• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, colpo Alisson. E sul futuro di Pjanic e Nainggolan...

Calciomercato Roma, colpo Alisson. E sul futuro di Pjanic e Nainggolan...

La società giallorossa è al lavoro per delineare il futuro prossimo in chiave Champions


Alisson Roma (Calciomercato.it)
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

17/05/2016 13:20

CALCIOMERCATO ROMA ALISSON PJANIC TOTTI NAINGGOLAN / ROMA - Il campionato è terminato e a breve potrà essere annunciato il primo colpo del mercato Roma. E' infatti giunto quest'oggi a Fiumicino Alisson Becker, portiere brasiliano, ormai ex Internacional, che ha rilasciato una breve dichiarazione ai cronisti presenti, tra i quali l'inviato di Calciomercato.it: "Forza Roma! Sono molto contento, darò il massimo". Pjanic nel mirino della Juventus, potrebbe portare uno tra Zaza, Rugani e Berardi. Nainggolan vuole restare. Braccio di ferro per Totti.

 

CHI E' ALISSON, NUOVO ACQUISTO DELLA ROMA

 

Nato in Brasile il 2 ottobre 1992, Alisson ha giocato fin da giovanissimo soltanto con la maglia dell'Internacional, dal 2002 al 2016. Di recente convocato dal Brasile per la Copa America, può rappresentare presente e futuro della Nazionale verdeoro. Si distingue per la sua fisicità e agilità. Copre bene lo specchio della porta, spesso con guizzi guidati dall'istinto. Buoni tempi anche in fase d'uscita ma ovviamente la giovane età richiederà un po' di tempo per poter migliorare sotto un aspetto fondamentale, ovvero la gestione del reparto difensivo, tra tempi e posizioni, come un vero e proprio regista arretrato. La serie A e una piazza calda come Roma rappresenteranno per lui un banco di prova fondamentale. Le pressioni non mancheranno di certo e, dall'alto del 1.93 m, Alisson dovrà dimostrare d'avere spalle larghe e forti.

 

IL SACRIFICIO DELLA ROMA: PJANIC

 

Spalletti ha rassicurato i tifosi, dichiarando che i giocatori giallorossi, nel mirino di svariati club importanti, intendono restare alla Roma. Dichiarazioni che non bastano però a porre fine alle voci di mercato che interessano calciatori come Pjanic: "E' chiaro che i giocatori di qualità interessino ad alcune società. Ho piacere che i miei giocatori facciano ciò che li rende felici. Devono confrontarsi con delle situazioni individuali e soggettive".

L'eventuale cessione di Pjanic porterebbe un bel po' di soldi nelle casse della Roma, data la clausola rescissoria da 38 milioni di euro. Un gruzzolo notevole, considerando che la società non ha ancora la certezza di poter contare sugli introiti Champions, dal momento che il terzo posto costringerà la squadra giallorossa a disputare i preliminari. Non è detto però che la Juventus, col giusto sacrificio, non possa ottenere uno sconto, operando uno scambio con un'aggiunta economica (irrisoria se paragonata alla clausola) in favore dei giallorossi. I nomi più allettanti sarebbero quelli di Zaza e Rugani. Nessuno dei due è però presente sulla lista di sbarco di Allegri. Zaza ha molti estimatori in Premier League, mentre Rugani è stato trattenuto in tutti i modi la scorsa estate, respingendo gli attacchi del Napoli, rappresentando il futuro della retroguardia bianconera. Non sarebbe da escludere l'ipotesi Berardi, attualmente al Sassuolo, per il quale la società torinese ha una prelazione in vista del mercato estivo. Portarlo alla corte di Allegri il tempo necessario per girarlo alla Roma potrebbe essere uno scenario realistico.

 

NAINGGOLAN-TOTTI, FUTURO GIALLOROSSO?

 

Discorso differente per Nainggolan, per il quale la trattativa col Chelsea pare andare raffreddandosi. Dopo la prima offerta dei 'Blues' di Conte, rigettata dalla Roma, sono mancati rialzi. Se un sacrificio nella rosa di Spalletti ci sarà, potrebbe non riguardare il belga. Lo stesso Nainggolan ha poi rassicurato i propri tifosi sul futuro in giallorosso: "Io resto, da qui non mi muovo. A Roma sto bene, non me ne voglio andare".

Per ovvie ragioni il capitolo Totti non può essere paragonato agli altri, per il legame con la piazza e quanto rappresenti il capitano giallorosso per Roma e la serie A. Dopo aver a lungo sentito e letto rimandi a Pallotta, unico a poter decidere e in costante contatto con Totti per la questione rinnovo, ecco venire a galla un duro braccio di ferro. Il presidente non si tira indietro in questa sfida e, tramite Baldissoni, è stato annunciato giorni fa d'aver già proposto un contratto a Totti, sottolineando che si tratti di un ruolo da calciatore per lui. Non passa molto tempo però prima di una nuova dichiarazione: "L'offerta gliel'abbiamo fatta più di una settimana fa, ma è strano che non l'abbia accettata perché io pensavo che volesse continuare a giocare ancora. La nostra è un'offerta generosa. Se penso che alla fine firmerà? Avrebbe dovuto già farlo, probabilmente non sta ricevendo buoni suggerimenti dai suoi consiglieri".

Di tutta questa storia Spalletti non può far altro che lavarsene le mani. Il suo compito era quello di portare la Roma in alto e l'ha fatto, dando alla piazza la chance di giocare la prossima Champions League. Ha tenuto fede alle proprie idee sul caso Totti, concedendogli chance in campo con la crescita del livello delle sue prestazioni. Il rinnovo però è questione che riguarda il club, dunque: "Se vuole il contratto, sarò al suo fianco e gli darò una mano".




Commenta con Facebook