• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-BOLOGNA

Maccarone delude, Costa baluardo alla Tonelli! Oikonomou rischia grosso...


Zielinski ©Getty Images
Valerio Pantone

01/05/2016 16:59

ECCO LE PAGELLE DI EMPOLI-BOLOGNA:

 

BOLOGNA

Pelagotti 6 – Poco impegnato nella prima frazione, vede sfilare un paio di volte le conclusioni insidiose di Brienza e Brighi. Più complicato il tentativo nella ripresa di Floccari sul quale è abile a mettere in angolo.

Bittante 5,5 – Ha un cliente scomodo come Giaccherini che fatica a limitarlo. Meglio nel secondo tempo, dove l’ex Sunderland si vede poco o niente. Dal 78’ Zambelli s.v.

Cosic 6,5 – Bada al sodo concedendo poco o nulla agli avanti felsinei.

Costa 7 – Molto attento su Floccari, esce sempre da vincitore nelle situazioni più complicate. Dopo la partenza di Rugani e l’assenza forzata per infortunio di Tonelli, è lui la certezza della retroguardia di Giampaolo.

Mario Rui 6 – Garantisce come sempre una costante presenza in fase offensiva, anche se non appare nelle sue giornate migliori al momento di servire gli attaccanti.

Zielinski 5,5 – Dopo un inizio balbettante, al 31esimo spreca davanti a Mirante l’assist smarcante di Pucciarelli. Sale in cattedra nel secondo tempo dove mette in mostra le sue armi migliori, ma ciò non basta per evitare l’insufficienza.

Diousse 5,5 – Chiamato a sostituire lo squalificato Paredes, ha subito un ottimo approccio alla gara neutralizzando quasi tutte le ripartenze avversarie. Con il passare dei minuti però non riesce ad impartire le giuste geometrie in mezzo al campo. Dal 65’ Maiello 5,5 – Non offre quella qualità in mezzo al campo che vorrebbe Giampaolo.

Croce 6 – E’ il suo dinamismo a mettere più in difficoltà la difesa bolognese nei primi minuti di gioco. Poi però si estranea un po’ dal gioco e la sua prestazione ne risente. Dall’86’ Buchel s.v.

Saponara 6 – Uno degli uomini più in calo dei ragazzi di Giampaolo in questa seconda parte di stagione, appare più nel vivo della manovra toscana, anche se pecca di lucidità negli ultimi venti metri. Ad inizio ripresa, si libera bene in area, ma si fa murare da un ottimo intervento di Masina. Poco dopo si meriterebbe un penalty per un fallo evidente di Oikonomou, ma l’arbitro sorvola.

Pucciarelli 5,5 – Chiuso nella morsa di Gastaldello e Maietta, approfitta dell’unica disattenzione dei felsinei servendo Zielinski a tu per tu con Mirante. Poi però, torna nel dimenticatoio.

Maccarone 5 – Gli manca un gol per stabilire il suo record personale di reti in una stagione. Le maglie della difesa avversaria si chiudono bene e così per lui è difficile trovare spazi, anche perché sembra un po’ in debito d’ossigeno.

All. Giampaolo 6 – La partenza dei suoi ragazzi sembra incoraggiante, ma dopo qualche minuto il Bologna prende le misure e così diventa difficile costruire nitide occasioni gol, fatta eccezione per quella di Zielinski e per l’azione di Saponara che avrebbe meritato il penalty. L’assenza di Paredes pesa e alla fine il punto conquistato serve a poco. Invocato a fine gara dal pubblico di casa, si guadagna la meritata standing ovation per una salvezza quasi mai in discussione.  

 

 

BOLOGNA

Mirante 6 – E’ glaciale nell’ipnotizzare Zielinski che gli piomba incontrastato in area di rigore; per il resto ordinaria amministrazione.

Ferrari 5 –  Non sempre impeccabile in fase di spinta, si limita a contenere le avanzate di Croce e all’occorrenza di Mario Rui. Dal 68’ Zuniga 5,5 – Non riesce a far cambiare passo ai suoi sull’out di destra, anche perchè la presenza di Maccarone lo costringe a restare più basso del previsto.

Gastaldello 6,5 – Molto bravo anche oggi nel guidare il pacchetto arretrato rossoblu, dimostra la solita personalità della quale questo Bologna non può davvero farne a meno.

Maietta 6,5 – Concentrato e molto efficace nelle chiusure, si conferma un baluardo difficile da superare in coppia con Gastaldello. Un problema muscolare lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco ad inizio ripresa. Dall’53’ Oikonomou 5 – Rischia moltissimo sulla scivolata in area ai danni di Saponara che l’arbitro non sanziona con il penalty. Spesso in ritardo su Maccarone, rimedia il primo cartellino giallo del match a pochi minuti dal termine.

Masina 6 – Troppo leggero nella marcatura su Pucciarelli che manda in porta Zielinski, si riscatta ad inizio secondo tempo quando mura il tentativo sottomisura di Saponara. Le cose migliori, tuttavia, le combina in fase offensiva dove conferma le sue qualità tecniche.

Brighi 6,5 – Tra i migliori in campo contro il Genoa, oggi cerca gloria un paio di volte con conclusioni dalla distanza. Prezioso comunque in fase di contenimento, trascina i suoi con alcuni inserimenti senza palla mai banali.

Diawara 5,5 – Alcuni suoi appoggi sbagliati fanno infuriare inizialmente Donadoni, poi però i richiami del tecnico rossoblu cambiano il volto della sua gara che tuttavia non decolla mai.

Mounier 5,5 – E’ sua la prima vera chance della partita, ma il suo tiro da buona posizione è troppo debole per impensierire Pelagotti. Gioca a sprazzi un po’ come tutti i suoi compagni di reparto. Dall’85’ Krafth s.v.

Brienza 5,5 – Da una sua intuizione arriva la prima chance del match di Mounier, poi più tardi, è lui a sfondare centralmente dopo un rimpallo fortunoso, ma la sua conclusione si perde a lato. Nel secondo tempo esce dai radar dell’incontro.

Giaccherini 6 – Parte molto largo sulla sinistra, ma quando ha l’opportunità crea sempre qualche grattacapo a Bittante, specie quando è abile a rientrare sul suo piede preferito, il destro. Poco servito dalla squadra nella seconda parte di gara.

Floccari 6,5 – Come contro il Genoa, garantisce un grande lavoro in fase di non possesso palla. Nella ripresa dal suo sinistro arrivano i pericoli maggiori alla porta di Pelagotti.

All. Donadoni 6 – Serve la sua scossa dalla panchina per svegliare un inizio di gara un po’ molle della squadra. Tranne il brivido nell’occasione capitata a Zielinski, il Bologna appare crescere con il passare dei minuti, anche se l’Empoli può recriminare per un rigore non concesso. Nel finale i suoi dimostrano di volersi accontentare del pareggio, un pareggio che certifica aritmeticamente il raggiungimento dell’obiettivo salvezza.

 

Arbitro Chiffi 5 – Direzione arbitrale insufficiente per il 31enne fischietto di Padova. Al settimo sorvola sul fallo di Maietta a trequarti campo ai danni di Zielinski, impossibilitato a chiudere un triangolo con Maccarone. Al 12esimo corretta la segnalazione dell’assistente sulla posizione di off-side di Maccarone, così come quella che al 15esimo ferma il preciso assist di Saponara per Pucciarelli lanciato a rete. Al 32esimo, più difficile il fuorigioco fischiato sempre ai danni di Pucciarelli, ma decisione sembra corretta. Episodio da moviola  al 63esimo: Saponara viene steso in area, sul proseguo dell’azione Croce mette il pallone in rete ma il guardalinee ravvisa giustamente la posizione di off-side dell’empolese. Tutto giusto, tranne il fatto di aver sorvolato sul fallo di Oikonomou ai danni di Saponara: manca il penalty, forse decisivo, ai padroni di casa. Poco dopo non punisce con il giallo una trattenuta a metà campo di Gastaldello su Pucciarelli, lanciato in ripartenza.

 

TABELLINO

EMPOLI-BOLOGNA 0-0

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Bittante (dal 78’ Zambelli), Cosic, Costa, Mario Rui; Zielinski, Diousse (dal 65’ Maiello), Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.. A disp.: Pugliesi, Giacomel, Damiani, Mosti, Camporese, Krunic, Ariaudo, Picchi, Buchel, Tchanturia. All. Giampaolo.

Bologna (4-2-3-1): Mirante; Ferrari (dal 68’ Zuniga), Maietta (dal 53’ Oikomomou), Gastaldello, Masina; Brighi, Diawara; Mounier (dall’85’ Krafth), Brienza, Giaccherini; Floccari.. A disp.: Da Costa, Sarr, Pulgar, Taider, Crisetig, Mbaye, Acquafresca, Tabacchi, Donsah. All. Donadoni.

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova

Marcatori:

Ammoniti: 86’ Oikonomou (B), 94’ Masina (B)

Espulsi




Commenta con Facebook