• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, c'è la svolta coi cinesi: Berlusconi si è convinto. E Brocchi resta in attesa...

Milan, c'è la svolta coi cinesi: Berlusconi si è convinto. E Brocchi resta in attesa...

Il patron rossonero ha avuto rassicurazioni della loro stabilità economica


Silvio Berlusconi © Getty Images

01/06/2016 08:13

MILAN CESSIONE BERLUSCONI CINESI / MILANO - La svolta è arrivata. Come riferisce l'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport', Silvio Berlusconi si è convinto a cedere il Milan alla cordata cinese. Il patron rossonero è stato rassicurato sulla solidità finanziaria del gruppo, anche se non ha ancora avuto modo di avere un contatto diretto con loro. 

I prossimi passi, ora, saranno incentrati su questioni più tecniche: ricevere nuovi dettagli economici sui membri del gruppo ed il loro progetti futuri (vuole avere la certezza che investano in maniera massiccia sulla squadra nella prossima finestra di calciomercato), stabilire la governance ed avviare il progetto tecnico. Si sta entrando nella fase calda delle negoziazioni: le prossime saranno settimane decisive.

Alla finestra, in attesa di sviluppi, c'è sempre Cristian Brocchi ormai al centro del calciomercato Milan. All'attuale allenatore del 'Diavolo' interessa solamente l'ultimo aspetto, ossia quello relativo alla sfera tecnica: vuole sapere se sarà ancora lui a guidare la truppa rossonera il prossimo anno oppure no. Nel frattempo, però, non è rimasto con le mani in mano: nei giorni scorsi si è riunito col suo staff ed ha iniziato ad impostare la preparazione in vista della prossima stagione, ha fissato la data del raduno (sarà l'8 luglio, ma si aspetta l'ufficialità) e studiato le dinamiche della tournée americana che si svolgerà dal 22 luglio al 5 agosto. Berlusconi è sempre stato chiaro: "Se resto al comando, Brocchi rimane".

Non si può dire altrettanto se alla fine dovesse concretizzarsi il cambio di proprietà. Gli investitori cinesi, infatti, potrebbero optare per un nome di maggior spicco: ecco perché le quotazioni di Giampaolo sono in calo nelle ultime ore. Restano vive, invece, le idee che portano a Garcia, Emery e Pellegrini, ma tutto dipenderà dall’evolversi dei negoziati. Sarà una corsa contro il tempo.

D.G.




Commenta con Facebook