• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > LA MOVIOLA DI CM.IT: Romagnoli trattiene Floccari, giusto il rosso ad Alex Sandro

LA MOVIOLA DI CM.IT: Romagnoli trattiene Floccari, giusto il rosso ad Alex Sandro

Doveri non sanziona il contatto in area rossonera. Prova convincente per Maresca in Verona-Juventus


Alex Sandro ©Getty Images
Emiliano Forte

09/05/2016 07:46

MOVIOLA, ROMAGNOLI ALEX SANDRO / MILANO – La penultima giornata di Serie A, nonostante i verdetti arrivati nei turni precedenti, ha proposto diverse sfide interessanti e ricche di colpi di scena che hanno impegnato non poco i nostri fischietti. Si parte il sabato sera con  Doveri, che in Bologna-Milan si è trovato a dover valutare episodi difficili come il contatto Romagnoli-Floccari ed il doppio giallo in pochi minuti di Diawara che ha costretto la formazione di Donadoni a giocare quasi tutta la gara in 10. Nel pomeriggio di domenica ottima la prova di Banti nel derby di Genova, in una gara combattuta ma priva di episodi contestati. Molto lavoro per Rocchi in Carpi-Lazio visti i due rigori concessi ai padroni di casa nel corso del match e le espulsioni dei laziali Biglia e Djordjevic. Nel posticipo tra Verona e Juventus, Maresca non sfigura in una sfida ricca di episodi con un rigore per parte e l'espulsione per somma di ammonizioni dello juventino Alex Sandro.

 

INTER-EMPOLI 2-1, arbitro Di Bello 6Al 61esimo Maccarone entra in contatto con Miranda in area interista ma per Di Bello è tutto regolare. Il contatto lascia diversi dubbi, anche dopo un'analisi alla moviola. Corretta la chiamata su Pucciarelli che va in gol per la seconda volta ma il gioco era fermo per la posizione di offside dell'attaccante toscano.

 

BOLOGNA-MILAN 0-1, arbitro Doveri 6Dopo neanche 5 minuti di gara, il primo episodio nell'area di rigore del Milan con il contatto Romagnoli-Floccari; una trattenuta, quella del rossonero, che poteva essere sanzionata da Doveri. L'arbitro non è dello stesso avviso ed il gioco prosegue. Un minuto dopo, scambio di colpi proibiti tra Diawara e Mauri con Doveri che giustamente ammonisce entrambi. Nel giro di pochi minuti arriva anche il secondo giallo per il giovane centrocampista del Bologna che a metà campo entra duro sulle gambe di Montolivo. Decisione ineccepibile da parte del direttore di gara. E' il minuto 40 quando il Milan beneficia di un tiro dal dischetto per l'intervento in netto ritardo di Da Costa su Luiz Adriano. Puntuale il fischio di Doveri che senza esitare assegna il penalty. Nel corso della ripresa viene annullata la rete di Masina per un fuorigioco molto contestato dai giocatori de Bologna. Le immagini danno ragione al guardalinee visto che Masina è davanti a tutti sul tocco di Giaccherini.

 

ROMA-CHIEVO 3-0, arbitro Celi 6Ad inizio gara, è il quarto minuto, i giallorossi chiedono l'intervento di Celi per un presunto mani in area clivense su cross di Nainggolan. L'arbitro fa bene a lasciar correre. In occasione del raddoppio della Roma Rudiger scatta da posizione regolare quando di testa raccoglie l'invito di Pjanic. Nel secondo tempo tocco rischioso di Manolas in area ma per Celi non si tratta di un mani da sanzionare.

 

FIORENTINA-PALERMO 0-0, arbitro Orsato 5,5Gara tosta che il fischietto di Schio decide di arbitrare all'inglese con risultati apprezzabili, anche se non ha convinto del tutto la distribuzione dei cartellini. 

 

CARPI-LAZIO 1-3, arbitro Rocchi 5,5Pomeriggio complicato per il direttore di gara, chiamato a prendere diverse decisioni importanti nel corso del match. Dopo 12 minuti arriva il primo penalty per il Carpi in seguito al contatto Hoedt e Mbakogu, con Rocchi che sembra prendere la giusta decisione. A 5 minuti dalla fine del primo tempo l'arbitro interviene di nuovo per assegnare un calcio di rigore, questa volta in seguito ad un mani in area di Mauricio. Decisione giusta anche questa volta. Nella ripresa il secondo giallo mostrato a Biglia è probabilmente fin troppo severo mentre il rosso mostrato a Djordjevic per la brutta reazione contro Letizia è inevitabile.

 

ATALANTA-UDINESE 1-1, arbitro Rizzoli 6E' il 18esimo del primo tempo quando Danilo in un contrasto aereo con Borriello allarga il braccio e commette fallo nel tentativo di anticipare l'avversario. L'irregolarità è netta così come il rigore che Rizzoli assegna in favore dei padroni di casa.

 

SAMPDORIA-GENOA 0-3, arbitro Banti 7Regolare il gol dell'1-0 genoano visto che Pavoletti rimane in gioco al momento dell'assist di Ansaldi. Pur in mancanza di casi da moviola un derby è sempre un derby e gli animi si scaldano in diverse occasioni con Banti sempre bravo nel tenere sotto controllo il match.  

 

FROSINONE-SASSUOLO 0-1, arbitro Cervellera 6Dopo 15 minuti di gara, Pryima cade in area dopo un contatto con Cannavaro ma per Cervellera è tutto regolare. Al 60esimo, il direttore di gara prende la giusta decisione non sanzionando un mani di Crivello in area che risulta chiaramente involontario. Tre minuti più tardi Carlini in area neroverde viene toccato da Politano ma Cervellara anche in questo caso non ritiene opportuno intervenire. Il contatto lascia qualche dubbio.

 

TORINO-NAPOLI 2-1, arbitro Damato 6,5Sul gol annullato a Belotti nel corso dell'11esimo minuto Damato ha preso la giusta decisione visto che la posizione dell'attaccante granata è chiaramente irregolare. Unico dubbio un contatto tra Gaston Silva e Higuain in area granata con l'arbitro che avrebbe potuto sanzionare l'intervento. Corretti entrambi i gialli che portano all'espulsione di Vives

 

VERONA-JUVENTUS 2-1, arbitro Maresca 6Giusto sanzionare l'intervento scomposto di Alex Sandro su Pisano sul finire del primo tempo che porta al rigore trasformato da Luca Toni. Nella ripresa Zaza va in gol ma sulla punizione calciata da Dybala si trova in posizione di fuorigioco e Maresca puntualmente annulla. Inevitabile l'espulsione di Alex Sandro dopo una brutta entrata su Pisano che gli costa il secondo giallo.  Netto anche il rigore concesso alla Juventus per la scorrettezza di Helander su Zaza.




Commenta con Facebook