hodson, McCullough, Hughes, Magennis, Evans, Grigg, McGinn. All. O'Neill

MARCATORI: 50’ Milik (P)

ARBITRO: Ovidiu Hategan (RO)

AMMONITI: 65’ Kapustka (P), 69’ Cathcart (I), 89’ Piszczek (P)

ESPULSI:




Commenta con Facebook