• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS - Lampi di Pirlo. Forestieri: la Premier sfuma all'ultimo

ITALIANS - Lampi di Pirlo. Forestieri: la Premier sfuma all'ultimo

Le pagelle e i top/flop del fine settimana dei giocatori italiani all'estero


GettyImages-535030066.jpg
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

31/05/2016 17:20

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Torna su Calciomercato.it l'appuntamento settimanale con Italians, all'ultima puntata nella edizione standard. Ecco le pagelle dei giocatori italiani all'estero e i top ed i flop dell'ultimo turno di campionato. Questa settimana al top Andrea Pirlo che torna all'assist. Flop Fernando Forestieri e il suo Sheffield Wednesday

 


ITALIANS - LE PAGELLE DEI GIOCATORI ITALIANI ALL'ESTERO

 

FERNANDO FORESTIERI (Sheffield Wednesday): 4,5 - Il voto è proporzionato alle aspettative per la grande stagione fin qui disputata (15 gol e 6 assist). Nella finale play-off con l'Hull City, però, l'italo-argentino ha 'steccato' come quasi tutti gli 'Owls' che sono parsi troppo poco pungenti rispetto all'edizione carro armato della regular season. Un vero peccato fallire a questo punto.

VINCENZO RENNELLA (Valladolid): non convocato.

DAVIDE PETRUCCI (CFR Cluj): 4,5- Giornata no per lui e per il Cluj che perde 4-0 in casa del Botosani. I granata sono già salvi e demotivati: il numero 10 sfodera una prova pallida e senza spunti. La regia è appannata e nella ripresa fallisce anche la più importante palla gol dei suoi. Ha giocato comunque una stagione più che dignitosa. 

ALEX VALENTINI (Lugano): in panchina nelle partite contro San Gallo e Zurigo. 

ORLANDO URBANO (Lugano): 5,5 - In questo finale di stagione è migliorato nettamente, anche se non ha strappato la sufficienza in questi ultimi 180'. Bene nel 3-0 al San Gallo che è valso la salvezza, un po' meno nella finalissima di Coppa di Svizzera persa con lo Zurigo. Qualche sbavatura anche se non ha commesso errori eclatanti. 

MARIO PICCINOCCHI (Lugano): 6 - Anche per lui vale il discrso fatto per Urbano. Bene nel 3-0 con il San Gallo, fa girare la squadra e distribuisce palloni interessanti. Più impreciso nella finale con lo Zurigo ma va detto che regge comunque bene la mediana, dimostrando di aver imparato molto da Zeman. 

SEBASTIAN GIOVINCO (Toronto FC): s.v. - Si fa male all'adduttore ed è costretto ad uscire dopo pochi minuti contro i New York Red Bulls. 

ANDREA PIRLO (New York City): 6,5 - Cenni importanti di risveglio. Il New York City pareggia 2-2 (era andato sul 2-0) contro Orlando. Pirlo è grande protagonista della prima parte di gara, mostrando di avere il piede caldo. Ispira l'azione che porta all'1-0 e serve Villa per il 2-0. Poi scompare lentamente dal campo, specialmente in fase di filtro. 

MARCO DONADEL (Montreal Impact): s.v. - Anche lui è costretto ad uscire dopo mezz'ora circa della sfida contro i Los Angeles Galaxy. 

ANTONIO NOCERINO (Orlando city): in panchina nella partita contro Orlando City. 

PAOLO TORNAGHI (Vancouver Whitecaps): in panchina nella partita contro gli Houston Dynamo. 

 


ITALIANS - TOP E FLOP ITALIANI ALL'ESTERO

 

IL TOP DEL WEEKEND

ANDREA PIRLO (New York City): 6,5 - Non è certoscintillante come nelle passate stagioni con la maglia della Juventus, ma quello della prima ora di gioco della sfida tra il New York City ed Orlando è sicuramente il miglior Pirlo della stagione. Piede caldo e dolce nello stesso tempo, vara l'azione della prima rete dei suoi e illumina lo 'Yankee Stadium' con un assist al bacio per David Villa. Fa poco filtro e pecca di dinamicità, ma dimostra che può essere ancora decisivo utilizzando anche anche pochi sprazzi della propria classe. 


IL FLOP DEL WEEKEND

FERNANDO FORESTIERI (Sheffield Wednesday): 4,5 - Forse è ingeneroso inserirlo in questa sezione. Tuttavia il biglietto da visita di Forestieri (15 gol nella Championship inglese) lasciava presagire altri scenari. Invece nella finale play-off tra l'Hull City ed il suo Sheffield Wednesday le cose sono andate decisamente male. L'1-0 per i 'Tigers' ha certificato un Forestieri spento, poco incisivo e lontano dal leader offensivo visto finora. Un peccato, considerando che gli 'Owls' mancano dalla massima serie dall'annata 1999/2000.

 




Commenta con Facebook