• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-VILLARREAL

PAGELLE E TABELLINO DI LIVERPOOL-VILLARREAL

Il Liverpool domina, Firmino spacca la partita. Juame da incubo, Aréola vola.


Lovren e Soldado © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

05/05/2016 23:00

ECCO LE PAGELLE DI LIVERPOOL-VILLARREAL:

 

LIVERPOOL

Mignolet 6 - Neutralizza il primo tentativo di Mario Gaspar, sul ribaltamento di fronte i suoi passano in vantaggio.

Clyne 7 - Gioca larghissimo sfruttando una linea del Villarreal molto racchiusa. L’(auto)rete del vantaggio nasce da quella parte.

Toure 6,5 - Francobollato a Bakambu, gli concede praticamente niente. Un paio di sbavature in avvio di ripresa.

Lovren 7 - Poco più di mezz’ora e già si prende con Soldado che gli dà un buffetto sulla caviglia. Aréola fa suo un colpo di testa angolato ma debole. Inizia la ripresa con una chiusura top su Bakambu. Roccia.

Moreno 6 - Ripresa più intraprendente del primo tempo ma rischia tantissimo con una spinta su Denis Suarez a 15’ dalla fine. Gli va bene, ma era rigore.

Can 7 - Recuperato all’ultimo da Klopp, è lui che s’incunea tra i due centrali per dare il via all’azione. Incamera in un giocatore la filosofia di Klopp: tecnico e fisico.

Milner 7 - Grande agonismo in mezzo al campo, ma guai a pensare che non abbia tecnica. Motorino.

Lallana 7 - Si mangia il 2-0 su una palla splendida di Milner; corre come un pazzo e a dieci dalla fine manda i Reds in una finale Europea per la prima volta dopo Atene 2007.

Firmino 8 - Diverso dalle ultime uscite, si accende sempre a sprazzi ma quando la palla passa dalle sue parti il Liverpool cambia marcia. Mette dentro il pallone del vantaggio e da trequartista rende più che da falso nueve. Numero assurdo su Soldado col 2-0 fresco fresco. Di fatto il 3-0 è suo, così come l’assist per il raddoppio di Sturridge. Spacca la partita, non lo prendono mai. Dall’ 89’ Benteke s.v.

Coutinho 6,5 - Come sempre molto attivo, ma contrariamente dal solito poco decisivo: punta poco la porta anche se si accentra spesso invece di occuparsi dell’out mancino. Cresce molto nella ripresa ed esce non felicissimo. Dall’ 82’ Allen s.v.

Sturridge 7,5 - Arriva con un secondo di ritardo sul pallone dell’1-0, ma Bruno Soriano lo rimpiazza sottoporta. Come Firmino è lo specchietto che attira le allodole del Villarreal fuori dalla linea difensiva, ma quando può punge: sua la rete del 2-0, la sua 52° con la maglia dei Reds. Dal 90’ Lucas s.v.

AllKlopp 8 - Dopo aver subito la rete dell’1-0 a tempo scaduto in Spagna, manda in apnea i sottomarini con una prova rabbiosa, estremamente fisica e tecnica, praticamente i suoi marchi di fabbrica. Arrivato ad Ottobre riporta il Liverpool ad una finale europea per la prima volta dal 2007. E meno male che l’allenatore nel calcio moderno non conta nulla….   

 

VILLARREAL

Aréola 7 - Alterna uscite buone a potenziali disastri. Anche in occasione del vantaggio del Liverpool forse dovrebbe rimanere in porta invece di allungare la traiettoria. Nel secondo tempo però fa vedere tutto il suo potenziale dentro i pali salvando i suoi da un risultato ben più rotondo.

Mario Gaspar 6 - Gioca molto bene in appoggio, tant’è che la prima (e unica) chance è sua dopo cinque minuti: Mignolet ci mette le mani.

Musacchio 5 - La posizione di Firmino lo mette in difficoltà, sempre sotto pressione con i giocatori del Liverpool che arrivano da tutte le parti, il brasiliano lo salta pure in occasione del 3-0, serataccia.

Víctor Ruiz 4,5 - La mattonella mobile di Firmino causa scompensi pure a lui. Prende il primo giallo per proteste, il secondo per un pestone non violento ma irruento e certamente evitabile. Esce applaudendo l’arbitro e mettendo le mani al petto al suo assistente. In arrivo almeno due giornate.

Jaume Costa 4 - Tartassato dalla fisicità di Milner e dalle sovrapposizioni di Clyne. In partnership con Mario Gaspar tiene in gioco Sturridge che fa 2-0. I rossi da quella parte sfondano sempre. Incubo Anfield.

J. Dos Santos 5,5 - Pronti via punta Toure che lo manda dove vuole, ovvero fuori dal campo. E’ la sua azione più pericolosa. Male nonostante il sacrificio. Dal 73’ Bonera 6 - Meno di dieci minuti ed i suoi concedono il terzo gol, ma non è certo colpa sua.

T. Pina 5,5 - Anticipo provvidenziale su Emre Can pronto a battere a rete con Areola fuori causa. Per il resto della gara però fatica a tenere il ritmo del centrocampo avversario: il Villarreal non riparte praticamente mai. Dal 59’ Trigueros 5 - Ha più capacità di andare in verticale di Tomas Pina, ma è pure più lento.

Bruno Soriano 5 - Inizio da incubo per il capitano che suo malgrado si ritrova tra Sturridge e la porta: è suo il tocco che porta in avanti i reds. Il pressing del Liverpool lo condiziona certo di più della sfortunata carambola.

Denis Suárez 6,5 - Nervosissimo, protesta vivacemente con Kassai per gran parte del primo tempo e quando vede che l’arbitro non gli dà soddisfazione si adegua al modo della partita non tirando mai indietro la gamba. Fa la spola su e giù e si guadagnerebbe pure un calcio di rigore…

Soldado 5,5 - Inizia con due buone sponde, si scalda quando Lovren inizia ad andarci giù duro. Fuori partita nella ripresa, viene sostituito. Dal 68’ Adrian Lopez 5,5 - Mattatore della sfida d’andata, oggi non si vede mai.

Bakambu 5 - Toure lo segue ovunque, girata debole a fine primo tempo, Mignolet para agile. Lovren lo stoppa in avvio di ripresa. Non trova mai la sua dimensione, nonostante l’impegno.

All. Marcellino 5 - Come all’andata si bacchetta con Klopp. Regala il centrocampo al Liverpool non riuscendo a ripartire praticamente mai. I suoi non riescono a gestire l’agonismo degli uomini di Klopp. Sfuma il sogno dei sottomarini di giocare la prima finale europea della loro storia.

 

Arbitro: Viktor Kassai 6 - Dubbio contatto Toure-Bakangou in area, poco prima del vantaggio del Liverpool. La forza del tocco non sembra proporzionata alla caduta dell’attaccante del Villarreal: non è rigore, decisione giusta. Passano alcuni minuti e nell’area opposta Areloa esce franando su un suo compagno, l’arbitro vede ponte di Firmino che però si era fermato e poteva mettere dentro la palla scivolata dalle mani del portiere. La gara è molto fisica e i Reds sono certamente più abituati ai corpo a corpo. Denis Suarez protesta tantissimo e in maniera plateale, meriterebbe il giallo almeno una volta. Difficilissimo da vedere, ma è da sanzionare con un rigore il mani in area di Mario Gaspar che anticipa Firmino. Nessuno protesta e l’arbitro non vede; come detto, difficilissimo. Primo episodio della ripresa: contatto Lovren-Musacchio in area Reds, giusto non fischiare rigore. Il secondo giallo a Victor Ruiz è severo ma può starci. Al 78’ è da rigore la spinta di Moreno su Denis Suarez. La gara ha un ottimo ritmo anche grazie alla sua direzione. L’unico errore da matita blu è l’ultimo citato.

 

TABELLINO

LIVERPOOL-VILLARREAL 3-0

LIVERPOOL (4-2-3-1): Mignolet; Clyne, Toure, Lovren, Moreno; Can, Milner; Lallana, Firmino (dall’89’ Benteke), Coutinho (dall’82’ Allen); Sturridge (dal 90’ Lucas). A disp. Ibe, Skrtel, Smith, Ward. All. Klopp.

VILLARREAL (4-4-2): Aréola; Mario Gaspar, Musacchio, Víctor Ruiz, Jaume Costa; J. Dos Santos (dal 73’ Bonera), T.Pina (dal 59’ Trigueros), Bruno Soriano, Denis Suárez; Soldado (dal 68’ Adrian Lopez), Bakambu. A disp. Asenjo, Garcia, Castillejo, Rukavina.  All. Marcellino Garcia.

Arbitro: Kassai (Ungheria)

Marcatori: 6’ a.g. Bruno Soriano (V), 62’ Sturridge (L), 81’ Lallana (L)

Ammoniti: 30’ Victor Ruiz (V), 34’ Clyne (L), 40’ Soldado (V), 93’ Denis Suarez (L)

Espulsi: 71’ Victor Ruiz (V)
 




Commenta con Facebook