• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Salute; commesse, impiegati, medici: le diete a misura di professione

Salute; commesse, impiegati, medici: le diete a misura di professione

I consigli divisi per lavoro: dai suggerimenti nutrizionali a quelli per combattere lo stress


In ufficio (Getty Images)

11/05/2016 15:13

SALUTE DIETA LAVORO DIETOLOGA MISSORI / ROMA - Una dieta tagliata su misura di professione. Ogni lavoro implica ritmi di vita differenti ed è per questo che è possibile ottimizzare la dieta affinché il cibo supporti correttamente e mantenga efficienti, operativi e carichi di energia per tutto il giorno. Serena Missori, specialista in Endocrinologia, Diabetologia e Nutrizione, e docente Corsi di Alta Formazione in Metodologie Anti-Aging ed Anti-Stress ha stilato una serie di suggerimenti nutrizionali e alcuni consigli contro lo stress.

Ecco i consigli divisi per professione:

Impiegati - Trascorrono la maggior parte della giornata seduti e rientrano nella categoria dei lavoratori sedentari. Tendono ad avere ritenzione idrica agli arti inferiori, gonfiore alle caviglie e indolenzimenti dietro il ginocchio. Hanno inoltre una digestione laboriosa a causa della posizione e dello scarso movimento. I consigli? Pranzo non troppo abbondante e composto da cereali integrali, proteine magre e verdura a foglie piccole di più facile digestione, il tutto condito con olio extra vergine d'oliva e semi di lino ricchi di omega 3.

Casalinghe Si tratta di uno dei lavori più impegnativi a livello fisico. Le casalinghe consumano molte calorie, ma rischiano di appesantirsi a causa di pasti irregolari, sia per tempistiche sia per quantità (spesso mangiano mentre cucinano o mangiano gli avanzi dei figli dopo aver già consumato la propria porzione). I consigli: non devono saltare la colazione, anzi quest’ultima deve essere considerato il pasto principale della giornata. Dovrebbero mangiare fibre, carboidrati a medio basso indice glicemico, proteine e grassi sani come un porridge di fiocchi d'avena con crema di mandorle, bacche di goji o mirtilli e lamponi freschi. Preferire la frutta fresca di stagione per gli spuntini e le proteine magre e verdura per pranzi e cene.

Liberi professionisti – La caratteristica di questo tipo di professione è lo stress. La necessità di rinnovarsi sempre ed essere competitivi offrendo il prodotto migliore alzano i livelli di stress che si tratti di un’occupazione sedentaria o in movimento. Saltare i pasti e mangiare quando capita senza rispettare gli orari rientrano tra le cattive abitudini. Soffrono d'insonnia, sono irrequieti e spesso preoccupati. La dottoressa consiglia una colazione molto nutriente e che mantenga stabili i livelli di energia per gran parte della giornata (prediligere il salato come pane tostato integrale o ai cereali o senza glutine con uova biologiche in camicia, strapazzate con erbette aromatiche, fresca ed oleosa, tisana energizzante ed antiossidante con tè verde, limone e zenzero) ed una cena consumata lentamente ed in totale relax entro le 21 con zuppe calde e fredde di legumi e verdure o cereali integrali, carne o pesce fresco ricco di omega 3 e verdura cotta che è di più facile.

Commercianti e commesse - Trascorrono gran parte della loro giornata in piedi e a fine giornata soffrono di mal di piedi. Fare una colazione abbondante con frutta fresca, frutta oleosa, tè verde e cercare di pranzare seduti, impiegando almeno 20 minuti masticando a lungo e, se possibile, sollevare i piedi posizionandoli su un supporto rigido. Il consiglio per il pomeriggio o quando si rientra a casa è consumare frullati drenanti ed antinfiammatori a base di ananas con tutto il torsolo, che contiene bromelina, antiedemigeno ed anticellulite, infuso di tarassaco, menta e cetriolo. A cena  scegliere cibi ricchi di verdure e proteine come salmone, acciughe, sardine, merluzzo o carne magra o uova.

Medici, personale sanitario, autisti (autobus, treni), piloti di aerei – Per mantenere stabili le risorse energetiche, ridurre i cali di forza, combattere la stanchezza e lo stress è consigliabile mangiare anche durante i turni di notte e almeno ogni 3-4 ore. Sono utili quindi spuntini ricchi di proteine, carboidrati e lipidi. La colazione deve essere abbondante e preferibilmente salata, ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine.

S.C.




Commenta con Facebook