• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-RUSSIA

PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-RUSSIA

Akinfeev tradisce di nuovo i suoi. Dzyuba gladiatorio, Berezutski immortale. Alli ha qualita', Kane e' troppo solo. Dier geometra


Harry Kane ©Getty Images
Stefano Carnevali

11/06/2016 22:55

Ecco le pagelle e il tabellino di INGHILTERRA-RUSSIA:

 

INGHILTERRA

Hart 5,5 - Primo tempo pressoché inoperoso, più impegnato (senza esagerare) nella ripresa. Si dimostra sempre attento tranne che sul gol di Berezutski.

Walker 5,5 – Tra i più ispirati da subito. Spinge con quantità e qualità, ma si spegne presto.

Cahill 6 – Duella con Dzyuba. Per sua fortuna il gigante russo è sempre troppo solo. Decisivo al 49' prorpio sul colosso dello Zenit.

Smalling 6,5 – Attento e prestante trascorre un primo tempo abbastanza tranquillo. Un po' più in apprensione nella ripresa. Molto bravo su Dzyuba al 68'.

Rose 5,5  – Ha spazio e gamba, ma ne approfitta troppo di rado. Un peccato, perché quando affonda fa sempre male. Sovrastato in occasione del pareggio russo.

Lallana 6 – Sua la prima palla gol: una botta centrale che costringe Akinfeev a una parata pasticciata. Altra grande occasione al 22', ma spreca di nuovo. Poi si nasconde un po' troppo. 

Alli 6,5  – Attesissimo: tra i giovani più talentuosi del torneo. Si vede solo a sprazzi: bene per come non dà punti di riferimento agli avversari, meno negli inserimenti e nella rifinitura. Si vede più di rado nella ripresa ma è comunque decisivo conquistando la punizione che Dier trasforma in gol.

Dier 6,5 – Di fatto è l'unico centrocampista difensivo in campo. Forma un 'triangolo' di copertura con Smalling e Cahill. Gioca semplice ed efficace. In controllo, anche per via della prudenza della Russia. Porta in vantaggio i suoi nel momento peggiore con una punizione non irresistibile. Geometra della mediana agisce sempre cono ordine.

Rooney 6 - Mezz'ala deputata a creare gioco e a inserirsi. Fa il suo con generosità ma poca incisività. Al 70' ha la miglior palla gol del match, ma non è sufficientemente preciso, consentendo una bella parata ad Akinfeev. Dal 77' Wilshere 6 - In campo per mettere benzina nel motore. Fa il suo.

Sterling 5,5 – Molto attivo ma altrettanto arruffone. Sue le giocate migliori dell'Inghilterra, ma anche le rifiniture più imprecise. Con il passare dei minuti va fuori giri, sbagliando quasi tutte le scelte. Dall'87' Milner SV -.

Kane 5,5 – Chiamato alla consacrazione, funge da punto di riferimento e da finalizzatore della corposa manovra dei 'Tre Leoni'. Non disputa un gran primo tempo: poco cercato, ma ance poco preciso. Ancora più abbandonato a sé stesso nella ripresa. 

All. Hodgson 5,5 – Mette in campo una squadra più che offensiva che però si infrange sulla compattezza russa per tutto il primo tempo. La ripresa parte meno bene, con un ritmo troppo basso e qualche rischio di troppo. Il gol di Dier sembra indirzzare la gara ma all'ultmo istante Berezutski spegne la gioia dei 'Tre Leoni'. Manovra non abbastanza fluida. Kane troppo isolato. Avrebbe dovuto inserire Vardy, visto che, dal punto di vista fisico arginavano bene il centravanti inglese.

 

RUSSIA

Akinfeev 5,5 – Sempre al suo posto, nonostante le incertezze ormai più che frequenti. Comincia con un paio di tocchi di piede da brividi. Tante parate, comunque, anche se non troppo complesse. Gran intervento al 70' su Rooney. Quattro minuti dopo, però, è decisamente incerto sulla punizione tutt'altro che irresistibile di Dier.

Smolnikov 6 – Avvio con tante difficoltà. Kokorin lo aiuta poco, ma lui ci mette del suo. Al 24', però, salva la sua squadra su Sterling. Da lì in poi mette a frutto la sua grande rapidità e cresce molto.

V. Berezutski 7 – Sempre attento, protagonista di più di una chiusura decisiva. Pareggia all'ultimo respiro con un grande colpo di testa.

Ignashevich 6,5 – Fatica non poco quando si tratta di giocare sulla rapidità e, sorprendentemente, sbaglia molto anche in fase di impostazione. Si difende come può appoggiandosi sull'esperienza. A conti fatti, non affonda mai. Di testa sono tutte sue. 

Schennikov 6,5 – Tiene la fascia senza spingere troppo e, dopo un avvio difficoltoso, riuscendo a controllare bene Walker. Suo l'assist per il pareggio di capitan Berezutski.

Neustaeder 6 - Da subito in affanno, fa rimpiangere il povero Denisov. Con il passare del tempo, però, migliora tantissimo: è lui il perno della mediana russa e toglie i riflettori al tanto atteso Golovin. Dal 79' Glushakov SV -.

Golovin 5 – Grandi aspettative per il centrocampista del CSKA che però è sempre fuori dal gioco: non trova la posizione e non ha nemmeno la fiducia dei compagni che lo 'accendono di rado'. Dal 77' Shirokov 6 - Ci mette un po' più di personalità, ma è tardi.

Kokorin 5,5 – Costretto a giocare molto lontano dall'area è molto penalizzato. Parte bene nel secondo tempo, ma è un fuoco di paglia.

Shatov 5,5 – Molto generoso: si sacrifica tantissimo inseguendo tutti i portatori di palla in maglia bianca. Va da sé che non possa mantenere l'adeguata lucidità per supportare gli attacchi della Russia. Forse l'unico a non crescere nel secondo tempo, anche perché in difficoltà fisica. 

Smolov 5,5  – Deludente per tutta la prima frazione di gioco: dovrebbe garantire un appoggio costante e di qualità a Dzyuba, invece entra raramente nel vivo della partita e non lascia il segno. Cresce anche lui nel secondo tempo. Vicino al gol al 64'. Dall'85' Mamaev SV -.

Dzyuba 6,5 – Fa a sportellate con tutti, non rinunciando mai alla lotta. Spesso troppo isolato nel primo tempo, più coinvolto nella ripresa. Gara positiva e coraggiosa.

All. Slutsky 6,5 – Reinventa il centrocampo per gli infortuni di Dzagoev e Denisov. E allora largo ai giocatori offensivi. Purtroppo per la Russia, però, Dzyuba è a lungo eccessivamente isolato. Approccio migliore al secondo tempo, con maggiore propositività. Poi c'è il ritorno dell'Inghilterra. Dopo il gol di Dier sembra tutto perduto, ma nel recupero arriva un pareggio meritato.

 

Arbitro: Rizzoli 7 – Primo tempo agevole. Al 28' annulla giustamente il gol di Kane, che parte in evidente offside. Giusto anche fermare Sterling al 54'. Partita gestita con sicurezza.

 

TABELLINO

INGHILTERRA-RUSSIA 1-1

INGHILTERRA (4-5-1): Hart; Walker, Cahill, Smalling, Rose; Lallana, Alli, Dier, Rooney (77' Wilshere), Sterling (87' Milner); Kane. All. Hodgson. A DISP: Vardy, Forster, Stones, Sturridge, Henderson, Bertrand, Barkley, Clyne, Rashford, Heaton

RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov,, V. Berezutski, Ignashevich, Schennikov; Neustaeder (79' Glushakov), Golovin (77' Shirokov); Kokorin, Shatov, Smolov (85' Mamaev); Dzuyba. All: Slutsky. A DISP: Lodygn, D. Kombarov, Shishkin, Torbinski, Yusupov, Ivanov, Samedov, A. Berezutski, Alvim Marinato

Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 74' Dier (I); 92' V. Berezutski (R)

Ammoniti: 62' Cahill (I); 72' Schennikov (R)

Espulsi:

Note:

 

 

 




Commenta con Facebook