• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Toronto, infortunio Giovinco: allarme rientrato. Ma è emergenza

Toronto, infortunio Giovinco: allarme rientrato. Ma è emergenza

La 'Formica Atomica' non dovrà star ferma per 2 mesi. Ma oltre all'italiano sono fuori Altidore, Bradley e Johnson


Sebastian Giovinco ©Getty Images
Dal corrispondente da Toronto, Leonardo N. Molinelli

29/05/2016 08:48

TORONTO INFORTUNIO GIOVINCO CALCIOMERCATO / TORONTO (Canada) - Continua il periodo sfortunato di Sebastian Giovinco. Dopo la mancata convocazione per gli Europei infatti, ieri sera la 'Formica Atomica' ha dovuto abbandonare il campo dopo appena 22’ per un infortunio all’adduttore nel match perso per 0-3 da Toronto FC sul campo dei New York Red Bulls

Secondo le prime informazioni filtrate dallo spogliatoio dei 'Reds' l’infortunio sembrava piuttosto serio tanto che si parlava di circa due mesi di assenza dai terreni di gioco. In tarda serata però il tecnico di Tfc Greg Vanney ha rassicurato tutti dicendo che l’infortunio all’ex juventino "non sembra niente di particolarmente grave". È chiaro che un’eventuale assenza di due mesi di Giovinco sarebbe una botta tremenda per Toronto, già alle prese con l’infortunio di Jozy Altidore e con le convocazioni in nazionale di Michael Bradley e Will Johnson. Tra infortuni e impegni delle nazionali Toronto FC rischia di ritrovarsi senza i suoi leader nei due mesi decisivi della stagione e di compromettere seriamente le proprie possibilità di accedere ai play-off.

Senza Giovinco e Altidore il reparto offensivo dei 'Reds' conta sul solo Mo Babouli e la società potrà intervenire sul mercato solo dal 3 luglio. A tal proposito potrebbe aver dato qualche indicazione utile il viaggio fatto dal dg Tim Bezbatchenko in Italia e Inghilterra nel corso di questa settimana alla ricerca di nuovi giocatori. Il problema resta sempre quello dello spazio nel monte ingaggi, il che lascia immaginare che a luglio potrebbe partire qualche elemento dall’ingaggio pesante che ha meno spazio come il difensore polacco Damien Perquis o il centrocampista francese Benoit Cheyrou.




Commenta con Facebook