• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Milan-Juventus, Allegri: "Con loro mai partite facili". E si arrabbia sul mercato...

Milan-Juventus, Allegri: "Con loro mai partite facili". E si arrabbia sul mercato...

Il tecnico bianconero incontra i giornalisti alla vigilia della finale di Coppa Italia


Chiellini e Allegri (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

20/05/2016 17:00

DIRETTA MILAN JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI LIVE / ROMA - Domani sera allo stadio 'Olimpico' di Roma si affronteranno Milan e Juventus nella finale della Coppa Italia 2015-16. Alla vigilia del match il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa parlando delle news Juventus.  "Le prime due settimane sono state molto blande, poi i ragazzi si sono rimessi in carreggiata. Però questo non significa nulla perché il Milan, al di là del modulo, avrà una reazione e quindi sarà una partita equilibrata contro una squadra che ha un organico di qualità con calciatori come Bacca, Bonaventura, Honda, Montolivo, Kucka. E' una squadra che quando è ordinata e ha la cattiveria giusta può fare una buona partita. Contro di loro non sono state partite facili e non lo sarà domani: nelle partite secche serve ordine perché poi le giocate dei singoli fanno la differenza". 

DYBALA - MANDZUKIC - "Giocheranno molto probabilmente loro. Neto ha fatto molto bene. Per gli altri non è che c'è da inventarsi niente: i difensori sono tre e giocheranno quelli lì, in avanti ho detto chi giocherà con Zaza e Morata che possono determinare a partitea in corso. Poi a metà campo deve decidere chi far giocare a parte Pogba". 

INTER - "Non ho ricordato la partita con l'Inter ma che troveremo un Milan agguerrito che vorrà vincere la partita. Quindi non bisognerà essere presuntuosi, superficiali, ma servirà giocare una partita tosta da grande squadra". 

EMOZIONE - "Ovviamente sarà un'emozione straordinaria, come una grande emozione è stato essere ricevuto dal Santo Papa e mi rimarrà per sempre. Domani è una partita che va giocata con entusiasmo, con voglia, con equilibrio".

PARTITA DI FASCINO - "E' una partita di fascino, sono sfide sempre belle da affrontare. Ci vuole un pizzico di fortuna ma dobbiamo giocare una grande partita". 

CICLO - "La chiusura del ciclo della Juventus c'è stata l'anno scorso, quest'anno sono cambiati 10 giocatori. Siamo ripartiti da favoriti, abbiamo fatto un disastro all'inizio e poi abbiamo fatto una grande rimonta. Domani non si chiude niente: si va un po' al mare, poi si riparte per nuove sfide. Giocare una finale deve essere la normalità, non cambierà niente per il prossimo anno". 

MERCATO - "Non faccio dichiarazioni sul calciomercato: per rispetto dei calciatori delle altre squadre e dei miei giocatori. Domani c'è una partita, c'è la finale, pensiamo a quella, poi ci sarà tempo per parlare di mercato". 

ASAMOAH - "Gioca Asamoah? Secondo me domani la formazione non la indovinate". 




Commenta con Facebook