• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Empoli, Mancini: "Nessuno può competere con la Juventus, ma il Leicester..."

Inter-Empoli, Mancini: "Nessuno può competere con la Juventus, ma il Leicester..."

Il tecnico nerazzurro: "Non siamo quelli del 2006, le squadre non si costruiscono con la bacchetta magica"


Roberto Mancini ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

07/05/2016 20:18

INTER EMPOLI MANCINI SERIE A ICARDI EUROPA LEAGUE/ MILANO - Il tecnico dell'Inter Roberto Mancini, è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' al termine del match che ha visto i nerazzurri vincere 2-1 contro l'Empoli: "I difetti dell'Inter? A volte si complicano le cose durante le partite - ha dichiarato Mancini - con la sostituzione di Icardi abbiamo perso parte del nostro potenziale offensivo".

LA JUVENTUS E IL LEICESTER - "Credo che nessuno possa competere con la Juventus in questo momento, se le squadre non si rinforzano è difficile, anche se poi il calcio è strano e succede che il Leicester vince la Premier League. Questa non è più l'Inter del 2006, le squadre non si costruiscono con la bacchetta magica, bisogna avere pazienza e sappiamo di dover migliorare"

FUTURO SENZA CHAMPIONS - "Se temo che il fatto di non giocare la Champions League possa portare i giocatori di primo livello a chiedere di andare via? Questo non lo so, siamo noi sul campo a poter cambiare le cose, se poi un giocatore ha questa volontà credo sia una cosa bella e lo accontenteremo. L'Inter sta lavorando bene, bisogna avere pazienza".

RIPARTIRE - "Ringrazio i nostri tifosi perché credo che l'Inter sia la squadra con la media spettatori più ampia.Cercheremo di fare sempre di più perché tutti vogliono vincere".

 




Commenta con Facebook