• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, entro il 31 la lista definitiva: tutti i ballottaggi di Conte

Italia, entro il 31 la lista definitiva: tutti i ballottaggi di Conte

La prima scrematura è stata fatta, ora il commissario tecnico ha una settimana per prendere le ultime decisioni


Italia allenamento a Coverciano © Getty Images

23/05/2016 15:11

ITALIA DECISIONI CONTE CONVOCATI EURO 2016 / ROMA - La lista dei pre convocati dell'Italia è stata diramata: il ct Antonio Conte ha scelto i 30 calciatori che concorreranno per uno posto ai prossimi Europei. Le sorprese, come di consueto, non sono mancate: le principali portano a Rugani, Sturaro e Insigne. Da sottolineare, però, la 'sopravvivenza' di Zappacosta, Bernardeschi e Benassi allo stage, dove sono stati tagliati Mirante, Sportiello, Izzo, Tonelli, De Silvestri, Cataldi, Borini, Soriano e Pavoletti

Domani scatterà il ritiro a Coverciano, quindi sono rimasti a disposizione solamente sette giorni al selezionatore azzurro per decidere la lista definitiva dei 23 da portare in Francia. E qualche scelta 'sanguinosa' non è da escludere: se la porta è stata ormai blindata col trio Buffon-Sirigu-Marchetti, in difesa si assisterà ad una lotta tra Astori, Ogbonna e Rugani per due posti a disposizione (quelli di riserva al terzetto juventino Barzagli-Bonucci-Chiellini). Sulle fasce assisteremo, invece, al duello tra Bernardeschi e Zappacosta, con il primo avvantaggiato in quanto capace di giocare anche esterno offensivo. 

Inutile sottolineare come i principali dubbi provengano dal centrocampo: le condizioni di Motta e Montolivo verranno monitorare nei prossimi giorni, ecco allora che Jorginho, Benassi e Sturaro si daranno battaglia per una maglia. In avanti, infine, Insigne ha superato il primo step, ora cercherà di insidiare il 'fedelissimo' Eder, apparso appassito dal trasferimento all'Inter in poi: dalla sua il partenopeo ha una migliore condizione atletica, ma una minore duttilità tattica. La sua qualità basterà per convincere Conte?

D.G.




Commenta con Facebook