• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Raiola: "Ibrahimovic può tornare. Io vicino a comprare la Roma: avrei cacciato Totti"

Milan, Raiola: "Ibrahimovic può tornare. Io vicino a comprare la Roma: avrei cacciato Totti"

Il noto procuratore parla anche di Balotelli: "Con la testa di Zlatan più forte di Messi"


Ibrahimovic e Totti ©Getty Images
Maurizio Russo

05/05/2016 11:25

CALCIOMERCATO MILAN RAIOLA IBRAHIMOVIC BALOTELLI TOTTI ROMA / MILANO - C'è ancora grande incertezza intorno al futuro di Zlatan Ibrahimovic. Il centravanti svedese classe 1981 è in scadenza di contratto con il Paris Saint-Germain ed il rinnovo, sebbene non sia da escludere, non è nemmno così scontato. Da svincolato fa gol a tanti, dagli inglesi del Manchester United, ai club cinesi, arabi e statunitensi, fino a quelli italiani, con i tifosi rossoneri che sognano il colpo del calciomercato Milan possa essere il suo ritorno a Milanello per risollevarsi dopo una serie di stagioni negative. Un sogno che potrebbe diventare realtà a sentire le parole del suo procuratore: "Zlatan Ibrahimovich potrebbe tornare in Italia, al Milan" la secca dichiarazione di Mino Raiola a, magazine 'GQ', come riportato nelle anticipazioni dell'intervista dal 'Corriere della Sera'. Il noto procuratore italo-olanadese ha parlato anche dell'altro suo assistito, l'attaccante Mario Balotelli al centro di diversi voci di calciomercato, dal momento che è in prestito dal Liverpool: "Dico solo che se Mario avesse avuto la testa di Ibrahimovic, adesso Leo Messi avrebbe qualche Pallone d'Oro in meno". Un paragone che di certo farà sorridere diversi tifosi, non solo del Barcellona...

Ma i colpi di scena non sono finiti qui. Mino Raiola ha infatti rivelato anche che sarebbe potuto diventare il presidente della Roma quando i Sensi la misero in vendita, prima che il club capitolino finisse in mani americane. "Fui più vicino di Pallotta a comprare il club giallorosso. Avrei voluto rinfondarlo iniziando dall'allontanamento di Francesco Totti". Una scelta che di certo non lo avrebbe fatto amare dai tifosi giallorossi, almeno all'inizio, ma chissà come sarebbe andata a finire senza lo storico capitano e se magari la Roma avesse interrotto il digiuno di trofei, magari grazie a qualche campioncino prelevato dalla scuderia Raiola come Pogba, sul quale l'agente sentenzia: "Paul al Chelsea? Non adesso".




Commenta con Facebook