• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Frosinone > Frosinone-Sassuolo, Stellone: "Salvezza? Qualcuno vince al SuperEnalotto..."

Frosinone-Sassuolo, Stellone: "Salvezza? Qualcuno vince al SuperEnalotto..."

Il tecnico dei gialloblu: "Orgoglioso di allenare questa squadra, proviamoci fino alla fine"


Roberto Stellone (Calciomercato.it)
dall'inviato Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

07/05/2016 14:59

FROSINONE SASSUOLO CONFERENZA STAMPA STELLONE SERIE A/ FROSINONE - Roberto Stellone interviene in conferenza stampa alla sfida che vedrà il Frosinone affrontare il Sassuolo per l'ultimo match casalingo della stagione. "Abbiamo preparato la partita cercando di fare il massimo e poi sperare in risultati positivi dagli altri campi per poi andarci a giocare l'ultima fiammella di salvezza a Napoli. Dobbiamo dare il massimo, mai dire mai, è difficile ma può anche succedere qualcosa di impensabile e non bisogna avere il rammarico di non averci provato fino alla fine". 

INFORTUNATI - "Da valutare Paganini, difficile ma lo valutiamo. Infortunati Pavlovic, Soddimo".

IL SASSUOLO - "Quella dell'andata fu una partita completamente di attesa, loro sono una squadra che ha movimenti ben codificati e in quel momento ci serviva non perdere. Giocammo una partita ordinata, il Sassuolo ebbe più occasioni ma oltre al punto in classifica, ci diede anche morale. Domani dobbiamo cercare di vincere a tutti i costi, giochiamo in casa e non sarà una partita di attesa".

FUTURO - "Se è l'ultima partita di Stellone al 'Comunale'? Non rispondo, in questo momento pensiamo al campo, dobbiamo provarci per non avere ulteriori rimorsi o rimpianti. Qualcuno al SuperEnalotto vince, no? E' difficile ma dobbiamo provarci. Con la società non ho ancora parlato, lo faremo a fine stagione per decidere".

ORGOGLIO - "Sono molto orgoglioso di questo gruppo perché siamo in lotta a due giornate dalla fine. In squadra ci sono sette o otto giocatori che erano con me in Lega Pro e in generali tutti quanti sono stati capaci di fare un'ottima annata. Sono orgoglioso e fiero di allenare questa squadra e di aver creato con i tifosi e il pubblico qualcosa mai vista da nessuna altra parte. 

TORTI ARBITRALI - "Se andiamo a fare un film dalla prima di campionato al novantesimo di San Siro, sono tanti i torti arbitrali. Non voglio creare ulteriori polemiche, alzare la voce non serve a nulla, anzi".




Commenta con Facebook