• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Rugani: "Rispetterò sempre Allegri. Futuro? Se sarò bravo..."

Juventus, Rugani: "Rispetterò sempre Allegri. Futuro? Se sarò bravo..."

Il difensore bianconero ha tracciato un bilancio della stagione


Daniele Rugani ©Getty Images

03/05/2016 08:40

CALCIOMERCATO JUVENTUS INTERVISTA A DANIELE RUGANI SU TUTTOSPORT / TORINO - Il difensore della Juventus Daniele Rugani, ex Empoli, ha concesso una lunga intervista al quotidiano torinese 'Tuttosport'. Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti delle parole del calciatore sulla sua stagione 2015/2016 in bianconero, le scelte tecniche dell'allenatore Massimiliano Allegri, la conquista dello Scudetto e i successivi festeggiamenti, l'obiettivo Nazionale ed Euro2016 ed anche sul suo futuro in chiave calciomercato Juventus.

PIU' AGGRESSIVO - "Per rimanere nel gruppo Juventus bisogna essere sempre più determinati, rischiando anche qualche intervento e prendendo un giallo. Il mister mi ha detto spesso di diventare più aggressivo, non più cattivo".

LE SCELTE DI ALLEGRI - "Io penso solo a lavorare, è Allegri che decide. Sono a disposizione come gli altri calciatori, rispetterò sempre le scelte dell'allenatore. A me interessava fare il salto alla Juve ed entrare in un gruppo formato da grandi campioni. Non voglio scalfire il blocco Barzagli-Bonucci-Chiellini, ma dare il mio contibuto e farmi trovare pronto in caso di necessità. Sono contento delle possibilità che mi vengono concesse, dopo un inizio un po' difficoltoso".

JUVE CAMPIONE D'ITALIA - "Mi hanno chiesto di ballare sui tavoli, davanti a tutti, con la musica sudamericana di sottofondo scelta dalla 'banda', Pereyra e Dybala su tutti. Conquistato lo Scudetto, non potevo tirarmi indietro e mi sono esibito. Lo Scudetto è un sogno che si realizza e questo ha un sapore particolare, perché fuori dal nostro ambiente non credeva nessuno che ce l'avremmo fatta".

FUTURO ALLA JUVENTUS  - "Spero di rimanere tanti anni e farò di tutto per meritarmi la conferma il più a lungo possibile. Se sarò abbastanza bravo...".

NAZIONALE e OBIETTIVO CONVOCAZIONE A EURO2016 - "Il ct Conte non mi ha telefonato né ho ricevuto sms (ride, n.d.r.). Ci spero e ci credo, lavoro per questo".

S.D.

 

 




Commenta con Facebook