• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-FINLANDIA

PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-FINLANDIA

Buona Italia a una settimana dall'esordio. Candreva fa saltare il banco, Thiago Motta in rodaggio


De Rossi ©Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

06/06/2016 22:51

ECCO LE PAGELLE DI ITALIA-FINLANDIA:

 

ITALIA

Sirigu 6 - La panca parigina l’ha un po’ imbolsito. Come Buffon contro la Scozia non è mai chiamato in causa.

Barzagli 6 - Partita attenta, stasera bastava questo.

Bonucci 6 - Primo giocatore a impostare. Al termine del primo tempo per poco non manda in porta Zaza da dietro la linea mediana. E’ lui il leader della nostra difesa. Dall’ 85’ Ogbonna s.v.

Chiellini 6 - Capitano azzurro, dato il riposo di Buffon. I finlandesi gli danno spazio per impostare e lui a volte si avventura in discese palla al piede.

Candreva 7,5 - Lui si alza, il faraone si abbassa. Gli bastano un paio di moine per mandare in confusione Uronen e guadagnarsi il rigore che realizza spiazzando Hradecky. Assist al bacio per il raddoppio di De Rossi. Con così poche certezze in attacco, sono gli esterni che possono far saltare il banco in nostro favore in Francia. Dal 76’ Bernardeschi 6 - Un errore di misura fa arrabbiare Conte.

Parolo 6 - Mezz’ala di ruolo anche se non sicuro titolare all’Europeo visto che da quella mattonella dovrebbe partire Florenzi. Più piantato di Giaccherini, cresce nella ripresa.

Thiago Motta 5 - Conte preferisce lui a De Rossi, pur non sembrando al top fisicamente. Non è veloce di gambe e tende ad accontentarsi del compitino. Dà equilibrio, ma dovrebbe verticalizzare di più. Se non rischi un po’ in queste partite, quando lo fai? Non merita comunque i fischi al momento del cambio. Dal 63’ De Rossi 7 - Tocca i primi due palloni e li mette in profondità, creando grattacapi alla difesa finlandese. La terza, invece, la insacca di testa.

Giaccherini 6 - E’ tra i fedelissimi di Conte. Ha corsa costante e qualità. Quando El Shaarawy si accentra, è lui che va a fare l’esterno. Tanto cuore, ma il tecnico da lui vorrebbe ancora di più. Dal 63’ Sturaro 6 - E’ l’altra mezz’ala a disposizione di Conte, fa valere il suo dinamismo.

El Shaarawy 6,5 - E’ lui l’esterno che arretra di più, ma nonostante questo non si tira mai indietro quando c’è da saltare l’uomo. Terzino ed esterno alto allo stesso tempo, prova convincente. Contro il Belgio, tra una settimana, da quella parte potrebbe partire Darmian, scelta più conservativa. Dal 69’ Florenzi 6 – Nulla di trascendentale, ma ha anche poco tempo.

Zaza 6,5 - Spizza di testa la prima mezza palla gol dell’incontro. Si trova a memoria con Immobile, tiene in costante apprensione la difesa avversaria e ripiega come se fosse un terzino. Hradecky gli nega il 3-0 ma non giocare nemmeno un minuto in partnership con Pellè non è un buon segno in vista di lunedì prossimo. Dall’ 81’ Pellè s.v.

Immobile 6 - Scambia bene nello stretto con Zaza, ma ha una palla gol nel primo e la spreca da dentro l’area di rigore. Si danna per cercare la rete e Conte gli dà minutaggio visto l’infortunio che l’ha tenuto fuori a fine campionato.

All. Conte 6,5 - Piaccia o no questi siamo noi. Compensiamo la mancanza di qualità con dinamismo e corsa. Rispetto alla partita con la Scozia, poi, gli azzurri sono più vivaci sugli esterni e riescono a creare maggiori pericoli. Pur non avendo sempre a disposizione occasioni da gol pulitissime, la presenza nella mediana avversaria è costante. La coppia d’attacco è ancora un rebus da risolvere. Zaza e Immobile si trovano bene, ma calciano poco e Pellé è un fedelissimo di Conte. Come direbbe lui, in Francia ci sediamo al ristorante da 100 euro con 10 in tasca ma a una settimana dall’esordio ad EURO 2016 la squadra sembra stare bene fisicamente. Di sicuro non faremo figuracce e sognare non costa nulla.

 

FINLANDIA

Hradecky 6,5 - Vede azzurri ovunque davanti a lui, ma paradossalmente i tiri in porta nel primo tempo sono pochi. Gli azzurri calciano di più nella ripresa. Lui evita il 3-0 con una bella parata su Zaza.

Toivio 6 - Bella chiusura sull’inserimento di Giaccherini, fosse passata quella palla sarebbero stati dolori.

Arajuuri 6,5 - Autogol da Guinnes nel primo tempo, ma il gioco era già fermo. Rischiosissimo, ma legale l’intervento in scivolata su El Shaarawy dopo la verticalizzazione di De Rossi. Di testa le prende quasi tutte.

Halsti 5,5 - Soffre Candreva che lo punta spesso e volentieri.

Arkivuo 6 - Poca qualità, come il resto della squadra. Gara di sacrificio.

Ring 5,5 - Pochi passaggi in avanti, deve stare attento alla fase difensiva. Dal 73’ Lam 6 – Non fa vedere cose troppo diverse rispetto ai suoi compagni di squadra.

Sparv 6 - Si schiaccia sulla linea difensiva perché la pressione dell’Italia è costante.

Hetemaj 5,5 - Il centrocampista del Chievo oggi gioca in casa. La fase difensiva c’è, le ripartenze meno. Già in vacanza.

Uronen 5 - Candreva lo punta, lui lo stende. Il rigore è netto. Da quella parte l’esterno laziale mette anche dentro la palla del 2-0. Serataccia, ma non era facile. Dal 73’ Raitala 6 – Non fa danni dietro come il compagno a cui prende il posto.

Pukki 6 - E’ il primo a pressare il portatore azzurro, ma di qualità se ne vede poca. Dal 46’ Lod 6 – Tiene un paio di palloni e nulla più.

Eremenko 6 - Miglior calciatore del campionato russo nella scorsa stagione. Suo il primo tiro della Finlandia. A dieci minuti dalla fine.

All. Backe 5,5 - Pochi giorni fa ha fermato i nostri prossimi avversari del Belgio sull’1-1. Oggi La Finlandia fa la fine della vittima sacrificale.

Arbitro: Bas Nijhuis 6 – Partita tranquilla. Non tira fuori un cartellino ed il rigore per noi nel primo tempo è netto.

TABELLINO

ITALIA-FINLANDIA 2-0

ITALIA (3-5-2): Sirigu; Barzagli, Bonucci (dall’ 85’ Ogbonna), Chiellini; Candreva (dal 76’ Bernardeschi), Parolo, Thiago Motta (dal 63’ De Rossi), Giaccherini (dal 63’ Sturaro), El Shaarawy (dal 69’ Florenzi); Zaza (dall’ 81’ Pellè), Immobile. A disp.: Buffon, Marchetti, Darmian, De Sciglio, Éder, Insigne. All.: Conte.

FINLANDIA (3-5-2): Hradecky; Toivio, Arajuuri, Halsti; Arkivuo, Ring (dal 73’ Lam), Sparv, Hetemaj, Uronen (dal 73’ Raitala); Pukki (dal 46’ Lod), Eremenko. A disp.: Maenpaa, Joronen, Jalasto, Ojala, Moren, Vayrynen, , Saksela, Lam, Kauko, Pohjanpalo. All.: Backe.

Arbitro: Nijhuis (Olanda)

Marcatori: 27’ rig. Candreva (I), 70’ De Rossi (I)

Ammoniti:

Espulsi:
 

 




Commenta con Facebook