• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Euro 2016 al via: quattro le favorite, ma l'Italia di Conte è pronta a sorprendere

Euro 2016 al via: quattro le favorite, ma l'Italia di Conte è pronta a sorprendere

Questa sera via al torneo col match inaugurale tra Francia e Romania


Gioia Italia ©Getty Images
Andrea Della Sala (Twitter: @dellas8427)

10/06/2016 10:31

CALCIOMERCATO EUROPEO 2016 ITALIA FRANCIA SPAGNA GERMANIA INGHILTERRA / MONTPELLIER (Francia) - Questa sera inizierà l'Europeo 2016 in Francia; il match inaugurale tra la Nazionale ospitante, la Francia, e la Romania darà ufficialmente il via al torneo nel quale le 24 squadre si daranno battaglia per il titolo di miglior squadra d'Europa. L'Italia è stata sorteggiata nel girone E con Belgio, Irlanda e Svezia e inizierà la sua avventura lunedì contro la squadra allenata da Wilmots. Questi gli altri gironi: A composto da Francia, Romania, Albania e Svizzera; B da Inghilterra, Russia, Galles e Slovacchia; C da Germania, Ucraina, Polonia e Irlanda del Nord; D da Spagna Rep. Ceca, Turchia, Croazia; F da Portogallo, Islanda, Austria e Ungheria. 

POCO ENTUSIASMO, MA TANTA VOGLIA DI SORPRENDERE. L'ITALIA DI CONTE DIRA' LA SUA

L'Europeo della Nazionale italiana inizierà lunedì sera, alle ore 21, con la sfida al Belgio, una delle squadre più pericolose e più talentuose della manifestazione. La squadra di Conte è partita verso Montepellier (sede del ritiro degli azzurri) sorretta da non molto entusiasmo da parte dei tifosi, ma è pronta come sempre a stupire e a dire la sua per cercare di arrivare in fondo al torneo. Conte, che dopo l'Europeo lascerà l'Italia per iniziare la sua nuova esperienza sulla panchina del Chelsea lasciando spazio a Ventura (ufficialmente il suo successore), sembra essere convinto a schierare la sua formazione con il 3-5-2. Davanti a Buffon il trio di difensori titolari dovrebbe parlare bianconero con i tre juventini Barzagli, Bonucci e Chiellini; sulle corsie laterali Candreva a destra e Darmian a sinistra, in mezzo al campo Florenzi, De Rossi e Giaccherini; i due attaccanti dovrebbero essere Eder e Pellé (con Zaza probabile primo sostituto, ma Conte si potrà giocare anche le carte Insigne, Immobile ed El Shaarawy). L'Italia esordirà con un avversario non proprio abbordabile, il Belgio, da tutti considerato una delle possibili rivelazioni del torneo. Squadra giovane, tecnica e veloce che può contare su giocatori del calibro di Witsel, Nainggolan, Hazard, De Bruyne e Lukaku. La seconda sfida vedrà protagonisti gli azzurri contro la Svezia di Ibrahimovic; nella formazione allenata da Hamren è proprio l'ex Psg il trascinatore e in attesa di annunciare la sua prossima destinazione tenendo tuttle squadre in apprensione sul calciomercato, pare essere pronto a tentare lo sgambetto alla sua 'amata' Italia. La Nazionale italiana chiuderà la fase a gironi con l'Irlanda, avversario meno ostico sulla carta, ma guidato da grandissimo entusiasmo soprattutto per il fatto di essere al debutto in un Europeo.

QUATTRO FAVORITE SU TUTTE: GERMANIA, SPAGNA, FRANCIA E INGHILTERRA

Non tenendo conto dell'Italia che non pare partire con il favore dei pronostici, sembrano essere quattro le squadre favorite per la vittoria finale dell'Europeo. In primis la Germania di Löw, campione del mondo uscente, e probabilmente squadra di maggior talento. Tra i tedeschi spiccano giocatori esperti come Gomez, ma anche calciatori che in questi anni hanno saputo esprimersi su altissimi livelli con i propri club come Draxler, Özil, Müller (che agiranno alle spalle del centravanti nel 4-2-3-1 disegnato dal tecnico), Kroos e Khedira; il tutto sorretto da una difesa granitica composta dal trio Bayern Neuer, Hummels (dalla prossima stagione sotto la guida di Ancelotti) e Boateng. La Spagna rimane subito in scia ai tedeschi e, come ci hanno dimostrato Europa League e Champions League che hanno visto trionfare Siviglia e Real Madrid, la formazione di del Bosque se la giocherà fino alla fine puntando sulla qualià del gioco e su un gruppo abbastanza consolidato. A guidare l'attacco dovrebbe essere lo juventino Morata, in mezzo al campo Iniesta, Fabregas e Busquets con Koke e Silva liberi di inventare sulle corsie. Tra le favorite impossibile non inserire anche la Francia di Deschamps, anche per il fatto che è la nazione ospitante del torneo e vorrà sicuramente far bene giocando in casa. Il tecnico dei galletti non ha convocato Benzema tirandosi addosso parecchie polemiche, ma è convinto che Giroud, Griezmann e Payet possano garantirgli una buona dose di gol; in mezzo al campo, oltre a Pogba e Matuidi, potrà fare affidamento sulla rivelazione dell'anno Kanté. Tra le possibili squadre vincitrici bisogna tenere presente anche l'Inghilterra di Hodgson. Il tecnico inglese può contare su una delle coppie d'attacco più forti del momento, Vardy e Kane, e sulla solita grinta e tenacia di Rooney. Il resto potrebbero farlo i giovani come Alli, Dier e il sorprendente diciottenne Rashford, da poco blindato col rinnovo del contratto dal Manchester United. 




Commenta con Facebook