• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Euro 2016 > Euro 2016, De Biasi: "Francia favorita. L'Italia di Conte..."

Euro 2016, De Biasi: "Francia favorita. L'Italia di Conte..."

Il tecnico dell'Albania ha parlato anche del suo futuro


Gianni De Biasi © Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

21/05/2016 10:39

EURO 2016 DE BIASI / ROMA - Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport', il Ct dell'Albania De Biasi ha parlato dell'Europeo alle porte: "Le favorite? Prima la Francia, che gioca in casa. Però occhio alla pressione. Seconda, il Belgio, ha qualità. Terza, la Germania. L'Italia tatticamente è una squadra indecifrabile, può giocare con 3 o 4 difensori. E poi Conte sa tirare fuori dai giocatori il 120%: l’Italia otterrà più di quanto ha".

FUTURO - Poi De Biasi ha parlato del suo futuro, dopo i contatti con la Figc per diventare il nuovo Ct Nazionale italiana che avevano portato molte voci di calciomercato:  "Allenerò l'Albania, sicuramente. L’Italia in un campionato di 38 giornate avrebbe qualcosa in più dell’Albania ma in una partita secca c’è equilibrio, si può sempre vincere e perdere".

ALBANIA - Le news Euro 2016 parlano di un'Albania in rampa di lancio: "Siamo una squadra unita, che vive dell’entusiasmo della nostra gente. A volte è un difetto: i tifosi ci spingono e ci chiedono di attaccare, attaccare sempre, un po’ come nel calcio africano. Invece a questo livello è importante stare calmi, pensare. Se parliamo di Manaj, è facile: vede la porta come pochi, ha grandi qualità fisiche ma non so se potrà fare la prima punta al massimo livello. Per come sgomita mi ricorda un po’ Boninsegna e di sicuro ha personalità. Io a quell’età ero in camera con Mazzola e non avevo nemmeno il coraggio di fargli spegnere la luce di notte. Rey è diverso. Prima della partita col Kosovo gli ho chiesto di non strafare e lui: 'Mister, io faccio gol'. Entra, corre e dopo 12 secondi, gol".

HYSAJ - "È uno dei più bravi in assoluto. Tre anni fa l’ho fatto esordire a Oslo contro la Norvegia, sull’1-0 per noi. Il presidente federale alla fine mi ha detto: “Mister, sei un pazzo, è un ragazzo di 19 anni”. Gli ho risposto: 'Presidente, se ne avessi cinque così… li farei giocare tutti'".

ASPETTATIVE - "Quando hanno sorteggiato il girone, con Portogallo, Serbia e Danimarca, il presidente aveva una faccia… Pensavamo di lottare per il quarto posto, invece siamo arrivati secondi e ora per strada mi fermano e mi dicono: “Oh, possiamo anche vincere l’Europeo”. Cosa?!

 




Commenta con Facebook