• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio-Inter, Inzaghi: "Orgoglioso dei ragazzi, Klose è un campione. Futuro? Sono tranquillo"

Lazio-Inter, Inzaghi: "Orgoglioso dei ragazzi, Klose è un campione. Futuro? Sono tranquillo"

Il tecnico: "Dispiace aver battuto Mancini, vittoria meritata"


Simone Inzaghi © Getty Images

01/05/2016 23:07

LAZIO INTER INZAGHI / ROMA - Simone Inzaghi commenta la vittoria della sua Lazio contro l'Inter. Queste le sue parole a 'Premium Sport': "Bella vittoria, penso meritata. Siamo contenti perchè venivamo da una sconfitta assolutamente immeritata. Questa settimana abbiamo lavorato come sempre nonostante qualche critica. Sono orgoglioso dei miei ragazzi. Oggi avevamo diversi calciatori acciaccati che però non hanno chiesto il cambio: è questa la giusta mentalità".

MANCINI - "Preferisco battere altri allenatori, non Mancini. Se sono venuto alla Lazio è stato anche merito suo. Inter fuori dalla Champions? Non sapevo, pazienza".

FUTURO - "Sono tranquillo e sereno perchè insieme al mio staff sto facendo il massimo. Continuo a lavorare, senza le vicissitudini di domenica scorsa ne avrei vinte quattro su quattro. La partita di Genova nove volte su dieci non la perdi mai".

L'ANALISI - "Abbiamo preparato la partita per giocare sulle fasce. Siamo stati compatti e abbiamo fatto buone ripartenze con Keita e Candreva. E' stato buono l'atteggiamento di tutti, anche quelli che sono entrati".

KLOSE - "Non so se resterà alla Lazio, so solo che con lui in campo ho vinto tre partite su tre. Un campione come lui in campo sposta gli equilibri, tanto di cappello. Poi a fine stagione parleremo con la società e vedremo".

ESPULSIONE - "Non so perchè sono stato allontanato, forse ha visto le braccia alzate dopo l'ammonizione di Keita. Le ultime espulsioni che ho subito, anche da calciatore, sono state decise sempre da Banti".

FILIPPO INZAGHI - "In tribuna c'erano anche mio figlio, amici e mia moglie. Sono contento sprattutto per chi è venuto allo stadio e ci ha aiutati".

Ai microfoni di 'Sky', Inzaghi ha poi aggiunto: "Biglia? Penso sia un giocatore straordinario. Ho giocato con tanti campioni come Veron e Nedved, ma Biglia lo metto tra questi. Penso sia uno dei migliori in Europa. Scudetto? In questo momento la Juve è ingiocabile, ma per il resto questa Lazio se la gioca con tutte le altre. Una Lazio così, con questa disponibilità, per me se la gioca con tutti tranne la Juve. Futuro? Non c'è nessun patto con la società. Mi hanno chiamato e ho sostituito Pioli con cui avevo un grande rapporto. Il presidente ed il direttore mi conoscono da anni, so che avevano fiducia in me. Avrò modo di migliorare ancora. Quando è arrivata la chiamata l'ho accettata con grande piacere perché mi sentivo pronto. Ho vinto con l'Inter e dovrei essere la persona più felice del mondo, ma non riesco a togliermi dalla testa la partita di Genova".

 

M.D.A.




Commenta con Facebook