• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Parolo: "Simone Inzaghi si è giocato le sue carte"

Calciomercato Lazio, Parolo: "Simone Inzaghi si è giocato le sue carte"

Il centrocampista biancoceleste: "Ha dimostrato di poter fare bene"


Marco Parolo © Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

18/05/2016 17:20

CALCIOMERCATO LAZIO PAROLO SIMONE INZAGHI EUROPEI/ ROMA - Finita una stagione che ha visto la Lazio fallire tutti gli obiettivi dal preliminare di Champions League al campionato, passando per Europa League e Coppa Italia, Marco Parolo tira le somme in casa biancoceleste, pensando già agli Europei che giocherà con la Nazionale italiana e a quella che per il club capitolino sarà la stagione del riscatto. Primo argomento trattato, in una lunga intervista concessa a 'Mediaset Premium', quello legato al futuro di Simone Inzaghi, tecnico biancoceleste protagonista delle voci di calciomercato Lazio

INZAGHI - "Il futuro di Simone Inzaghi? Prima di tutto mi dispiace per Pioli, perché quando una stagione va male a rimetterci è sempre l'allenatore. Simone Inzaghi ci ha dato un po' di spensieratezza in più e nelle ultime partite di campionato abbiamo cercato di raggiungere il sesto posto. Peccato per la sconfitta contro la Fiorentina, una vittoria avrebbe chiuso un ciclo di gare importanti. Inzaghi ha dimostrato di poter fare bene, si è giocato le sue carte e adesso tocca alla società decidere il suo futuro".

LA STAGIONE - "Sicuramente in questa stagione avremmo potuto fare di più, siamo partiti troppo rilassati, forse convinti che bastasse poco per riuscire a vincere le partite, ma così non è stato e quando ce ne siamo accorti, era troppo tardi. Su di noi c'erano aspettative molto alte, soprattutto dopo il terzo posto in campionato ottenuto l'anno scorso. Noi giocatori avremmo potuto dare di più, anche l'Europa League era alla nostra portate e potevamo andare più avanti, mi dispiace".

MERCATO - "Spero sia stato fatto tesoro degli errori commessi quest'anno e ripartire cercando di non commeterli più. Se ci riusciremo, allora potremo fare bene perché la squadra ha dei valori importanti al suo interno. La società farà le proprie valutazioni in sede di calciomercato, ma peso che tutto debba partire sempre dal discorso di gruppo e di spogliatoio. Nelle squadra dove ci sono dei gruppi molto forti, ci sono anche gruppi vincenti".

NAZIONALE - "Il nostro obiettivo agli Europei deve essere quello di arrivare più avanti possibile senza avere rimpianti. Io darà tutto me stesso e farò il massimo per essere al meglio nel caso in cui dovrò essere chiamato in causa. Nella nostra testa non dobbiamo partire battuti, ma pensare partita dopo partita".




Commenta con Facebook