• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Coke: il capitano che ha scritto la storia

I CRAQUE DEL MOMENTO - Coke: il capitano che ha scritto la storia

L'esterno del Siviglia ha deciso la finale di Europa League con una doppietta


Coke © Getty Images
Maurizio Russo

19/05/2016 13:15

I CRAQUE DEL MOMENTO COKE SIVIGLIA / ROMA - Chiamatela Siviglia League. Per il terzo anno consecutivo la squadra di Unai Emery si è aggiudicata la seconda manifestazione continentale per club, stavolta a spese del favorito Liverpool. E così il club andaluso allunga nell'albo d'oro, portando a cinque i successi totali della vecchia Coppa Uefa: e dire che fino al 2006 non aveva mai giocato nemmeno una finale e la sua storia a livello europeo era praticamente nulla... Eroe della serata del 'St. Jakub Park' è stato il capitano dei biancorossi Jorge Andújar Moreno, meglio conosciuto come Coke, autore della doppietta che ha steso i 'Reds' in rimonta dopo il pareggio di Gameiro. E alla fine è stato proprio lui ad alzare al cielo di Basilea il trofeo davanti al popolo 'Sevillastas' in delirio per l'ennesimo successo che vale la qualificazione diretta alla fase a gironi della prossima Champions League.

TRE SU TRE: EN PLEIN - Coke è, insieme al difensore portoghese Carriço e all'ala argentina Vitolo, l'unico giocatore del Siviglia sempre in campo nelle tre finali di Europa League vinte di fila dalla compagine spagnola. Se però lo scorso anno l'eroe fu l'attuale centravanti milanista Bacca, autore di una doppietta, e due anni fa il portiere Beto capace di neutralizzare due rigori al Benfica, stavolta invece il capitano si è voluto prendere direttamente le luce della ribalta, siglando prima un gran gol a giro e poi dimostrando di avere anche il fiuto del gol da attaccante navigato sfruttando un rimpallo che lo ha liberato davanti a Mignolet. E dire che, dopo il pessimo primo tempo degli andalusi, al tecnico Emery non erano state risparmiate le critiche per aver schierato Coke - che di solito agisce come terzino - nel ruolo di esterno offensivo...

ITALIA SFIORATA - E dire che l'epopea di Coke sarebbe potuta concludersi dopo il primo successo, quello ottenuto allo 'Juventus Stadium' nel 2014. Nella sessione estiva di calciomercato di quello stesso anno, infatti, Napoli e soprattutto Fiorentina furono vicine a portarlo in Italia, ma alla fine il 29enne esterno destro spagnolo decise di restare al Siviglia. Lo scorso gennaio, invece, rifiutò alcune proposte da altri club della Liga per non tradire i suoi tifosi. E probabilmente il suo futuro sarà ancora biancorosso: il suo contratto scade nel 2018, ma a breve inizieranno i colloqui per estendere ulteriormente la sua permanenza in Andalusia




Commenta con Facebook