• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Calciomercato Milan, Lippi: "Non farò più l'allenatore"

Calciomercato Milan, Lippi: "Non farò più l'allenatore"

L'annuncio del tecnico che è stato spesso accostato alla panchina rossonera


Marcello Lippi ©Getty Images

16/05/2016 13:06

CALCIOMERCATO MILAN LIPPI ALLENATORE / MILANO - Non c'è il calciomercato Milan nel futuro di Marcello Lippi: l'ex commissario tecnico dell'Italia campione del mondo 2006 ha annunciato che non ha intenzione di intraprendere una nuova avventura da allenatore. Non c'è la panchina rossonera quindi nel futuro di Lippi che ne ha parlato a 'Radio Onda Libera' commentando anche il campionato di Serie A terminato ieri. 

Si parte però dal calciomercato e dal suo futuro: "Come allenatore direi basta. Ora vedremo quel che succede". Insomma, niente panchina ma Lippi non farà il pensionato: per lui si parla di un possibile ruolo in Federazione come direttore tecnico, figura che piace all'ex allenatore di Napoli, Juventus e Inter. 

Poi c'è spazio per parlare della stagione appena terminata: "Si è visto un ottimo calcio, con la Juventus che ha dato un girone di vantaggio a tutti e nessuno è riuscito ad approfittarne. Poi hanno dimostrato di essere i più forti: l'unico errore è stata la parttia di Siviglia ed ha pesato parecchio nel cammino in Champions. Poi Fiorentina e Napoli hanno giocato bene per larghi tratti del campionato. La squadra rivelazione? Il Sassuolo ha mostrato grande organizzazione e anche l'Empoli ha fatto un grande calcio". 

Si passa poi a parlare dei singoli con Bernardeschi "che ha fatto benissimo, soprattutto nel girone di andata quando i viola hanno fatto vedere le cose migliori". Inevitabile poi parlare di Gonzalo Higuain che "ha fatto qualcosa di straordinario" e Lippi ne spiega il motivo: "Si è creata un'alchimia con Sarri e poi il resto. Il record di 36 gol è qualcosa di enorme, soprattutto se si considera il contesto italiano: secondo me vale di più rispetto al passato quando c'era un calcio più permissivo". 

Infine, una battuta sulla Nazionale e gli Europei: "Arriviamo bene, come accade negli appuntamenti che contano. Peccato aver perso Marchisio e Verratti ma Conte riuscirà a tirare fuori il meglio. L'Italia sa affrontare questi tornei. Le favorite sonoo Francia, perché padrona di casa, forte e ben allenata, poi Spagna e Germania". 




Commenta con Facebook