• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, conferenza Pavoletti: "Addio di Gasperini farebbe male. Futuro? Penso ad altro"

Italia, conferenza Pavoletti: "Addio di Gasperini farebbe male. Futuro? Penso ad altro"

L'attaccante rossoblu parla per la prima volta da Coverciano


Leonardo Pavoletti ©Getty Images

19/05/2016 14:18

ITALIA CONFERENZA STAMPA PAVOLETTI / COVERCIANO - Svariati volti nuovi presenti allo stage della Nazionale italiana a Coverciano. Tra questi c'è Leonardo Pavoletti, che si è guadagnato questa chance a suon di gol con la maglia del Genoa. Ecco le sue parole nella conferenza stampa di oggi, tenuta al fianco di Izzo e Sportiello: "Il mio è stato un buon campionato, con alti e bassi, dato l'infrotunio. Sono felicissimo di poter essere qui. Ce la metterò tutta, poi dovrà decidere Conte. In Italia ci sono ottimi giocatori, anche se tanti sono gli stranieri. Schillaci e Rossi? Sarebbe un sogno ma ognuno ha la propria storia".

GASPERINI - "Mi ha elogiato per tutto l'anno. Conosco lu e Preziosi e non spendono spesso parole del genere. Il mio lavoro è stato apprezzato a questo è un premio".

CONTE - "La sua grinta e il metodo di lavoro mi hanno stupito. Ha un gran piglio e carattere".

GENOA - "Non conosciamo le scelte di presidente e mister. Vedere il Genoa senza Gasperini farebbe male. Le storie però hanno un inizio e una fine".

MERCATO - "Sono per la prima in Nazionale. Sarei bugiardo a dire che sto pensando ad altro. Il mio unico pensiero è l'azzurro".

IDOLO - "Vengo da una famiglia milanista. Spesso andavamo a vedere il Milan ma osno cresciuto con Van Basten e Papin. Begli anni...".

MARZO - "Probabile sarei stato convocato ma c'è stato l'infortunio. Non posso tornare indietro. Se Conte dovesse avere bisogno di me, lo farà comunque, anche se non l'ha fatto in precedenza".

 

L.I.




Commenta con Facebook